informarmy.net
Pianta Hoya carnosa e Hoya diffuse in coltivazione

Stampa / Print
Le Hoya più diffuse in coltivazione, più facili da coltivare e trovare in commercio nei vivai sono: Hoya carnosa (e i suoi incroci), Hoya bella (o H. lanceolata), Hoya kerrii, Hoya linearis, più o meno incostantemente si può trovare l’Hoya multiflora
(che non ho più da un pò se ne avete talee fatevi avanti!),
ultimamente, anche nei vivai generici si trova un Hoya con foglia
accartocciate chiamata Hoya compacta che non dovrebbe essere altro che una Hoya carnosa mostruosa, e alcune Hoya con foglie variegate.
hoya carnosa fiore
Hoya carnosa (Brown) Proviene dalla Cina.
Ha
fusti di 2-4 mm e foglie di 10×4 cm, ha un portamento ascendente,
rampicante se trova grate, reti o altra vegetazione da scalare. I fiori
sono piatti, la corolla è rosa chiaro e la corona è bianca con macchie
rosse al centro. Arriva a fare circa 30 fiori per infiorescenza. Essendo
in assoluto l’Hoya più diffusa in coltivazione e la prima ad essere
portata in Europa ha ricevuto nel corso degli anni diversi nomi e può
essere quindi venduta come: Hoya motoskei, H. compacta, H. crassifolia,
pianta dai fiori di cera o di porcellana. E’ una specie adattabile e
facile da coltivare sia al sole che in ombra, ma una buona luminosità
incrementa la fioritura.
talee hoya carnosa
hoya bella lanceolata ssp bella fiore
Hoya lanceolata (Wallich ex D. Don) Proviene da India e Cina. Ancora in dubbio la corretta identificazione, ma si dovrebbe trattare della più conosciuta Hoya bella o Hoya lanceolata ssp. bella.
Ha
fusti di circa 2-3 mm con portamento ricadente e piccole foglie di un
paio di cm. Fiorisce in autunno con fiori bianchi piatti con corona rosa
scuro, è facile da propagare per talea (avendo i nodi molto
ravvicinati, la talea ne includerà 4-5) ma lenta a raggiungere l’età di
fioritura.
Hoya bella Hoya lanceolata ssp bella
Hoya kerrii fiore
Hoya kerrii (Craib) Originaria di una vasta area del sud-est asiatico.
Oggi
forse l’Hoya più conosciuta, sicuramente la più ricercata in internet, a
causa delle sue belle e resistenti foglie a cuore inserite nella torba e
vendute come piantine di san valentino o come soprammobili dalla grande
distribuzione in tutto il mondo (Ikea, Leory merlin ecc);
tokyu hands hoya kerii
leggi il post Pianta grassa a cuore Hoya kerrii
per le prime info che ho scritto su questa pianta e i numerosi
interessanti commenti degli utenti, se poi ti sei scoraggiato leggi il
post Hoya kerrii che produce nuove foglie.
Ha
fusti di 5-7mm, con portamento ascendente, rampicante se trova dove
ancorarsi. Le foglie hanno un invaginatura all’apice che le conferisce
la tipica forma a cuore, misurano al max 15×12 cm, i fiori sono riflessi
all’indietro e pubescenti e misurano circa un cm e mezzo, la corolla è
bianca/avorio o rosata, la corona è rosso bordeaux. Produce circa 25
fiori per infiorescenza e molto nettare che forma caratteristiche
goccioline brillanti agli estremi della corona. Gradisce il pieno sole
per uno sviluppo ottimale. Ombra ed eccesso di concimi causano
deformazioni alle foglie; ne esistono molte varianti come la variegata o
albo marginata, oltre a varianti con sfumature di colore diverso dei
fiori. E’ una pianta facile da coltivare, mentre le foglie vendute agli
innamorati difficilmente producono nuovi fusti, tranne alcune eccezioni,
restano immutate per anni sino a che generalmente marciscono o vengono
attaccate da funghi.
Hoya kerrii
hoya linearis
Hoya linearis (Wallich ex d. Don) Originaria dell’India, Nepal, Myanmar e Cina, cresce ad altitudini comprese tra i 1500 e 2000m slm.
Ha
fusti di 2 mm, ricadenti, le foglie hanno sezione rotonda e sono
coperte da una soffice peluria, misurano circa 5×0,2cm e sono di colore
verde chiaro, molto differenti dalle altre specie di Hoya. Il fiore è
interamente bianco tranne il centro della corona che ha macchie rosa,
ogni infiorescenza porta al massimo 15 fiori.
Cresce bene in
appartamento utilizzando un terreno per orchidee, ma tende a perdere le
radici quindi non è consigliata ai principianti.
hoya multiflora fiore
Hoya multiflora (Blume)
Cresce in Indonesia, Malaysia, Filippine, Thailandia e Vietnam nelle foreste calde e umide.
I
fusti sono di circa 5-7mm con portamento eretto cespuglioso, le foglie
non sono per niente succulente, ma comunque rigide, misurano circa 15×5
cm e sono di colore verde scuro. I fiori arrivano ad essere 50 per
infiorescenza (… multiflora!), hanno petali rivolti all’indietro di
colore bianco e sfumano al giallo verso la punta, la corona è bianca e
appuntita verso l’esterno, un fiore dall’aspetto molto aggressivo.
Questa
specie è discutibilmente inserita nel genere Hoya, secondo molti
dovrebbe appartenere al genere Centrostemma, probabilmente in futuro
l’Hoya multiflora verrà suddivisa in alcune sottospecie. E’ una pianta
facile da coltivare che fiorisce abbondantemente e ripetutamente durante
l’anno, cresce bene in ombra parziale e se viene potata regolarmente
fiorisce più abbondantemente.
Hoya multiflora thailandia
I riferimenti per questo post provengono oltre che dai miei appunti ed esperienze di coltivazione dal testo “The Genus Hoya – Species & Cultivation” di Andrers Wennstrom & Katarina Stenman.


Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/Stranepiante/~3/QHZQB5Ou4KA/pianta-hoya-carnosa-e-hoya-diffuse-in.html

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.