Stampa / Print

Cottone e tessuti resistenti: Fatte bollire dell’acqua i.q.b per immergere i tessuti: aggiungete quindi: succo di 2 limoni, 2 bicchieri di aceto bianco, 1 cucchiaino di olio essenziale di canfora o di limone (gli oli sono opzionali però aiutano moltissimo a neutralizzare il cattivo l’odore e allo stesso tempo profumano di fresco), 4 cucchiai di sale grosso, 1/4 di una mela, 1 cucchiaio di chiodi di garofano.

Chiudete la pentola o la bacinella e il giorno dopo lavate i tessuti in lavatrice a 40 gradi con normale detersivo ecologico. Se i vestiti sono bianchi: aggiungete 2 cucchiai di percarbonato o 2 cucchiai di acqua ossigenata da 40V.

Tessuti delicati: Come sopra però a temperatura media. Lavaggio a mano o in lavatrice a 30 gradi usando il ciclo della lana o bucato a mano.


Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/VivereVerde/~3/zo4cKVDomA8/odore-di-muffachiuso-persistente-sui.html

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.