Stampa / Print
DI MARCO CANESTRARI

VEDI IN SEQUENZA TUTTI I VIDEO REGISTRATI FINO AD ORA
Ecco Cosa Vedo continua a Roma la serie di Riflessioni gratuite ed aperte a tutti, dove si approfondiscono in maniera semplice e concreta molte tematiche sulla consapevolezza. Verranno anche pubblicati settimanalmente i video estratti dalle registrazioni. La passata stagione si è svolta con grande successo e partecipazione, considerando anche i temi trattati che non sono adatti per un vasto pubblico. Durante le “Riflessioni sulla Coscienza” a cura di Marco Canestrari, si fanno indagini sulla struttura della mente umana, nello specifico sul funzionamento del punto di vista soggettivo ed emotivo con cui ognuno interpreta e reagisce alla realtà. Come è fatto l’Io? La Paura, l’ansia, il piacere, la sofferenza, il pensiero. C’è un osservatore separato dal pensiero? E’ possibile liberarsi e avere una visione chiara? C’è una distanza fra l’azione istintiva e la consapevolezza dell’azione? Come funzionano le percezioni? Che strumenti abbiamo per analizzare il sè? Che tipo di miglioramenti possiamo fare su noi stessi? Che limiti e utilità ha l’esperienza? Cosa è l’illuminazione? Cosa è l’identificazione? Il tempo? Gli argomenti saranno decisi insieme di volta in volta e chiunque può intervenire o venire solo per ascoltare.
–> TABELLA DEI PROSSIMI INCONTRI <–
Riflessioni (2)
La partecipazione alla realtà è sempre una scoperta, mai una rivisitazione – Marco Canestrari

L’appuntamento è sempre a Roma:
Viale delle Milizie di fronte al civico 17
Scala I, terzo piano
Citofono: LAMI
Info 346 2129753

map-generator.net

Siete tutti invitati a partecipare ed invitare amici e conoscenti interessati


Fonte: http://feedproxy.google.com/~r/EccoCosaVedo/~3/FjG_nvjKzoM/incontri-di-riflessione-sulla-coscienza.html

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.