Stampa / Print
Superiorità femminile almeno per quanto riguarda il tatto.
Uno studio canadese pubblicato sul “Journal of neuroscience” dimostra, infatti, ce avere dita piccole equivale a una sensibilità maggiore al tocco.
La ricerca ha rivelato che su un campione di 100 studenti, i giovani con dita minute (prevalentemente di sesso femminile) percepivano già dal primo tocco anche le più minute pieghe di un foglio.
Il motivo?
I recettori di senso sono più vicini tra loro e permettono di percepire meglio gli stimoli esterni.

Fonte notizie: Viversani e Belli 8 gennaio 2010

Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.