informarmy.net
Melissa, per il cuore e lo stomaco

Stampa / Print

Proprietà: antisterico, antispasmodico, aromatico, tonico-stomatico, carminativo.

Infuso: due pizzichi di porzioni aeree, tritate in un vaso ove si versano due decilitri di acqua bollente e coprire. Dopo un quarto d’ora colare e zuccherare. Una tazzina dopo il pasto nelle digestioni difficili e gastroenteriti; prima del pasto ai titubanti, a cucchiai nelle palpitazioni di cuore ed abbattimento.

Tisana tranquillante: 5 grammi di foglie verdi di melissa o 3 grammi di secche per l’acqua di una tazza.

Liquore: macerate per un mese foglie fresche (60 grammi), foglie verdi di assenzio (30 grammi), in un litro di acquavite e filtrate. Un bicchierino intingendo zollette di zucchero nelle indigestioni, capogiri, attacchi cardiaci, mal di montagna.

Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.