Melissa, per il cuore e lo stomaco

Stampa / Print

Proprietà: antisterico, antispasmodico, aromatico, tonico-stomatico, carminativo.

Infuso: due pizzichi di porzioni aeree, tritate in un vaso ove si versano due decilitri di acqua bollente e coprire. Dopo un quarto d’ora colare e zuccherare. Una tazzina dopo il pasto nelle digestioni difficili e gastroenteriti; prima del pasto ai titubanti, a cucchiai nelle palpitazioni di cuore ed abbattimento.

Tisana tranquillante: 5 grammi di foglie verdi di melissa o 3 grammi di secche per l’acqua di una tazza.

Liquore: macerate per un mese foglie fresche (60 grammi), foglie verdi di assenzio (30 grammi), in un litro di acquavite e filtrate. Un bicchierino intingendo zollette di zucchero nelle indigestioni, capogiri, attacchi cardiaci, mal di montagna.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *