UNA COMBRICCOLA DI BESTIOLE ABBANDONATE

Stampa / Print
LETTERA

IL SOMARELLO ANZIANO E DUE OCHETTE SCAMPATE AI CANNIBALI

Un augurio a te, Valdo, ispiratore della rinascita all’alba dei miei 50 anni.
Che il Signore abbia cura di te e della tua anima buona, che nascondi sotto l’effige del guerriero di una causa giusta e santa. Un caro saluto a te ed alla tua bella famiglia.
Un augurio di conoscerti presto per imparare da te e per condividere quanto c’è ancora di bello del mondo.
Un saluto da me e dalla mia combriccola di bestiole abbandonate (cani, gatti, un somarello anziano e due ochette scampate a qualche banchetto). Semplicemente, davvero, Buon Natale.
Cristina

*****

RISPOSTA

LE NOTIZIE BELLE VANNO EVIDENZIATE

Ciao Cristina, non è che mi metto a pubblicare ogni messaggio in arrivo, ma questa tua combriccola di bestiole abbandonate, alle quali ti stai dedicando con grande devozione, è qualcosa di molto commovente ed educativo.
Queste sono notizie belle, pulite e rasserenanti, meritevoli di condivisione e di diffusione.

LA TUA E’ UNA LEZIONE DI AMORE PER LE CREATURE INNOCENTI

Non tutta la gente pensa alle oche soltanto se spennate, sventrate e bollite, o magari per mangiar loro disgustosamente ed orrendamente il fegato. C’è anche qualcuno che accarezza le loro magnifiche piume, che scambia con loro parole e sentimenti.
Il mio prossimo obiettivo penso che sarà proprio un asinello, vista la vulnerabilità eccessiva delle oche agli attacchi notturni di volpi, faine e bracconieri.
Ti ringrazio per le gentilezze e ricambio di cuore gli auguri per il periodo festivo e per quello che verrà.

Valdo Vaccaro

Fonte: http://valdovaccaro.blogspot.com/2011/12/una-combriccola-di-bestiole-abbandonate.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *