ViverSano, le arance alleate della salute e nella lotta ai tumori

Stampa / Print
Novembre, il tempo delle arance
Le arance (Citrus sinensis) sono un’ottima fonte di vitamina C (50mg/100g), dalle note proprietà antiossidanti, particolarmente efficaci nel neutralizzare i radicali dell’ossigeno, che promuovono l’invecchiamento di tessuti e organi. La vitamina C favorisce il rinnovamento del collagene, contribuendo a mantenere giovane la pelle e funzionali i vasi sanguigni. La vitamina C è sensibile al calore, per assorbirla al meglio l’arancia o il suo succo vanno consumati freschi.
Le arance, tuttavia, non sono solamente vitamina C, ma anche un corteo di molecole fitochimiche, ad azione benefica, tra cui numerosi polifenoli (anch’essi antiossidanti) e terpeni, questi ultimi sono le molecole aromatiche, che conferiscono al frutto e alla sua buccia il caratteristico odore.
Gli studi scientifici dimostrano che le arance contribuiscono a prevenire i tumori, in particolare quelli del tratto digestivo (bocca, laringe, esofago, stomaco, intestino, pancreas). Uno studio recente dell’università dell’Illinois, ad esempio, suppone che i flavonoidi contenuti nell’arancia quali: luteolina, apigenina e quercetina, possano contribuire alla soppressione della crescita di cellule tumorali pancreatiche.
I terpeni, inoltre, sembrano i essere i responsabili dell’azione anti-infiammatoria del succo di arancia fresco, mediante un meccanismo di azione legato all’inibizione dell’interleuchina-6, una molecola infiammatoria.
(Fonti. Held et al., J Agric Food Chem, 2007; Johnson et al., J. Med. Food. 2011)
Insalata di arancia, finocchio e olive nere
Per 4 persone
4 arance
2 finocchi tagliati a julienne
20 olive nere
4 cucchiai di olio extravergine di oliva sale
semi di finocchio
Eliminare la scorza e la parte bianca delle arance con un coltello affilato Tagliare le arance a fettine
Distribuire le fettine di arancia in 4 piatti
Dividere proporzionalmente il resto degli ingredienti come segue:
Aggiungere i finocchi, l’olio extravergine di oliva e un pizzico di sale Aggiungere le olive nere e i semi di finocchio
Portare in tavola e sul momento gustare in tutta salute!

Vai alla Pagina Facebook della LILT, Lega italiana per la lotta ai tumori

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *