Tatto: le dita piccole sono più sensibili

Stampa / Print
Superiorità femminile almeno per quanto riguarda il tatto.
Uno studio canadese pubblicato sul “Journal of neuroscience” dimostra, infatti, ce avere dita piccole equivale a una sensibilità maggiore al tocco.
La ricerca ha rivelato che su un campione di 100 studenti, i giovani con dita minute (prevalentemente di sesso femminile) percepivano già dal primo tocco anche le più minute pieghe di un foglio.
Il motivo?
I recettori di senso sono più vicini tra loro e permettono di percepire meglio gli stimoli esterni.

Fonte notizie: Viversani e Belli 8 gennaio 2010

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *