informarmy.net
LE ERBE COMMESTIBILI PER UN TERRAZZO AL SOLE
Stampa / Print

 (post scritto per coltivare l’orto)

  In un terrazzo soleggiato è probabile che abbiate già gli ortaggi, quindi la prima erba da mettere è la portulaca(Portulaca oleracea), tipica infestante degli orti, che cresce benissimo sotto le alte piante di pomodoro ed è pronta da mangiare in estate, quando le altre erbe sono quasi tutte amare e coriacee. E’ buonissima in insalata proprio con i pomodori e contiene i benefici omega 3.
Sicuramente conoscete la rucola selvatica(Diplotaxis tenuifolia) : mettetela in un contenitorre da sola, perchè è molto esuberante e tenderebbe a soffocare eventuali altre erbe vicine.
Potete invece coltivare assieme, nei soliti contenitori bassi e larghi, la lattuga rupestre(Lactuca petennis), il caccialepre(Reichardia picroides), la radicchiella(Hyoseris radiata), la condrilla(Condrilla juncea), tutte da aggiungere alle insalate se vi piace il gusto dolce. Se preferite l’amaro piantate invece il tarassaco(Taraxacum officinalis) e i vari leontodon. Queste sono alcune delle scelte possibili, di erbette di questo tipo da mangiare in insalata ne esistono tantissime, ve ne ho indicato solo alcune per iniziare.

silene

 In un terrazzo grande potete aggiungere la pimpinella(Sanguisorba minor) e la silene(Silene vulgaris), che sono molto buone, ma di cui si raccolgono le innovazioni solo in primavera ed in autunno.
In vasi profondi staranno bene il finocchio selvatico(Phoeniculum vulgaris) e, al Centro-Sud, l’ atreplice marino(Atriplex halimus), arbusto con foglioline grigio chiaro commestibili che a me piacciono particolarmente perchè hanno un sapore che ricorda il mare.

finocchio marino(da www. omero.it)

Dalla Liguria in giù, perchè in vaso temono i geli prolungati, mettete anche il finocchio marino(Chritmum maritimum), dalle foglioline grasse ricche di vitamina C, l’Allium triquetrum, che ha graziosi fiorellini bianchi a forma di campanula, e l’Allium neapolitanum.
Al Nord di agli selvatici piantate ad esempio il lusitanicum, che è una delle piante più resistenti alle condizioni estreme e sopporta bene sia il caldo e la siccità che il freddo, ed ha fiori rosa in estate ed il carinatum, molto grazioso.

Allium carinatum(da http://naturnahe-gärten-ritter.ch)

 Un’altra pianta estremamente rustica, per ogni latitudine è la profumatissima nepetella(Calamintha nepeta).

Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.