LA RAZZA ARIANA & IL VRIL – NAZISTI & TECNOLOGIA ALIENA

Stampa / Print

Si dice che La RAZZA ARIANA indicherebbe un POPOLO ELETTO DISCENDENTE degli DEI.

Negli anni trenta-quaranta il concetto di razza ariana è stato alla base dell’ideologia nazista.

Secondo il nazionalsocialismo i popoli semitici sono una presenza straniera presso le società ariane; essi sono considerati la causa della distruzione dell’ordine sociale e portatori di valori che conducono alla rovina della civilizzazione e della cultura.

Secondo l’ideologia nazista la storia è una lotta tra la razza ariana, creatrice di civiltà, e le altre razze, considerate inferiori (Untermenschen, cioè sub-uomini) sia culturalmente che biologicamente.

La “visione del mondo” (Weltanschauung) nazista deriva, in parte, anche da una distorsione del pensiero nietzscheano circa la contrapposizione tra l’uomo libero, forte, nobile (che “anela al superuomo”) e l’uomo debole, meschino, malato nell’anima (décadent, secondo la definizione nietzscheana).

ORIGINE OTTOCENTESCA

L’idea di razza ariana è nata dalla trasposizione sul piano biologico di una delle maggiori conquiste della linguistica storica all’inizio XIX secolo:

l’identificazione della famiglia linguistica indoeuropea, alla quale appartengono numerose lingue eurasiatiche che condividono molte caratteristiche in comune nel vocabolario e nella grammatica; inoltre è stata rilevata una somiglianza notevole nella mitologia e nella religione di diversi popoli antichi di lingua indoeuropea.

Basandosi su documenti persiani e indiani si è giunti alla conclusione, a sua volta abbandonata dall’indoeuropeistica contemporanea, che i portatori di questa lingua si autodenominavano Ariani (Arya).

La parola “arianno” compare per la prima volta nel testo sacro indoario Rigveda e nell’Avesta iranico.

I termini vedici e avestici sono derivati direttamente da *arya (proto-indoiranico), apparentemente un’autodenominazione dei proto-Indoiranici.

Poiché, nel XIX secolo, gli Indoiranici erano il popolo che parlava quella che all’epoca era ritenuta essere la più antica lingua indoeuropea, la parola “ariano” è stata adottata per riferirsi non solo alla gente indoiranica, ma anche a tutti gli altri popoli indoeuropei.

Nel Saggio sull’ineguaglianza delle razze umane pubblicato a metà del XIX secolo da Joseph Arthur de Gobineau si trova la prima definizione di razza ariana come “razza bianca pura”.

Il saggista francese ha affermato la superiorità dell’aristocrazia ariana rispetto al popolo, secondo lui invece frutto della mescolanza degli Ariani con razze inferiori.

L’idea che gli europei fossero i più puri è stata successivamente affermata assiduamente non solo da De Gobineau ma anche da altri scrittori: il più importante è stato il suo discepolo Houston Stewart Chamberlain, che ha scritto della razza ariana: «Colei che ha parlato le lingue indoeuropee ed è stata prescelta per essere il più nobile dei popoli».

Nel XIX secolo c’è stato un ulteriore salto dalla linguistica all’etnologia: è stato dichiarato che gli esseri umani che parlano la lingua discendente dagli indoeuropei (tra i quali gran parte degli europei) discendono anche geneticamente da questo popolo.

Di conseguenza gli esseri umani “bianchi” sono stati identificati come discendenti degli Ariani.

Gli ebrei, sebbene in Europa siano indistinguibili dagli altri popoli (anche per il colore chiaro della pelle e degli occhi), sono stati politicamente esclusi da questa definizione durante il nazismo, perché non ritenuti di “pura origine indogermanica”.

FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Razza_ariana

NAZISMO: LA COSPIRAZIONE OCCULTA

UNA TEORIA BIZZARRA SOSTIENE INVECE CHE GLI ARIANI SONO DISCENDENTI DI UN POPOLO CHE RISIEDE PRESSO LA STELLA DI ALDEBARAN

Aldebaran (α Tauri) è la stella più brillante della costellazione del Toro.

Il suo nome deriva dalla parola araba al-Dabarān, “l’inseguitore”, in riferimento al modo in cui la stella sembra seguire l’ammasso delle Pleiadi nel loro moto notturno.

VRIL

La Società Vril o Loggia Luminosa fu fondata in Germania nel 1921 come “Società Pangermanica di Metafisica” per esplorare le origini della razza Ariana.

Fu costituita inizialmente da un gruppo di donne medium psichiche dirette da Maria Orsitsch (Orsic) di Zagreb (Croazia), già medium della Thule Gesellschaft, che sosteneva di aver ricevuto comunicazioni da alieni Ariani viventi su Alpha Tauri, nel sistema di Aldebaran.

Secondo la Orsic questi alieni avevano visitato la Terra e si erano insediati in Sumeria e la parola Vril deriva dall’antica parola Sumera “Vri-Il” “simile a dio”.

Una seconda medium del gruppo fu conosciuta solo come Sigrun, un nome legato etimologicamente a Sigrune, una Valchiria ed una delle nove figlie di Wotan nella leggenda Norvegese.

La Società Vril combinava gli ideali politici dell’Ordine degli Illuminati di Baviera con il misticismo Hindù, la Teosofia di Madame Blavatsky e la Cabala Ebraica.

Fu il primo gruppo nazionalista Germanico ad usare il simbolo della swastika come un emblema di collegamento tra l’occultismo Orientale con quello Occidentale.

La Società Vril presentava l’idea di un matriarcato sotterraneo, un’utopia socialista governata da esseri superiori che avevano padronanza sulla misteriosa energia chiamata Forza Vril.

“Questa società segreta fu fondata, letteralmente, sulla novella di Bulver Lytton “The Coming Race” (LA RAZZA VENTURA), scritta nel 1871.

Il libro descrive una razza di uomini psichicamente molto più avanzata della nostra.

Essi hanno raggiunto un tale potere su se stessi e sulle cose da essere quasi simili a dei.

Per il momento sono nascosti e vivono in caverne, tunnel e grandi cavità al centro della Terra.

Presto emergeranno per regnare su di noi.

Fonte: http://www.arcadia93.org/vril-societ%C3%A0vril.html

GLI UFO DEL TERZO REICH

ANCHE MADAME BLAVATSKY, DELLA SOCIETA’ TEOSOFICA, SOSTENEVA DI ESSERE IN CONTATTO TELEPATICO CON QUESTI ESSERI INCASTRATI NEL REGNO DI AGARTHI.

NAZISTI & TECNOLOGIA ALIENA

E’ UN GRAVISSIMO ERRORE CERCARE DI SOSTITUIRE LE COSE SPIRITUALI IN ALTRE COSE PIU’ TANGIBILI ALLA NOSTRA REALTA’, SEMPLICEMENTE TRASFORMANDO GLI ANTICHI CULTI E/O DIVINITA’ CELESTI O DEVA IN ALIENI.

CI SAREBBE MOLTO DI PIU’ DA DIRE SULLA QUESTIONE INERENTE ALL’OCCULTISMO, ALLA TEOSOFIA E ALLA NEW AGE.

I NAZISTI HANNO CONDOTTO SPEDIZIONI PER CERCARE L’ESTERIORITA’ DELLA QUESTIONE ESOTERICA, SENZA CURARSI DEL LATO DELLA REALIZZAZIONE SPIRITUALE DELL’ESSERE; IL VERO FULCRO DELLA QUESTIONE.

IL VIAGGIO CICLICO DELLA CONOSCENZA PRIMORDIALE E’ ANCORA IN ATTO.

MICHELE P.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *