UN'ACNE VULCANICA PRIMA DEL CICLO

Stampa / Print
VALDO VACCARO HK LTD www.valdovaccaro.blogspot.com
www.drvaldovaccaro.com.hk
valdovaccaro@libero.it

FREE AND INDEPENDENT SCHOOL OF BEHAVIOURAL AND NUTRITIONAL SCIENCES
___________________________________________________________________________________
27 Giugno 2011

UN’ ACNE VULCANICA PRIMA DEL CICLO

LETTERA

L’ACNE RIMANE NONOSTANTE IL CRUDO (E NONOSTANTE LE SIGARETTE)

Caro Valdo, eccomi di nuovo con la stessa solita storia. Ho provato tutte le soluzioni possibili per risolvere la mia acne. Sto mangiando il più crudo possibile con qualche piccola eccezione.
Vero, sto tuttora fumando alcune sigarette, anche se molto meno di prima.
Ma 1 o 10 o 15 sono più o meno la stessa cosa, nel senso che il corpo rimane sempre inquinato, e comunque sono più consapevole di questo problema.

PERCHE’ MAI SI AGGRAVA SEMPRE CON L’ARRIVO DEL CICLO?

Così adesso sono disperata e ho bisogno dei tuoi suggerimenti, o almeno delle tue delucidazioni.
So che dovrei essere grata alla mia pelle perché mi aiuta ad espellere i veleni interni, ma puoi chiarirmi una cosa che non riesco ancora a capire?
Come mai la mia pelle diventa un campo di battaglia ogni volta che arriva il ciclo mensile?
Se è vero che la pelle porta fuori le cose cattive che stanno dentro di me, qual è la connessione tra esse e il mio ciclo?

UNA GRANDE FRUSTRAZIONE DAVANTI ALLO SPECCHIO

Devo proprio sperare che arrivi al più presto la menopausa? E’ questo il solo modo in cui possiamo sperare di rompere questo circolo vizioso che produce un vulcano in prossimità di ogni ciclo?
La frustrazione, quando ti svegli al mattino, con quel viso che ti guarda con 6, 7, 8 o 9 brufoli rossi, è enorme.
E sai già che quando vai in giro la gente ti osserva, e magari ti dà una seconda guardata specifica. Stessa cosa fa la famiglia, ed anche il tuo partner, magari senza fare commenti.

IL PROBLEMA COMINCIO’ DA QUANDO LASCIAI IL SUD AFRICA

Non ho nulla di cui vergognarmi. Sono una donna alta e in forma di 44 anni, con belle mani e occhi verdi. Ma so che per almeno 8-10 giorni al mese, divento un’altra persona, e ho vissuto così fin da quando avevo 16 anni. Eppure non mi ci abituerò mai.
Sono nata e cresciuta in Sud Africa, e a 16 anni ho seguito i miei genitori qui in Italia. Ma mi sono sempre sentita Sudafricana.
Mi sento inquieta, infelice e in pena, perché i foruncoli e le eruzioni rompono l’anima, bruciano, prudono, si fanno sentire oltre che vedere! Nella prossima mia vita voglio essere un cane.
Grazie per il tempo che mi dedichi.
Catia

*****
RISPOSTA

L’ITALIA E’ UN PARADISO, MA NON IN TERMINI DI CIBI SANI

Cara Catia, non c’è bisogno che tu ambisca a diventare un cane nella prossima vita. Ti do la mia personale parola che tornerai a diventare bella e perfetta come meriti entro un ragionevole lasso di tempo. Probabilmente il tuo trasferimento in Italia fu drammatico e scioccante in fatto di clima. L’Italia è sicuramente un paradiso in termini di cultura, di storia, di arte, e di molte altre cose. Ma il Sud Africa è molto meglio come cibi naturali 12 mesi all’anno, con vegetali di ogni tipo e incredibili frutti tropicali.
Non c’è bisogno di cercare energia calorica nei formaggi, nei dolci e nella pasta, o nella mitica ma ingrassante dieta Mediterranea. Sono stato a Johannesburg, Pretoria e Città del Capo, e ho potuto apprezzare davvero le risorse alimentari di quel paese.

L’ESTREMA DIFFICOLTA’ DI ACCETTARE E CAPIRE LE CRISI ELIMINATIVE

Al momento tu devi dire grazie alla tua pelle, pesantemente impegnata in un delicato ed eccezionale lavoro. Accompagnar fuori le tossine interne non è un compito facile. Dopotutto, è solo da poche settimane che hai adottato una dieta vegana e crudista. Quando qualcuno comincia una nuova dieta detossificante, più che migliorare la situazione sembra volgere verso il peggio, perché i veleni in uscita interferiscono col processo ripulente, e impediscono di giudicare i benefici in preparazione ed in arrivo.
La crisi eliminativa è un normale meccanismo di guarigione insito nel corpo di ogni essere vivente.
Tu stai in questo momento liberandoti di veleni lipotossici assorbiti ed accumulati da quando eri ancora bambina.

PER LA PRIMA VOLTA NELLA VITA TUA STAI PROVANDO QUALCOSA DI SICURO E DI RISOLVENTE

Sembra quasi che tu raffronti i precedenti 30 anni trascorsi senza speranza con l’acne addosso, coi tempi presenti, o con gli ultimi mesi di dieta migliorata, dove l’acne sembra rimanere dispettosa al medesimo posto, come suo solito. Negli ultimi 30 anni non hai fatto nulla di utile e di concreto per guarire.
Hai solo cercato di mandar via l’acne con creme, pillole e lozioni, mantenendo sempre dentro di te gli accumuli di veleni guadagnati con le vaccinazioni (mercurio, nickel, cadmio, alluminio), e tutti gli acidi urici derivanti da carni, formaggi, pesci, uova, e simili.
Questa è la ragione per cui stai diventando irrequieta, nervosa e demoralizzata.
Non ti sei ancora resa conto che la presente situazione è totalmente diversa.
Ora, per la prima volta nella tua vita, stai sperimentando un reale trattamento anti-acne, 100% sicuro e 100% efficace, a condizione che tu collabori anziché boicottare.

SERVE DA PARTE TUA PIU’ FIDUCIA, PIU’ PAZIENZA E PIU’ DETERMINAZIONE

I risultati tardano ad arrivare? La colpa è tutta tua.
Tu stai infatti prestandoti ma in modo meccanico, senza crederci a fondo.
Una delle prime condizioni per ottenere pronti segnali di recupero è quella di credere fortemente in te stessa e nel metodo che stai seguendo. Non semplicemente per l’effetto placebo, che ha comunque la sua importanza psicologica. Ma perché credere significa anche avere una attitudine positiva verso la vita in generale e rappresenta un’arma in più contro lo stress, che è una componente basilare della tua patologia.

LA DONNA E’ L’ALTRA META’ DEL CIELO

Perché l’acne diventa furiosa, vulcanica ed eruttiva prima del ciclo? Non dimenticarti che le donne sono creature speciali, sia all’interno della famiglia che fuori di essa. Pianificate per costruire nuovi bambini sani. Pianificate per eccitare e per diventare favolose partner degli uomini, pianificate per essere l’altra metà del cielo ed anche di più, come dicono in Cina.
Essendo così speciali, la natura ha preso particolare cura di esse dotandole di un periodo mestruale che serve a mantenerle pure e pulite. Nei giorni che precedono il ciclo, il corpo della donna tende a raccogliere tutte le forze e a mandar fuori ogni sporcizia interna, similmente a una spugna impregnata al massimo livello, che viene strizzata energicamente dal sistema immunitario.

IL FLUSSO MESTRUALE PUO’ PERSINO SCOMPARIRE, SE IL CORPO NON HA IMMONDIZIA DA ELIMINARE

Se leggi il mio articolo “Cinque mesi di felice igienismo cinese”, del 26/6, hai l’esempio concreto di una signora italiana che ha ottenuto una riduzione del ciclo, e poi una scomparsa del ciclo stesso, inclusi tutti i fastidi di contorno.
Niente più tossine interne e niente più flusso sanguigno.
Ha raggiunto tale risultato grazie ad una accelerata purificazione del suo sangue, ottenuta mediante un incremento di frutta e di verdure crude nella sua dieta, ed anche a una presenza di zero sigarette nella sua respirazione.

ALCUNI COADIUVANTI INTERNI ED ESTERNI

Voglio comunque darti qualche ulteriore aiuto, anche se tutto quanto suggeritoti in precedenza rimane fermamente valido ed essenziale. Per le cure esterne puoi usare come astringente del succo di limone, alternandolo a fecola di patate mista a foglie di menta macinate, da usarsi come cataplasma.
Per uso interno, bollire per 10 minuti 40 grammi di foglie fresche di ortica in un litro d’acqua, e poi bere 3 bicchieri giornalieri lontano dai pasti.
Questi trucchi sono da intendersi come mezzi di aiuto alle cure basilari aventi per obiettivo la funzionalità interna di fegato-milza-reni-pancreas, il ripristino della digestione e della fluidità sanguigna, l’armonia del sistema neurovegetativo e di quello ghiandolare.

NIENTE FUMO, NIENTE GRASSI, NIENTE UOVA, NIENTE STRESS

Permettimi di ricordarti ancora una volta che il fumo è il nemico numero uno, nei casi di acne e di malattie della pelle. Devi inoltre migliorare la tua digestione masticando meglio e lentamente. Evita ogni tipo di pane commerciale, dolci, torte, bevande nervine, alcoliche e gassate, nonché qualsiasi prodotto contenente grassi, zucchero, uova, integratori. Eventualmente puoi includere il pane di segala scuro stile tedesco.
Dopo i tuoi pasti principali prenditi un riposino, fatti magari una piccola dormita. In altre parole, vivi più rilassata.

RESPIRARE, ESPORSI AL SOLE, NIENTE CAFFE’, NIENTE COLE E NIENTE SIGARETTE

Impara come incrementare le funzioni pneumatiche attraverso una respirazione profonda di tipo diaframmatico, riempiendo i polmoni a partire dalla zona addominale, e allargandoli via via verso la parte superiore, fino a produrre un innalzamento delle scapole.
La respirazione pettorale, che tutti più o meno fanno, è una pessima abitudine.
I fumatori poi usano una respirazione pettorale ancor più limitante.
Questo è pessimo per l’acne. Nel nostro corpo i reni, i polmoni e la pelle lavorano in modo interrelato, e fanno un lavoro di detossificazione sinergica. Quando si attua un sistema di respirazione limitante e difettoso, si finisce dunque per danneggiare e compromettere l’intero processo.

MUOVERSI E NUOTARE, SOPRATTUTTO IN ACQUE MARINE

Infine, ti consiglio di esporre il più possibile l’intera tua epidermide all’aria e al sole.
Il nudismo sarebbe ideale per te.
Fa più movimento ed esercizio, accaldati e suda, cammina, accompagnandoti con gli esercizi di respirazione ritmata. Il nuoto in acqua di mare è ideale per la tua pelle.
Potessi starti accanto per qualche giorno, a stoppare i tuoi piccoli sconfinamenti e le tue leggere deviazioni, stai pur certa che saprei come far regredire e scomparire la tua acne in tempi brevi.
Ti auguro una magnifica estate!

Valdo Vaccaro

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *