Stampa / Print


Mondo sempre più globalizzato ed interconnesso
con lo stretto controllo e l’arcigna supervisione
della FINANZA GLOBALIZZATA
che ormai è diventata
una sorta di Orwelliano GRANDE FRATELLO….

Negli ultimi anni con la globalizzazione dei mercati finanziari, l’apertura completa delle frontiere ai capitali e la coordinazione stretta di quasi tutti i governi tramite Unione Europea, G20, G8, Fondo Monetario, Banca Mondiale STA DIVENTANDO IMPOSSIBILE NON RIPAGARE I DEBITI ESTERI PER GLI STATI. Ancora dieci anni fa l’Argentina lo ha fatto, ma ogni anno che passa la morsa dei mercati finanziari globali e delle istituzioni economiche globali sta diventando sempre più stretta

……In teoria…UNO STATO SOVRANO PUO’ RIPUDIARE I DEBITI ESTERI O RIDURLI UNILATERALMENTE.
Ma ormai non è più vero, da un punto di vista finanziario ormai gli stati sono tutti incastrati tra loro tramite i mercati globali e le istituzioni economiche mondiali.
Se guardi a quello che è successo ai paesi Baltici, all’Irlanda, al Portogallo, alla Grecia ormai gli stati non hanno più sovranità.
Non controllano la moneta come una volta e anche se l’hanno sono ricattati dall’Unione Europea e dal “cartello delle banche centrali”.
Nell’ultima crisi la FED e la BCE hanno salvato con prestiti ponte di emergenza per migliaia di miliardi le istituzioni finanziarie di quasi tutti i paesi occidentali.
Se questi avessero tergiversato per più di due giorni durante la crisi di Lehman potevano essere tagliati fuori dalla liquidità delle tre grandi banche centrali e sarebbe stato il caos totale finanziario.
Ogni giorno OCSE, BCE, UE, Fondo Monetario fanno a turno a spingere gli stati perchè paghino, oggi dicevano all’Italia di privatizzare l’acqua

I paesi senza testate atomiche o grandi economie autosufficienti in occidente e in sudamerica e nelle parti dell’Asia deboli tipo Filippine oggi NON SONO PIU’ STATI SOVRANI in termini finanziari.
Non solo li costringono a pagare i debiti verso l’estero, ma addirittura è appena successo nel caso dell’Irlanda che la potenza della finanza internazionale è tale che il governo irlandese si è assunto tutti di debiti verso l’estero delle maggiori banche private irlandesi.
Cioè i debiti di queste banche verso l’estero, debiti di privati verso privati, sono diventati di colpo debito pubblico senza che la gente se ne accorgesse (adesso cominciano a svegliarsi un poco).

La Grecia, l’Irlanda, il Portogallo se non pagano vengono stritolate dai “Mercati Finanziari” e dalle istituzioni finanziarie internazionali.
Non siamo più nel 1700 quando il re non pagava e arrestava i banchieri, ora il mondo della finanza controlla di fatto i governi per cui questi spremono i cittadini e pagano….

Da “Gli Stati Sovrani possono non pagare i debiti Esteri?” di COBRAF
.


Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.