informarmy.net
Chernobyl – Fukushima, solo andata
Stampa / Print
Chernobyl, 26 aprile 1986 – 26 aprile 2011
L’avete sentito il nano fetuso, questo venditore di scimmie di mare? Il decretino inserito nel decretone, quello che eliminava il nucleare, era una finta, serviva solo per prendere tempo ed ingannare, come al solito.
Certo ci vuole una faccia come la sua per scegliere il giorno della commemorazione del disastro di Chernobyl e con i reattori di Fukushima ancora fumanti per dichiarare ufficialmente che lui non vuole che gli italiani, gli stessi che blandisce quando ha bisogno di voti per salvare il suo culo, si esprimano democraticamente con il voto nel referendum sul nucleare, ovvero su una questione di capitale importanza per la loro vita e salute.
Lui non vuole, la Marcegaglia e gli amici degli amici non vogliono. Diventan tristi se noi votiam.
A questo punto, come sempre, siamo nelle mani della Consulta che dovrà decidere se annullare o meno il referendum sul nucleare. Speriamo decida per mantenerlo, assieme a tutti gli altri. I quattro SI, in quel caso, potrebbero diventare orgasmici. Un orgasmo democratico multiplo.


Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.