Gesuiti, Monsanto e avvelenamento di massa

Stampa / Print
Il Cavaliere di Malta di John F. Queeny: Fondatore della Monsanto

di Eric Jon Phelps
VaticanAssassin
29 novembre 2009
traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com

Secondo il Conte di Venezia, John Francis Queeny, fondatore della Monsanto Company, era un Cavaliere di Malta. il Cattolico irlandese-americano Queeny (1859-1933) fondò l’azienda nel 1901 all’interno della roccaforte dei Gesuiti di S. Lewis, che ospita la Saint Louis University del Papa Nero dal 1818. Questo è lo stesso anno in cui JP Morgan, Cavaliere Papale dell’Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, fondò la US Steel Corporation e nel 1911 avrebbe nominato il Cavaliere di Malta John A. Farrell come suo presidente. Interessante: Queeny, Morgan e Farrell erano tutti dei malvagi Bianchi Gentili servi del Papa, nessun ebreo nel mix!
Con sede a Creve Cour, nel Missouri, la Monsanto è diventata un mostro del male, distruggendo la salute e l’ambiente delle persone “eretiche e liberali” Bianche Anglo Sassoni Protestanti e Battiste del Nord America, prese così di mira, in conformità della controriforma del Concilio di Trento del Papa Nero. La Monsanto è la principale produttrice mondiale del diserbante “Roundup”, oltre a produrre il 90% dei semi geneticamente modificati a livello mondiale. Produttrice un tempo degli ormai fuorilegge DDT e Agente Orange durante la guerra del Vietnam diretta dalla CIA del Cardinale Francis Spellman, la società ha sviluppato e ha messo ora sul mercato anche l’ormone della crescita bovina, avvelenando ulteriormente la catena alimentare qui in America. E’ molto intrigante che l’Europa – il Rivissuto Sacro Romano Impero del Papa, ingannevolmente chiamato “L’Unione Europea” – si rifiuti di acquistare la carne prodotta negli Stati Uniti! Dopo aver acquistato la GD Searle and Company nel 1995, Monsanto, tramite la sua NutraSwett Company, è la produttrice di aspartame, la famigerata neuro-tossina venduta al pubblico come dolcificante artificiale. L’aspartame è il “dolcificante” nel “soft drink” “Pepsi”; Pepsico una volta impiegava l’assassino di JFK/collegamento dell’FBI alla Commissione Warren e Cavaliere di Malta Cartha D. DeLoach. E per continuare con il modus operandi dell’Ordine di mettere un Ebreo alla testa del loro cartello capitalista di imprese, Robert B. Shapiro fu l’amministratore delegato della Monsanto dal 1995 al 2000. La diabolica Grande Cospirazione per il governo mondiale deve sempre sembrare essere guidata dagli ebrei, mai da parte del Papa di Roma che usa selezionati Massoni “Ebrei di Corte” come suoi subalterni!
Monsanto ha forti legami con la Compagnia Walt Disney, che ha avuto sostegno finanziario dalla Bank of America dell’Ordine, che fu fondata nel 1904 nella San Francisco governata dai gesuiti dall’italo-americano Cavaliere di Malta Cattolico Romano Amedeo Giannini. Disney possiede l’ABC Television Network e il suo direttore emerito è Roy Disney (fratello del compianto Walt Disney) che fu inserito nei Cavalieri di San Gregorio nel corso della stessa cerimonia con il proprietario di Fox News Rupert Murdoch. Interessante: ABC e Fox sono entrambe controllate da Roma attraverso i fratelli Cavalieri dell’Ordine di San Gregorio! Si potrebbe dire molto di più, ma si può essere sicuri che i Cavalieri di Malta, insieme ad altri ordini papali, governano da Wall Street l’economia monopolistica del “Sacro Romano” Cartello Corporativo-Fascista-Socialista-Comunista Impero Americano del 14° Emendamento, Monsanto inclusa. Per il quadro completo, vedere “Satanic Businness Empire” di Fred Parsons.

I Cavalieri del Papa, Fox News, la Monsanto, la FDA: il Piano per avvelenare i bambini americani

di Eric Jon Phelps
VaticanAssassin
4 dicembre 2010
traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com

Nel soddisfare il Gesuitico Sanguinoso Giuramento del Quarto Voto, la Compagnia di Horus (mascherata sotto l’ingannevole nome di “Compagnia di Gesù“) continua il rovesciamento della storica civiltà Bianca Protestante Occidentale, anche se cattolici, ebrei, neri, asiatici, ispanici moriranno ugualmente in questo processo. Conoscendo la realtà della Controriforma dell’Ordine disposta nel Concilio di Trento (1545-1563), e quindi la storia sanguinosa della Compagnia Militare di Gesù/Horus come descritta dal vostro editorialista in Vatican Assassin III, sappiamo che devono essere messi in moto complotti occulti quando sono impossibili sia l’omicidio a titolo definitivo, attraverso un’ingiusta guerra che si conclude con l’invasione straniera, o una sollevazione civile pianificata con conseguente inquisizione domestica.
Uno dei vari complotti covato contro la popolazione americana è il disegno di AVVELENARE l’intera popolazione, soprattutto i bambini! Attraverso questo avvelenamento si verificano tre cose:
1 – Le visite ospedaliere promuovono la vendita di prodotti farmaceutici dell’Ordine, a base di petrolio, che fanno ulteriormente ammalare i “pazienti”.
2 – I ricoveri in ospedale che direzioneranno la somministrazione della “Empia Trinità” allopatica della “incisione (chirurgia), combustione (radiazione) e avvelenamento (droghe)”, che arricchiscono ulteriormente i monopoli medici del Papa Nero mentre nauseano la popolazione.
3 – La morte prematura, che è, di fatto, “l’omicidio di nascosto“.
Uno degli avvelenamenti è quello attraverso la catena alimentare della nazione. Riguardo a questo articolo, la documentazione comprovante la totale contaminazione del latte e dei prodotti lattiero-caseari servirà come modello di esempio nel provare questo vero disegno, con l’utilizzo su scala mostruosa da parte dell’Ordine delle sue “coppe di veleno” contro “gli eretici e liberali“. Questo progetto mira in modo specifico verso i bambini, che sono i principali consumatori di latte. Il risultato desiderato è l’abbassamento dell’intelletto e la riduzione delle capacità fisiche, così come la perdita dell’individualità, incluso un deprezzamento della sagacia e del desiderio di riuscire così necessario per continuare il miracolo economico sviluppato dalla Riforma Protestante, “il ceto medio”. Nel leggere l’articolo allegato qui di seguito ricordate quanto segue:
I. Rupert Murdoch, proprietario di Fox News e delle sue 22 stazioni televisive in tutto il mondo, è un membro del CFR e un potente Cavaliere dell’Ordine di San Gregorio Magno, una fratellanza geopolitica di uomini di primo piano che servono Papa Benedetto XVI, Re di Roma, che, a sua volta, è controllato dal Generale Superiore dei Gesuiti, Adolfo Nicolas.
II. Monsanto è stata fondata dal Cavaliere di Malta John Francis Queeny (1859-1933) e fino ad oggi è rimasta sotto il controllo di quell’ordine militare crociato fedele al Papa di Roma.
III. La FDA e la sua Cancro Inquisizione sono state sotto il controllo dei Cavalieri Papali fin dall’inizio di queste macchine organizzate per uccidere, durante gli anni ’30.
In effetti, questo omicida cartello Saudita basato sul petrolio, promotore di farmaci venne formato durante i dodici anni del regno presidenziale del Coadiutore Temporale Massone Franklin D. Roosevelt. E il mentore di questo malvagio Roosevelt fu il Gesuita della Georgetown University Edmund A. Walsh – uno dei più potenti ed influenti Gesuiti Americani del XX secolo. Oggi, un principale cospiratore, strettamente coinvolto con la FDA e la Cancro Inquisizione dell’Ordine, non è altro che il Cattolico Romano italo-americano, Cavaliere di Malta, Robert C. Gallo, uno dei promotori della falsa teoria dietro l’epidemia di AIDS del Papa Nero.

Cavaliere di Malta Dr. Robert C. Gallo, 1995
Mentre leggete e prendete visione degli avvelenamenti della Monsanto della fornitura di latte nazionale (il video è in inglese, ndr), dell’approvazione della BST (somatotropina bovina, il farmaco dato agli allevamenti da latte per aumentare la produzione di latte) da parte della FDA, e del cover-up di Fox-News di questa cospirazione, si ricordi quanto sopra – le connessioni con Roma, Città del Vaticano e il Papa stesso, i cui preminenti soldati molto obbedienti, che conducono la loro guerra satanica della Controriforma in ogni ambito della vita, sono i figli di Loyola!

La corruzione in corso di Monsanto convince Forbes a ritrarsi

postato dal Dr. Mercola
3 dicembre 2010
traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com/

La Monsanto sta pagando i coltivatori per utilizzare i diserbanti dei suoi concorrenti. Perché? E’ un ultimo tentativo per affrontare la diffusione dei superinfestanti creata dalle colture OGM “Roundup Ready” (RR) della compagnia.
Gli scienziati ambientali avevano messo in guardia circa il problema della creazione di erbacce infestanti resistenti agli erbicidi ancora prima che le colture OGM Monsanto “resistenti agli erbicidi” venissero approvate. Naturalmente, la Monsanto ha negato questi preavvisi.
E, infatti, mentre la Monsanto stava dicendo agli agricoltori di non preoccuparsi delle erbe infestanti resistenti, essa stava già preparandosi per trarre profitto dai problemi delle erbacce degli agricoltori. Nel 2001 la Monsanto ottenne un brevetto sulla miscelazione di erbicidi con Roundup per l’uso su campi RR con erbacce resistenti.

Secondo Green Generation:

“Gli scienziati delle erbe infestanti ora dicono che i superinfestanti delle colture OGM infestano oltre 11 milioni di acri di terreno agricolo negli Stati Uniti — quasi cinque volte di più della superficie di tre anni fa — con un costo per gli agricoltori statunitensi di 1 miliardo di dollari l’anno…Ma i superinfestanti creano nuove opportunità per le aziende di pesticidi che fabbricano le colture OGM.
Data la storia della Monsanto, ci dobbiamo meravigliare che questi superinfestanti siano solo un problema imprevisto proveniente dagli OGM, oppure si stava da sempre creando il problema per pianificare il tutto?

La rivista Forbes ha recentemente ammesso il proprio errore nel nominare Monsanto compagnia dell’anno nel 2009. Hanno pubblicato un articolo affermando che si erano “sbagliati su Monsanto…veramente sbagliati” citando non solo i problemi con i superinfestanti resistenti ma anche le indagini sulle questioni antitrust e un potenziale flop di una nuova varietà di costose sementi di mais OGM.

Fonti:

Forbes October 12, 2010

Commento del Dr. Mercola

Dal 1996, quando sono state introdotte le colture OGM, negli Stati Uniti almeno nove specie di erbe infestanti hanno sviluppato una resistenza al glifosato, il principio attivo del colosso erbicida Roundup della Monsanto.
Ma in tutti questi anni, la Monsanto ha sempre sminuito il problema della resistenza degli infestanti, affermando che le colture Roundup Ready non rischiavano di portare alla resistenza e, persino, come riportato da Green Generation, sconsigliando la rotazione delle colture o altre sostanze chimiche, che avrebbero aiutato a prevenire la resistenza, definendole “spese inutili”.
Invece, la Monsanto ha esortato gli agricoltori a utilizzare semplicemente più Roundup sulle loro colture per uccidere quelle fastidiose erbacce resistenti, anche se gli studi suggerivano che l’utilizzo di anche 10 volte la quantità raccomandata di Roundup non uccide le erbacce resistenti.

I superinfestanti sono in rapida crescita

Secondo lo scienziato delle erbe infestanti di Penn State David Mortensen, le erbacce resistenti coprono adesso circa 11 milioni di ettari di terreni agricoli, cinque volte di più fino ad appena tre anni fa. E il problema si prevede che peggiori se negli Stati Uniti non vengono fatti drastici cambiamenti nell’uso massiccio di erbicidi Roundup.
Nel caso non abbiate familiarità con il Roundup, le coltivazioni di soia, cotone e mais Roundup Ready, sono il più grande gruppo al mondo di colture geneticamente modificate.
Questa particolare varietà di colture OGM sono diventate così popolari perché permettono agli agricoltori di spruzzare il diserbante Roundup della Monsanto direttamente sul loro campo senza danneggiare le colture. Di solito, se si dovesse spruzzare su una pianta il Roundup, o qualsiasi altro diserbante a base di glifosato, essa morirebbe.
Come si può immaginare, l’uso dell’erbicida Roundup è aumentato drammaticamente dopo che sono state introdotte le colture OGM Roundup Ready, e ora le ripetute esposizioni hanno dato a Madre Natura tutto ciò che necessita per mettere in scena il suo ritorno.
Le erbacce si sono evolute in modo da diventare resistenti al Roundup, e, di conseguenza, gli agricoltori stanno applicando ancora più erbicidi alle colture. Questo è, infatti, il suggerimento del Consiglio Nazionale della Ricerca dato agli agricoltori che devono affrontare i problemi con i superinfestanti:

“In particolare, gli agricoltori che coltivano le colture resistenti agli erbicidi GE non devono basarsi esclusivamente sul glifosato e necessitano di integrare una serie di pratiche di gestione delle erbe infestanti, incluso l’uso di altri mix di erbicidi.”

Così, mentre la Monsanto continua a sostenere che le loro colture OGM – che rappresentano l’80-90% di diverse colture degli Stati Uniti – offrono benefici come i costi di produzione, i rendimenti più elevati e il declino dell’uso degli insetticidi, tutto questo è lontano dalla realtà.
Di fronte ad un numero crescente di erbe infestanti resistenti, gli agricoltori che piantano colture Roundup Ready Monsanto utilizzano più pesticidi, creando maggiore inquinamento, e spendono più tempo e soldi per prendersi cura dei loro raccolti, rispetto a prima che avessero inizio i supernifestanti.

Forbes ritratta l’attribuzione di compagnia dell’anno a Monsanto

In uno degli scherzi più terribili di tutti i tempi, lo scorso dicembre Forbes aveva dichiarato Monsanto “azienda dell’anno” – per ragioni che fanno davvero trasecolare la mente. Chiunque abbia studiato gli effetti devastanti del rilascio incontrollato di organismi geneticamente modificati vedrà la pazzia nel dichiarare Monsanto “Compagnia dell’anno”.
Beh, c’è voluto quasi un anno, ma a Forbes hanno finalmente realizzato che il loro giudizio era stato fatalmente viziato e hanno pubblicato un nuovo articolo dove affermano che si erano “sbagliati su Monsanto…veramente sbagliati“.
Che cosa ha causato la ritrattazione della loro attestazione di vincitori? La raffica di flop, di indagini e disastri ambientali difficile da ignorare che ha afflitto questa società malvagia in questi ultimi mesi.
Come ha evidenziato Forbes, e ha sottolineato anche il New York Times, i segni stanno suggerendo che la “vena vincente” di Monsanto è finita:

  • L’ultimo prodotto geneticamente modificato (OGM) della Monsanto, il mais SmartStax, non fornisce nessun rendimento superiore rispetto ai vecchi prodotti, pur essendo più costoso.
  • Le erbacce stanno aumentando la resistenza al Roundup della Monsanto.
  • Il Dipartimento di Giustizia sta indagando su Monsanto per possibili violazioni antitrust.

Già le azioni della Monsanto sono diminuite del 42% da gennaio, e gli utili per l’anno fiscale dovrebbero essere ben al di sotto delle proiezioni. Posso solo sperare che questa tendenza al ribasso continui, perché queste nuove rivelazioni sono solo l’ultima continuazione del passato malvagio della Monsanto.

Motivi per Boicottare Monsanto

Monsanto è al primo posto della mia hit delle società malvagie. Perché? Ecco un breve elenco delle molte irregolarità e dei crimini che hanno commesso a titolo definitivo:

Può Monsanto censurare l’informazione condivisa su di loro su Facebook?

In aggiunta alla lista di irregolarità appena citate, sembra che il loro potere aziendale si estenda anche alla possibilità di censurare le condivisioni di informazioni private online.
I lettori di questa newsletter e al mia personale IT hanno riferito che è impossibile pubblicare su Facebook il mio recente articolo sulla Monsanto. Numerose persone hanno provato, e ognuno ha un messaggio di errore di un certo tipo o di un altro. Nel frattempo, altri articoli possono essere pubblicati senza problemi.
Questo non mi sorprende, perchè gli avvocati della Monsanto solevano contattarmi regolarmente sugli articoli che avevo scritto. Quindi, anche se è pura speculazione, è molto probabile che Facebook abbia segnalato l’articolo come “spam” e quindi non potrà consentirne la condivisione, e molto probabilmente questo è dovuto alle denunce e minacce dei legali della Monsanto.
Il seguente video fa anche il grande lavoro di mostrare quanto sia spietata Monsanto nei suoi sforzi al fine di garantire che la verità rimanga nascosta alla vista del pubblico.

Volete unirvi a me nel cacciare Monsanto?

Se il mercato azionario da qualche indicazione dell’opinione pubblica generale, la Monsanto sembra essere caduta in disgrazia, e velocemente. Questo potrebbe essere l’inizio della fine della Monsanto…se potessimo continuare a guidare lo slancio che si sta formando contro la creazione e la proliferazione degli organismi geneticamente modificati (OGM).
Ricordate, la Monsanto è il leader mondiale della tecnologia degli OGM, e mentre molti paesi europei hanno vietato il mais OGM e altre colture OGM, gli Stati Uniti hanno permesso alla tecnologia di travolgere gran parte dell’agricoltura commerciale.
Ad oggi, circa l’85% del mais coltivato negli Stati Uniti è geneticamente modificato sia per produrre un insetticida, sia per sopravvivere all’applicazione di erbicidi. E circa il 91-93% di tutta la soia è ingegnerizzata geneticamente per sopravvivere a massicce dosi di erbicida Roundup.
Inoltre, secondo l’Institute for Responsible Technology, circa il 76% del cotone, il 75% della colza e oltre il 50% della papaya hawaiana cresciute negli Stati Uniti, sono geneticamente modificate.
L’Institute for Responsible Technology ha inoltre compilato queste altre fonti di alimenti OGM a cui fare attenzione, tra cui:

  • Zucchine e zucca gialla (piccola quantità).
  • Prodotti lattiero-caseari da mucche con iniezioni di rBGH.
  • Gli additivi alimentari, gli enzimi, gli aromatizzanti e gli agenti di trasformazione, compreso il dolcificante aspartame (NutraSweet®) e il caglio usato per fare formaggi a pasta dura.
  • Prodotti a base di carne, uova e latticini provenienti da animali che hanno mangiato mangimi geneticamente modificati.
  • Miele e polline d’api che possono avere fonti di polline OGM.
  • Tabacco (marchio Quest®).

Tu e la tua famiglia avete già mangiato questi cibi, e gli Stati Uniti hanno, per molti versi, già adottato provvedimenti che non possono essere annullati.
Le erbe infestanti resistenti agli erbicidi stanno ora spuntando in tutti gli Stati Uniti, e solo il tempo dirà quanto sarà ampia la diffusione e la difficoltà di controllarle.
Cosa si può fare?
Boicottando tutti gli alimenti geneticamente modificati e supportando agricoltori organici (e locali) che non utilizzano sementi geneticamente modificate dalla Monsanto, state utilizzando il vostro portafoglio per far conoscere le vostre opinioni.
La maggior parte delle persone vogliono evitare gli OGM, ma è praticamente impossibile farlo, dato che il governo impedisce l’etichettatura degli OGM.
Tuttavia, Jeffrey Smith, fondatore dell’Institute for Responsible Technology, ha compilato una risorsa per voi al fine di evitare il blocco delle informazioni – la gratuita Non-GMO Shopping Guide. E’ inoltre possibile stampare la Non-GMO Shopping Guide e darla ai vostri amici e familiari.
Facendo la vostra scelta dello shopping in base a questa guida, si può contribuire a garantire che la Monsanto cadrà sempre più lontano dal favore del pubblico, finché un giorno forse scomparirà del tutto dal radar.

link articoli originali :
http://www.vaticanassassins.org/2009/11/knight-of-malta-john-f-queeny-founder-of-monsanto/
http://www.vaticanassassins.org/2010/12/papal-knights-fox-news-monsanto-fda-plot-to-poison-the-childern-of-america/
http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2010/12/03/monsantos-ongoing-corruption-incites-forbes-retraction.aspx

leggi anche : Cavalieri di Malta: introduzione

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *