Una mela al giorno

Stampa / Print
Insieme alle fragole e ai frutti di bosco, le mele apportano i maggiori benefici alla salute, grazie al contenuto di polifenoli, antiossidanti che rimangono nel sangue.

Il dottor Paul Kroon, dell’Institute of Food Research britannico, mette in guardia: non tutti i frutti e le verdure con alti contenuti di sostanze benefiche possono essere definiti “superalimenti”.

“I dati utilizzati per definire i ‘superalimenti’ sono talvolta incompleti o superficiali”, afferma lo scienziato.

“I benefici di alcuni frutti sono sopravvalutati, perchè se anche risultano ricchi di antiossidanti in un test di laboratorio, quando vengono ingeriti non tutti i nutrienti passano nel sangue: solo una piccola porzione di ciò che mangiamo, infatti, può essere trovata nel sangue dopo che il nostro organismo l’ha trasformato”.

Quali sono alla luce di queste valutazioni i frutti migliori dal punto di vista salutistico?

Frutti di bosco, fragole e mele: contengono elevati livelli di polifenoli, antiossidanti che la ricerca condatta presso l’IFR ha dimostrato rimanere nel sangue.

“Contribuiscono a ridurre la pressione sanguigna, mantenere elastiche le arterie, ridurre il rischio di infarto”, dice Kroon.

Articolo tratto da: Natù

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *