Movimento Zeitgeist, Project Venus e New Age: un piano per il NWO? di Marcella Fraschi

Stampa / Print
pubblicata da Emanuela Dessì il giorno sabato 30 aprile 2011 alle ore 2.13

Movimento Zeitgeist, Project Venus e New Age: un piano per il NWO?
di Marcella Fraschi
https://www.facebook.com/note.php?note_id=192278290807547

Il film “Zeitgeist The Movie” di Peter Joseph è stato pubblicato in internet nel 2007, facendo in poco tempo il giro del Mondo.
Questo documentario tratta tre temi: La religione cristiana intesa come un mito; gli attentati dell’11 settembre 2001; le varie guerre in cui sono stati conivolti gli USA.
Nel 2008 è uscito, sempre in internet, Zeitgeist Addendum e a gennaio di quest’anno (2011) il terzo capitolo Zeitgeist Moving Forward.
Tutti e tre sono stati tradotti in più di 20 lingue e dal loro successo sono nati dei gruppi chiamati “Zeitgeist Moviment” praticamente sparsi in tutto il globo.
Il Movimento Zeitgeist ha un obiettivo chiamato “Project Venus”, presentato in Zeitgeist Addendum, come progetto per un Mondo perfetto, ma di che si tratta?
Il PV fu fondato nella metà degli anni ’70, il fondatore è l’architetto Jacques Fresco, nato a Venus in Florida, nel 1916.

L’obiettivo è quello di avere un mondo senza un sistema monetario o di scambio di nessun genere, senza religioni, e totalmente basato sulla tecnologia avanzata ed energie pulite e rinnovabili.
Un mondo, che non avrà bisogno di leggi o di carceri, perché non vi esisterà più la povertà, considerata il motivo principale della delinquenza, in quanto gli uomini commettono reati per via della scarsità e per sopravvivenza. Quindi con l’eliminazione del sistema monetario e l’introduzione di un’economia basata sulle risorse, tutti i problemi riguardanti la legge andrebbero a sparire, dato che tutti avrebbero uguali ricchezze e non ci sarebbero più persone sfruttate o invidiose di altri che hanno di più.
Ci sarebbe da considerare che gran parte dei reati sono commessi per le emozioni negative che si possono provare nei confronti di un individuo o di un gruppo di persone, ma non sembra che loro prendendano in considerazione questa possibilità.
Sembrerebbe, questo, un progetto fantastico, la realizzazione di un vero e proprio paradiso terrestre, senza guerre e violenze, senza povertà e fame, senza inquinamento, senza dicriminazioni, dove tutti vanno d’amore e d’accordo… purtroppo da nessuna parte c’è scritto come si può arrivarci. E con “come” intendo proprio i passaggi che porteranno all’accettazione globale di un sistema simile. E in che modo tutti i popoli della terra, una volta convinti che ciò è realizzabile e conveniente, potrebbero convicere anche la parte del mondo più “fortunata” a rinunciare ai loro possedimenti? Con parte più fortunata intendo dal benestante medio alla quale non manca niente, al ricco che vive nel lusso, al potente che può fare e far fare qualsiasi cosa voglia. Come convincerli che coverrebbe anche a loro dividere tutti i loro averi con il resto del mondo? (Per me non c’è altro modo se non con una Terza – o quarta?- guerra mondiale… a meno ché questo cambiamento non sia voluto dai potenti stessi! NDA)
Certo, questi docu-film non sono stati realizzati gratuitamente, hanno avuto finanziamenti da colossi della tecnologia come la Sony e la Siemens. Perché delle aziende così potenti e ricche finanzierebbero questo progetto così svantaggioso per loro?
Tra i sostenitori del PV ci sono personaggi importanti come Bill gates (che in una conferenza rivelò il desiderio di ridurre la popolazione tramite un vaccino). Non so voi, ma io ci trovo del ridicolo, o meglio, del tragi-comico.
Adesso andiamo a vedere i legami di Zeitgest con la religione New Age che deriva dalla TEOSOFIA.
Più che di religione si tratta di filosofie che uniscono l’esoterismo e la spiritualità con la scienza.
Nei tre film si nota particolarmente un’avversione verso le religioni (sopratutto quella cristiana cattolica). Il PV ha infatti fra i suoi obiettivi quello di instaurare una religione globale. Per poterlo fare c’è bisogno di una degna sostituta alle attuali varie religioni.
Tra i personaggi che vengono intervistati in questi documentari spiccano: Krishnamurti, Acharya S, Michael Tsarion e Joran Maxwell.
Essi sono tra i maggiori esponenti della New Age, quindi i film e di conseguenza il Venus Project, sono basati su questa filosofia.
Ma che cos’è e da cosa nasce la New age? Da qui, parte veramente il bello!
L’espressione New Age (che significa Nuova Era e che viene chiamata anche “Età dell’acquario” NDA) è stata coniata da Alice Anne Bailey, una ricercatrice occultista (33° grado del rito scozzese della Massoneria), che dopo essersi separata dalla “Società Teosofica” ed aver fondato a sua volta la “Scuola Arcana” – dedita all’occultismo e ai poteri parapsichici – aveva provveduto a legare la teosofia alla nuova ideologia, rivolta al futuro.
La grande novità introdotta da Alice Bailey sta nel fatto che questa “Scuola Arcana” avrebbe dovuto portare all’umanità una nuova religione mondiale, in preparazione alla venuta sulla terra di un nuovo avatar (secondo l’Induismo significa “discesa” e indica le varie forme, animali e umane, assunte dal dio Visnù dall’inizio del mondo, per intervenire a favore della terra e dell’umanità). Tale “avatar” sarebbe colui che i cristiani chiamano Cristo, gli Ebrei Messia, i musulmani Imam Madhi, i buddisti Maitreya. Colui che dovrebbe presiedere alla manifestazione del “regno di Dio” e alla restaurazione degli antichi misteri.
Ecco dunque una valida sostituta a tutte le religioni, le comprende tutte e NESSUNA! Creata da un’alta iniziata della massoneria (il 33° grado è il più alto in assoluto)… ma seriamente, possiamo vederci qualcosa di buono? Andiamo avanti, potremo vedere di peggio.
Come abbiamo detto, Alice Anne Bailey, ha creato questa nuova filosofia, separandosi dalla “Società Teosofica”. Questa, non ne era solo una semplice esponente, ma l’allieva di Helena Petrovna Blavatsky ovvero, la fondatrice stessa della Teosofia.
La Blavatsky scriveva: “Satana e il suo esercito ribelle proveranno di essere diventati i diretti salvatori e creatori dell’uomo divino. Così Satana, una volta che non sarà più visto nello spirito superstizioso della chiesa, crescerà in questa grandiosa immagine. Satana è il Dio del nostro pianeta e il solo Dio”.
E anche: “Lucifero era il Dio da venerare poichè LUI ci diede il frutto dell’albero della conoscenza” riferendosi al peccato originale raccontato nella Genesi. Infatti il Culto di Lucifero è bene espresso dalla Blavatsky nel suo libro La Dottrina Segreta-Antropogenesi (Milano, Bocca, 1953) Parlando di Dio nel Giardino dell’Eden la Blavatsky scrive: “L’Essere […] che fu il primo a pronunciare queste parole crudeli: “Vedete, l’uomo è divenuto come uno di noi, capace di conoscere il bene e il male” […] deve essere in realtà stato l’Ilda-baoth, il Demiurgo dei Nazareni, pieno di rabbia e invidia verso le sue proprie creature […]. In questo caso è naturalissimo, anche attendendosi letteralemente, considerare Satana, il Serpente della Gnosi, come un vero Creatore e Benefattore, come il Padre dell’Umanità spirituale. Fu lui infatti il “Precursore della Luce”, il brillante e radioso Lucifero che aprì gli occhi all’Automa “creato”, come si pretende, da Geova. Fu lui il primo a sussurrare:”Il giorno in cui ne mangerete sarete come Elohim e conoscerete il bene e il male; perciò non può essere considerato che come un Salvatore”. […] il magnifico apostata, potente ribelle ch’è tuttavia nello stesso tempo il “Portaluce”, il Lucifero, “Stella del Mattino”… Energia celeste invincibile e senza sesso… invincibile combattente virginale, rivestito… e al tempo stesso armato del gioci gnostico del “rifiuto di creare”.
Per quanto riguarda la Teosofia, questa è molto simile alla New Age, la differenza è che è una filosofia apertamente Luciferina, mentre la New Age ha gli stessi principi, ma senza nominare Lucifero o Satana. Insomma la New Age moderna è il satanismo perfezionato. Riesce a far avvicinare fedeli, senza che loro si accorgano che seguono i principi teosofici o satanici e questo perché per raggiungere i loro scopi, non hanno bisogno che gli adepti credano in qualche Divinità, anzi al contrario, questa nuova religione ha bisogno di persone che appoggino e portino avanti i loro progetti, pensando che siano per il bene dell’umanità.
Tanto per ricordare e ricollegare il tutto vi cito anche delle frasi dette da Weishaupt: “tutte le religioni si fondano sull’impostura e le chimere, che tutte finiscono per rendere l’uomo debole, strisciante e superstizioso”; “Dio e il mondo non sono che un’unica cosa”; “ogni uomo è capace di trovare in se stesso la Luce Interiore… diventa eguale a Gesù, ossia Uomo-Re”
E chi è Weishaupt? Se ve lo state chiedendo mi deludete 🙂 ma ve lo dico lo stesso. Era “semplicemente” il fondatore degli Illuminati. Dunque l’ideatrice della New Age era adepta della fondatrice della Società Teosofica e faceva parte della massoneria cui il culto è lo stesso Teosofico/Satanico. Tutto torna.

Da ricordarsi anche:
“Ciò che noi dobbiamo dire alle folle è: “noi adoriamo un Dio, ma è il Dio che si adora senza superstizione (…). La Religione massonica dovrebbe essere mantenuta, da tutti noi iniziati degli alti gradi, nella purezza della dottrina luciferiana.
Sì, Lucifero è Dio, e sfortunatamente anche Adonai (il Dio dei cristiani, ndr) è Dio. (…)
La dottrina del Satanismo è un’eresia; e la vera e pura religione filosofica è la fede in Lucifero”
Albert Pike, 33° grado della Massoneria di Rito Scozzese , discorso tenuto in Francia agli alti gradi della Massoneria nel 1889.
Uno stralcio di questo discorso fu riportato, nel 1935, dalla rivista inglese “The Freemason” nel suo numero del 19 gennaio, citato da Franco Odessa in “O.N.U. gioco al massacro”, Ed.ni Civilta’, Brescia, 1996
Quello che viene da chiedersi è che ne sarà di chi non vorrà abbandonare il proprio credo. Le risposte le hanno date, e non hanno niente di rassicurante.
Partiamo dalle parole della New Ager Acharya s.: “il cristianesimo non avrà alcun ruolo in questa età”
Poco male, niente di terrificante al momento….
Sentiamo che ci dice il teosofo New Ager Benjamin Crème: “sarà questione di accettare o morire”.
Ecco, lui già è preoccupante.
Secondo Alice Anne Bailey: “saranno mandati in un altro piano di esistenza… perderanno la possibilità di controllare o influenzare gli sviluppi sulla terra” ( David Spangler, Revelation, Birth of a New Age, pp.163-4)
Un altro piano di esistenza? Li uccidono e li mandano all’altro mondo?! Non mi sembrano molto simpatici questi New Aggisti!
Chiediamo ad un’altra New Aggista, mica la penseranno tutti allo stesso modo.. ecco, Barbara Marx Hubbard, lei è amica dei Rockefeller, ci terrà alla sua immagine.. dirà qualcosa di carino, sentiamo: “un quarto [dell’umanità] è distruttivo, sono semi difettosi. Nel passato era loro permesso morire di morte naturale […]. Ora, man mano che si avvicina il grande cambiamento da creatura a essere cocreativo – ovvero erede dei poteri di Dio – quel quarto distruttivo va eliminato dalla comunità umana […]. Noi [gli Alti Iniziati] siamo gli incaricati del processo di selezione divina a favore del pianeta Terra” (2002)

E ha pure detto: “chiunque si rifiuta di vedere sè stesso e gli altri come “dio” e “Cristo”, sarà rimosso tramite la “procedura di selezione”. Coloro che professano Gesù Cristo come loro Signore ed il Salvatore saranno soggetti a questo processo. Così come gli ebrei, i musulmani e tutti gli altri che rifiutino di vedere se stessi come una parte del “dio”.(Warren Smith, Reinventing Jesus, pag 29 – PDF)
Avete capito?! Chi non vorrà accettare questa “Nuova Era” verrà mandato simpaticamente all’altro Mondo! Avete compreso il tono? “Nel passato era loro permesso morire di morte naturale” Chi ha la presunzione di “permettere” di vivere o morire? Un Illuminato, un massone, qualcuno che sta sopra ad ogni altro potere e legge. Capito chi appoggia Zeitgeist?! Avete cominciato a diffidare seriamente del Movimento e del Venus Project? Beh, non è ancora finita. Questo era l’inizio. Passiamo a qualcosa di più spaventoso.
Ritornando ai vari obiettivi del ZM e del PV, spicca quello dell’umanità che potrà smettere di lavorare o fare solo l’essenziale o ciò che preferisce, grazie ad una strabiliante tecnologia che penserà a tutto!
E quando dico tutto, intendo proprio tutto. Queste macchine potranno anche prendere decisioni sugli esseri umani stessi. Lavoreranno, decideranno come distribuire le risorse alla popolazione e faranno anche da giudice, valutando se un certo comportamento da parte di un individuo, sarà giusto o sbagliato.
Adesso torniamo al fondatore del PV. Jacques Fresco è stato per molti anni un membro della Technocracy Incorporated, un movimento di sviluppo sincretico del comunismo anarchico (che comprendeva varie organizzazioni) fondato da Howard Scott.
Piccola parentesi che riporta al discorso delle religioni:
La “Rete Europea di Tecnocrati” [Network of European Technocrats], nell’articolo “Religion in Hi-Tech Future Society” affermano: “La crescita della religione del New Age è l’esempio della formazione di una nuova religione da vecchie idee ma ad alta tecnologia, ma potrebbe anche accadere che troviamo religioni che rifiutano la tecnologia come pure le religioni che hanno un nucleo centrale tecnologico a vari livelli, come cyber-religioni di computer e di cyborgs. Si potrebbe quindi vedere la religione come un contributo al progresso della società, fintanto che non mantiene un atteggiamento ostile alla tecnologia. La religione Mormone costituisce un esempio di una religione che potrebbe ispirare l’impiego della tecnologia. Ad esempio, Lincoln Cannon [della Mormon Transhumanist Association] sostiene il Mormonismo come la religione del futuro in quanto pone l’accento sulla tecnologia e l’istruzione.”
[la chiesa Mormone ha importanti collegamenti con la massoneria.]
il Network of European Technocrats conclude l’articolo sulla religione nella futura società con le seguenti affermazioni:
“Questa carta afferma quindi che la forma della religione del futuro dipenderà dalla forma che la società avrà in futuro. … le numerose forme della futura società potrebbe avere caratteristiche simili a una tecnocrazia presente in questo documento.” … questo dimostra ulteriormente che nella loro società non vi sarà libertà religiosa, ma che la religione sarà globalizzata e modificata per essere adattata a sottostare alla “religione” di stato. I Network of European Technocrats, sono collegati nei loro links al Zeitgeist Movement.
Chiusa parentesi
J. Fresco è un Transumanista, Ma cos’è in realtà il trans-umanesimo?
Dell’umanesimo leggiamo una definizione di Whittaker Chambers (membro del “Communist underground” partito comunista americano, ed ex spia sovietica negli anni 1924-1938). (4)
“il transumanesimo, offre una versione aggiornata e ad alta tecnologia del luciferianesimo”.
“L’umanesimo non è nuovo. E ‘, infatti, la più antica fede secondo l’uomo. La sua promessa è stata sussurrata nei primi giorni della Creazione sotto l’albero della conoscenza del bene e del male: ” sarete come dèi “. (citaz. Baker in 206)
La denominazione “Transumanesimo” è stata coniata da Julian Huxley, (il fratello di Julian Huxley, Aldous Huxley fu grande amico di Krishnamurti assieme al quale fondò la Besant Hill School, in onore di Annie Besant presidentessa della società teosofica) biologo evolutivo, umanista, primo direttore dell’UNESCO, nonchè membro fondatore del WWF e Presidente della British Humanist Association nel 1963-1965 [di cui è vice-presidente Richard Dawkins dal 1996].

Julian Huxley ha definito la condizione del transumanesimo come “l’uomo restante uomo, ma che trascende se stesso, realizzando nuove possibilità per la e della sua natura umana”.
Tuttavia, dal 1990, il Dr. Max More ridefinirebbe radicalmente il transumanesimo come segue:
“Il transumanesimo è una classe di filosofie che cercano di guidarci verso una condizione postumana.”
Postumana. Cosa si intende con questa parola?
Questo termine si riferisce proprio a un’evoluzione tecnologica dell’uomo. I transumanisti vogliono che l’uomo si fonda con nanotecnologie (come adesempio un microchip RFID) in modo da poterlo ritenere evoluto.
Spesso credono nella compatibilità delle menti umane con l’hardware dei computer, con l’implicazione teorica che la coscienza individuale possa, un giorno, essere trasferita o emulata su un supporto digitale; tale tecnica si chiama “mind uploading”.
Tanto che nel test “SEI TRANSUMANISTA?” nel sito dell’Associazione Italiana Transumanisti , vi è la domanda: “Prenderesti in considerazione l’eventualità di scaricare la tua mente in un computer se questo fosse l’unico modo per continuare ad esistere come un’entità pensante e cosciente?” Già da qui mi pare che il PV abbia ben poco di umano.
Nello stesso test ci sono altre domande agghiaccianti come: “Dovrebbero i genitori avere il diritto di potersi riprodurre attraverso la clonazione, una volta stabilito che questa tecnologia è sicura?” e anche “Credi che sarebbe una buona cosa se gli esseri umani potessero vivere per centinaia di anni o anche più a lungo?”
Avete capito bene. Centinaia di anni. Quello che vogliono i transumanisti è il fondere l’essere umano alle macchine, fino al punto di farlo diventare quasi immortale (e una volta arrivati quasi alla fine della propria esistenza, si può scegliere di mettere in un hard Disk la propria mente per essere immortali, magari nella memoria di un robot umanoide).
Per arrivare a questo, l’essere umano così com’è oggi, dovrebbe estinguersi per fare posto a questi postumani.In pratica la terra sarebbe alla fine popolata da cyborg, macchine e robot. E l’umanità, forse, non sarebbe più neanche un ricordo.
Il PV, come il transumanesimo, spera che un giorno l’intelligenza artificiale arrivi ad essere superiore a quella dell’uomo. Questo significherebbe che le macchine, i computer, i robot, arriverebbero ad imparare come fa l’essere umano ed a prendere decisioni autonomamente senza bisogno che nessuno li programmi.
Per quanto assurdo e fantascientifico possa sembrare, oggi già esistono tecnologie molto avanzate, come la genetica (che per quanto riguarda la clonazione, dopo la pecora Dolly non si è più saputo gran ché… ma voi pensate che si siano fermati?), le nanotecnologie sempre più avanzate, e prototipi di robot che apprendono man mano che vanno avanti nella loro esistenza e che sono capaci di comuncare fra loro le nuove informazioni.
Sul sito del Movimento Zeitgeist italiano, si trovano dei link in cui si mostrano le novità tecnologiche da loro appoggiate.
Ecco uno di questi: http://singularityhub.com/2010/11/02/a-robot-in-every-korean-kindergarten-by-2013/
In questo articolo si parla di robot che supporteranno i maestri delle scuole elementari dal 2013 in Sud Korea. Nell’articolo viene detto anche un giorno questi robot potrebbero andare a sostituire del tutto gli insegnanti.
In una delle foto si mostra un robot insegnante che da una scossa elettrica ad un bambino che ha sbagliato a rispondere ad una domanda.
Tutto questo è veramente straziante anche solo da pensare. Come può un freddo robot, che non prova nessuna emozione, che non comprende le emozioni di un bambino, insegnare qualcosa? I bambini dovranno andare a scuola terrorizzati perché se non sapranno risondere correttamente a una domanda riceveranno scosse elettriche?!
Tutto quello che ho scritto qui sopra sono gli obiettivi di Zeitgeist e del Project Venus. Credete ancora che siano così entusiasmanti?
Spero che in base a questo breve articolo abbiate modo di riflettere e magari, di arrivare alla conclusione che se si vuole si può cambiare il mondo in meglio, ma partendo dal basso, e senza lasciarsi trascinare da belle promesse di un mondo paradisiaco fatte da persone che, anche se non sembra, stanno già al potere.
Il più grande male, è l’ingnoranza. Non esiste niente di più distruttivo. Ricordatevelo sempre.
Grazie per la lettura, Marcella Fraschi.
Fonti e approfondimenti:
http://www.vocidallastrada.com/2011/01/new-age-new-order-lera-dellacquario-e.html
http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2011/03/introduzione-alla-religione-della-nuova.html
https://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fultimaepoca.blogspot.com%2F2009%2F06%2Fzeitgeist-addendumdi-menzogne-la-verita.html&h=fb223
http://larivelazione.forumfree.it/?t=53409076
http://larivelazione.forumfree.it/?t=43213073
http://www.transumanisti.it/4.asp
http://it.wikipedia.org/wiki/Transumanismo

2 comments for “Movimento Zeitgeist, Project Venus e New Age: un piano per il NWO? di Marcella Fraschi

  1. Anonimo
    20 luglio 2011 at 19:44

    A parte la fretta e approssimazioni dettate da comprensibile fretta:
    i link alla fine sono impiastrati.
    Potreste ripartirli?

  2. 20 luglio 2011 at 20:17

    fatto grazie. scusate l'impaginazione precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *