Uso incauto dei cotton fioc e perforazione del timpano. Correlazione piu' frequente di quanto che si pensi

Stampa / Print
Interessante ricerca presentata recentemente al Combined Otolaryngology Spring Meeting a Chicago . L’uso improprio dei cotton fioc, che dovrebbero essere usati per pulire il padiglione auricolare, e non il cavo uditivo , espone a perforazione del timpano (Study: cotton swabs prove problematic for ear health) .
I ricercatori dell’Henry Ford Hospital coordinati da Ilaaf Darrat hanno preso in esame 1540 pazienti con diagnosi di perforazione del timpano trattati nella loro struttura dal 2001 al 2010. Più della metà di loro hanno ammesso di utilizzare abitualmente cotton fioc per pulire le orecchie: ma se i cotton fioc vengono spinti troppo in profondità possono causare danni gravi alla membrana del timpano,  fino alla perforazione , nota anche come perforazione della membrana timpanica (TMP). Le conseguenze di una perforazione del timpano sono problemi uditivi, vertigini, paralisi facciali.
“Se un paziente avverte sintomi come calo dell’udito, ronzii, perdita di liquido dalle orecchie o anormalità dei movimenti facciali deve immediatamente contattare un medico per verificare un possibile danno al timpano”, spiega Darrat. Una perforazione del timpano può essere trattata in due modi a seconda della gravità: osservazione vigile in attesa che il timpano guarisca spontaneamente in circa due mesi, oppure chirurgia. “In passato tra gli otorinolaringoiatri c’è stato un certo dibattito sulla reale necessità di intervenire chirurgicamente in questi casi”, spiega ancora Darrat. “Questo nostro studio dimostra che almeno nel 97% dei casi la lesione guarisce spontaneamente nel giro di 2 mesi senza intervento. Diverso il discorso quando c’è un deficit neurologico facciale”.
Il coautore dello studio, Michael Seidman, direttore della divisione di Otorinolaringoiatria all’ospedale Henry Ford Hospital, raccomanda strategie alternative per pulire l’orecchio, o in caso di tappi di cerume: usare acqua ossigenata, mescolarla ad acqua calda , portandola a temperatura ambiente ed irrigando l’orecchio una o due volte al mese .  Oppure acqua ed aceto , 4-5 gocce una volta alla settimana . Infine usare prodotti farmaceutici quali il debrox.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *