EBREI MESSIANICI

Stampa / Print

EBREI MESSIANICI

Sono ebrei in tutto e per tutto ma credono che Gesù sia il vero Messia atteso.

Per circa 2000 anni la Chiesa Cristiana ha mancato di adempiere alla sua missione di divulgare la buona notizia della venuta del Messia tra la popolazione degli Ebrei nel mondo.

Ma ora è tempo di mutare la rotta. È tempo di portare il messaggio di Cristo anche tra gli ebrei, con buona pace dei fratelli “maggiori”…

Segno escatologico? Chissà…!

EBREI COME GESU’

“ SE IL MONDO VI ODIA, SAPETE BENE CHE PRIMA DI VOI HA ODIATO ME… IL SERVO NON E’ PIU’ GRANDE DEL SUO SIGNORE… SE HANNO PERSEGUITATO ME, PERSEGUITERANNO ANCHE VOI ”.
(GIOVANNI 15;18-)

CHI SONO GLI EBREI MESSIANICI?

Fin dai tempi di Gesù gran parte del popolo ebraico non ha accettato il Nazareno come il Salvatore e il Messia atteso e profetizzato.

Nei tempi passati un ebreo che credeva in Gesù doveva rinnegare la propria origine ebraica, allontanarsi dalla sua famiglia e cancellare il suo passato.

Quindi nel mondo giudaico un ebreo che crede in Gesù non è più ebreo.

Ma, come lo erano Gesù, i suoi discepoli e gli Apostoli, così ci sono sempre stati, attraverso quasi 2000 anni, degli Ebrei che hanno accettato Yeshua (Gesù) come il Santo e il Redentore atteso da Israele.

Dio che è pieno di compassione per il Suo popolo e fedele alle Sue irrevocabili promesse ha in questo tempo illuminato tantissimi Ebrei circa la messianicità di Gesù di Nazaret, pur rimanendo Ebrei osservanti.

Essi conservano le tradizioni, i comandamenti e tutte le festività ebraiche che Dio stesso ha ordinato nella Torah al Suo popolo.

Quindi, rispettano la Legge, le preghiere nelle sinagoghe, la liturgia ebraica, la circoncisione, indossano il tallit, il kipah e i tefillim, rispettano il giorno di Sabath (sabato) come giorno di riposo comandato, osservano la Kasherut, la dieta prescritta nella Scrittura ed altre usanze.

A queste osservanze si aggiunge la fede nelle Sacre Scritture del Nuovo Testamento e una fede personale in Gesù Cristo come Messia e Salvatore.

Questi Ebrei si denominano “Ebrei Messianici” e s’identificano con diverse correnti del Movimento messianico.

David H. Stern, nel suo libro “Messianic Jewish Manifesto”, definisce un ebreo messianico:

“una persona nata ebrea o convertita al giudaismo, un genuino credente in Yeshua e che riconosce la sua ebraicità” (Ideologia, teologia e il programma per il Giudaismo Messianico, Jewish New Testament Publications, 1991, pag.20).

John Fieldsend parla anche di “un movimento dello Spirito Santo in mezzo al popolo ebraico, nato autonomamente, che riconosce Gesù come il Messia atteso, che riconosce se stesso come parte del Corpo del Messia, che è unito nella fede con i fratelli e le sorelle ‘gentili’ (non ebrei) che credono in Gesù, ma che conserva la sua autonomia e la sua indipendenza” (Messianic Jews, 1993 Monarch Publications, Prefazione).

Questo movimento dello Spirito si è sviluppato negli ultimi 50 anni in mezzo al popolo di Dio in quasi tutti i paesi del mondo.

Attualmente solo in Israele si contano più di 100 comunità messianiche.

A livello mondiale si è costituito un dialogo per la riconciliazione e la conoscenza tra i cristiani di varie chiese e tradizioni (credenti gentili) e il movimento messianico (credenti di origine ebraica) dal titolo provocatorio “Verso il Secondo Concilio di Gerusalemme”.

FONTE: http://www.parrocchie.it/correggio/ascensione/ebrei_messianici.htm

GESU’ il Messia – Yeshùa HaMashiach

” CREDETEMI: IO SONO NEL PADRE E IL PADRE E’ IN ME: SE NON ALTRO, CREDETELO PER LE OPERE STESSE “.
(GIOVANNI 14:11)

” PER TANTO IL SIGNORE STESSO VI DARA’ UN SEGNO. ECCO: ” LA VERGINE CONCEPIRA’ E PARTORIRA’ UN FIGLIO, CHE CHIAMERA’ EMMANUELE
( DIO CON NOI) “.
(ISAIA 7:14)

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *