Mozzarelle di Bufala DOC, fresche di Attivissimo

Stampa / Print
Grazie all’amico Schottolo, che ci ha segnalato il suo pregevole quanto vano tentativo di far ragionare Attivissimo & Co. su Youtube (http://www.youtube.com/watch?v=E4icTiZry90), abbiamo potuto notare altre mozzarelle DOC da poco prodotte nell’allevamento di bufale di Attivissimo.

Dice Attivissimo:

“I membri dell’associazione Architects and Engineers for 9/11 Truth, sostenitrice delle tesi alternative, sono circa 1200. Ma solo negli Stati Uniti ci sono 141.000 architetti e 278.000 ingegneri civili.”

Giustamente, come Schottolo e noi intendiamo far notare, i 1200 architetti e ingegneri civili e strutturali che si sono esposti pubblicamente contro le teorie ufficiali dei crolli delle torri costituiscono un numero importante per sollecitare sia un dibattito scientifico sia un dibattito pubblico serio sull’11 settembre.

Attivissimo invece ha ancora l’ostinata pretesa di far apparire questi numeri come insignificanti.
Come? Cercando di ingannare il lettore non con una, ma almeno due fallacie logiche. Due in due frasi consecutive: una media da far invidia a molti eminenti luminari del Novecento, da Vanna Marchi al Mago Gabriel.

La prima è una fallacia che i logici definirebbero ad populum o, per la precisione, è un illusorio appello alla maggioranza (a sua volta una variante dell’appello all’autorità, laddove l’autorità nella fattispecie è intesa come la maggioranza). Con tale escamotage vuol lasciar intendere che siccome gli architetti e gli ingegneri civili negli Stati Uniti sono molti di più dei 1200 pubblicamente contrari alle versioni ufficiali, allora questi ultimi dicono il falso. E’ palese che il ragionamento non sta né in piedi né in terra.
Roba da far cadere le braccia.

Ma c’è un’altra grossolana fallacia nella pseudoargomentazione di Attivissimo: egli vorrebbe far credere al suo lettore (prendendolo, come al solito, per cretino patentato) che quei “141.000 architetti e 278.000 ingegneri civili”, con una sorta di silenzio-assenso (v. fallacia della petitio principii), avrebbero tutti sottoscritto da qualche parte le versioni ufficiali, cosa assolutamente falsa.
Roba da far crollare le gambe.

Forse che ad Attivissimo sono del tutto ignoti fenomeni tipicamente umani come l’omertà, la reticenza, la sospensione del giudizio o la semplice facoltà di non esprimersi pubblicamente su una questione? E forse Attivissimo ha letto nel pensiero di quei “141.000 architetti e 278.000 ingegneri civili”? Così, almeno, lascia sottinteso: ecco una ragione in più per indurre i suoi amici del CICAP a studiarlo come fenomeno paranormale… materia per un Superquark speciale in prima serata.

Fonte

Leggi altre notizie su Paolo Attivissimo nello “Speciale Paolo Attivissimo” – clicca QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *