Stampa / Print

Se anche voi, come, avete la passione dell’acquarello, cosa c’è di meglio se non trascorrere un week-end primaverile all’aria aperta, a contatto con la natura ed in compagnia di vere esperte di pittura che ci insegneranno tutti i ‘trucchi’ del mestiere?
Vi segnalo questi corsi di pittura ad acquarello tenuti da mie due amiche, entrambe bravissime : Silvia Molinari (della quale vi ho già parlato in un post precedente) che organizza corsi in località molto suggestive per insegnarci la tecnica dell’acquarello in stile giapponese, mentre Silvana Rava, illustratrice botanica delle più affermate in Italia, ci illustrerà tutti i passi necessari per realizzare un dipinto botanico.

Il primo appuntamento con Silvia Molinari è dal 1°al 3 aprile presso “La Cassera” piccola dimora di campagna, in località Castelletto d’Erro, in provincia di Alessandria. Nella locandina che vi pubblico, sono già inseriti
anche gli altri appuntamenti del 2011.

                                                  

ACQUERELLO DI STAGIONE 2011

          

  • 1-3 aprile  
                                                                                                           


                                                       • 27-29 maggio        


                                                       • 1-3 luglio


                                                       • 21-23 ottobre 

  
I nostri appuntamenti di stagione in stagione con la pittura,                           
                   
la natura e i suoi mutamenti proseguono anche quest’anno,


con qualche novità.


L’incontro del 27-29 maggio sarà dedicato al paesaggio: il


sabato, durante una passeggiata tra le colline, sceglieremo la


nostra veduta e impareremo a “guardarla” e a dipingerla. Uno


spuntino stuzzicante da consumare all’aperto ci raggiungerà


all’ora di pranzo, e saremo di ritorno alla Cassera alla fine del


pomeriggio.

Dal 1 al 3 luglio ci sarà l’appuntamento col disegno dal vero,


tra grafite, sanguigna e carboncini.

Nelle colline dell’Alto Monferrato, in una piccola valle boscosa, la Cassera è un complesso di case in pietra collegate tra loro da pochi metri di sentiero: la casa, con cinque delle dieci camere; il rustico dove si trovano la stanza di soggiorno-pranzo e la cucina; la “casetta”, affacciata sul maneggio, con le altre cinque camere.

Nella casa gli ospiti possono trovare angoli di tranquillità con comode poltrone, libri e giornali, ideali nelle giornate più fredde. La stanza di soggiorno con i suoi divani e le grandi finestre invita a incontrarsi, a chiacchierare, ad ascoltare della musica.
L’aria di collina – siamo a 500 metri di altezza e a pochi chilometri dal mare – rende piacevole, anche nelle giornate più calde, stare all’aperto sul prato, che circonda la casa oppure passeggiare e inoltrarsi nel bosco. Scuderia e maneggio sono a due passi.

Silvana Rava, invece, ha in calendario un’appuntamento per il week-end del
26-27 marzo ( dalle 10.00 alle 16.00 ) presso la Casa Brenna Tosatto a Lenno, splendida località sul lago di Como dove la pittrice risiede.

Argomenti del corso saranno: copia dal vero di un soggetto vegetale a grandezza naturale partendo da semplici nozioni sul disegno botanico; descrizione delle diverse tecniche dell’acquarello botanico e luci ed ombre per dare tridimensionalità al soggetto.

Per chi volesse approfondire lo studio del disegno delle nervature e delle pieghe delle foglie, della composizione e le teoria delle luci e delle ombre, è previsto un corso avanzato nei giorni 16 e 17 aprile.

Un altro appuntamento è per le giornate del 5 e 6 aprile, presso L’Orto Botanico dell’Università di Pisa, in collaborazione con il Museo di Storia Naturale e del Territorio e il Museo Botanico, dove Silvana terrà un laboratorio di illustrazione botanica dal titolo “I colori della Primavera”.
 
 
per info e iscrizioni:
 
http://www.silviamolinari.it/
http://www.lacassera.it/
silvanarava@tiscali.it
http://www.comunedilenno.it/
silviab@museo.unipi.it

Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.