Stampa / Print
19 marzo 2011
Festa del Papà
… no, non sono impazzita e non ho perso il senso del tempo (non ancora almeno…) sono solo un po’ in ritardo nel farvi vedere un lavoro che albergava nella mia mente da fine gennaio, quando chiesi ad Alpha di fare il braccio operativo e tagliarmi 5 cuori di legno.
Il caro maritino, si procurò la materia prima, mi fece disegnare ciò che volevo e mi consegnò i cuori come da richiesta…
Avrebbero dovuto essere il mio pensiero di S.Valentino per la mia famiglia…. ma, fra il dire e il fare… si mise di mezzo l’influenza che m’impedì di procedere…
E cosa c’entrano i cuori di S. Valentino con la Festa del Papà, vi chiederete voi?
C’entrano eccome…
perchè “quei cinque”, continuavano ad occhieggiarmi dal tavolo di lavoro, a supplicarmi di finirli, a pregarmi di essere utilizzati…
e così, sabato pomeriggio (complice una temporanea assenza del festeggiato e un paio di figliole), mi sono messa all’opera… per trasformare quei “pezzi di legno” in un amoroso pensiero…
(ehm, foto fatta di sera… chiedo venia!)
son bastate davvero poche cose…
vernice lavagna (opitec)
rullo e pennello morbido
gessetti
nastrini e cordone
cornice vuota
ed ecco il risultato,
la mia amorosa lavagna
anzi, mini-lavagnette…
direi che papà Alpha, che non sospettava niente, ne è stato felicissimo!

Ovviamente, in base al periodo,
questi cuoricini verranno riutilizzati con frasi o disegni ad hoc…
o anche semplicemente come memo…
data la velocità con cui la mia memoria si stà estinguendo…
*avete idea. per caso, se esista l’APpMiVdE?
Ovvero l’Associazione Protezione per Memorie in Via d’Estinzione?
Se ne venite a conoscenza, ditemelo, ne avrei proprio bisogno…*

Ma tornando a noi, quando ho finito con i cuori, avevo il pennello ancora intriso di vernice lavagna e mi spiaceva proprio buttarla via… allora, visto che il Mostrillo sabato era indisposto e non era andato a scuola (perciò niente bigliettino per la festa del papà…)
gli ho proposto di creare uno:
con il residuo di vernice abbiamo dipinto una “finestra lavagnosa” su un cartoncino (reperito dalla scatola degli “scarti”), abbiamo rivestito l’interno con della carta carina (riciclo da un calendario), poi lui ha disegnato con tratti molto infantili, se stesso e papà (notare i 4 capelli in testa) e gli ha dichiarato il suo amore all’interno…. a me, piace tantissimo!

Naturalmente, non posso esimermi, dal lodare anche il portapenne creato a scuola dalla Generale… molto colorato, andrà ad arredare la scrivania di papà al lavoro!

Beta


Fonte

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.