Stampa / Print
Questo è un post di giardinaggio.

Doveroso tributo a una pianta meno coltivata di quanto meriti; anche se in queste settimane il suo nome corre per blog e per riviste.

Ho appena aperto la finestra per far rientrare Prospero (il gatto) e, nonostante il freddo e l’ora tarda, i fiori ancora esalano un profumo così intenso da ricordare i gelsomini delle notti estive. L’aria sembra persino tiepida.

Sarcococca confusa

Allora, siccome è un post di giardinaggio, mi adeguo alle rubriche di stagione – prima di tutto, la descrizione. Rapida, così da non perdere tempo con la reiterazione delle medesime notizie. Un respiro fondo e:
 
Generediarbustisempreverdi,coltivatiperilfogliame,ifragrantifioriinvernalieifruttisferici. Ifiorisonominuscoli-l’unicapartevisibilesonoleantere. Utiledarecidereininverno. LepiantediSarcococcaconfusasonodense,cespugliose,alteelarghecircaun metro. Lefogliesonopiccole,ovali,appuntite,lucideeverdescuro. Ifioribianchisonoseguitidafruttineri. Dacoltivareall’ombrasuterrenonontroppoasciutto.
(Liberamente tradotto dalla Gardeners’ Encyclopaedia della Royal Horticultural Society, 1989).
Queste le note ufficiali. Ora quelle personali – a passo più lento.
Sarcococca confusa mi pare la specie migliore tra quelle coltivate; S. ruscifolia, più grande e dalle bacche rosse, a confronto mi sembra grossolana, angolosa; S. hookeriana e S. humilis non sono altrettanto profumate (quelle che coltivo non profumano affatto, a dire il vero).
Coltivo le mie piante a nord-est, riparate dai cespugli più grandi; sono sane e prive di esigenze; giovano pacciamature con torba e leggere concimazioni organiche all’inizio dell’inverno, irrigazioni di emergenza nelle settimane più calde. Ho provato a mescolarle con qualche felce rustica e l’effetto mi pare buono, per il contrasto tra le tessiture delle foglie. Si disseminano facilmente, ma la crescita delle plantule è lenta. Piante da sottobosco, ingialliscono al sole; non piantatele però troppo vicine alle radici degli alberi, per evitare una competizione che finirebbero col perdere. Credo che saprebbero risollevare le sorti di molti bui cortili cittadini. Iris foetidissima e Helleborus orientalis sono buoni compagni; le Hosta hanno esigenze simili, ma hanno foglie troppo grandi per convivere facilmente con il portamento espanso della sarcococca.

Sarcococca confusa

Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.