Stampa / Print
Non era mia intenzione scrivere dei post sul giardinaggio in generale, ma sogno troppo un giardino per l’inverno per non parlarne. Qui al Nord la stagione fredda è lunghissima ed io, che quest’estate ho traslocato e non sono ancora riuscita a mettere mano al mio giardino, sento molto la mancanza dei colori. Anche andando in giro è tutto grigio e bruno: è molto raro vedere giardini belli anche d’inverno. Occasionalmente si può incontrare una singola pianta particolarmente vivace, non insiemi d’effetto.
 Adesso sono convalescente da una brutta tracheite, e non devo prendere freddo. Quando alzo gli occhi dal computer e guardo il mio giardino mi si affollano nella mente le immagini di tutte le piante con bacche o cortecce colorate di mia conoscenza.
 Anche se il Natale è diventato una festa troppo consumistica è altresì un tripudio di colori che io adoro. Mi piacciono particolarmente le decorazioni fatte con materiali naturali e penso siano nate, al di là dei significati simbolici o magici, dall’ esigenza di avere una nota di allegria che compensi il buio dell’ inverno.
Io amo usare le rose da bacche(che in realtà si chiamano cinorrodi e sono di tante forme e dimensioni diverse). Di queste rose potete trovare un ampio assortimento nei vivai specializzati. Anche i meli ornamentali e il sorbo degli uccellatori, piante belle pure nella stagione primaverile, sono altrettanto valide. Del sorbo si trovano diverse sottovarietà, fate attenzione a prenderne uno che mantenga i frutti fino a fine dicembre, perchè molti li perdono anticipatamente.
Molto d’effetto in questa stagione sono anche i cornus, che ben si prestano per creare macchie di colore mescolando esemplari con cortecce di sfumature di arancio e rosso leggermente diverse. Può essere conveniente acquistarli in inverno, quando i colori hanno il massimo risalto. Si possono riprodurre facilmente anche per talea, (è opportuno tenerle fino a febbraio in sabbia umida ad una temperatura di qualche grado sopra zero). I cornus in primavera-estate non hanno fioriture appariscenti, ma avendo un portamento elegante possono servire da sfondo ad erbacee alte, come digitali, esperide,delphinium, etc., che perdendo la parte aerea in inverno lascieranno in piena vista i nostri rami colorati.
Naturalmente ci sono tante altre piante che potrete usare oltre a quelle da me citate,che sono le mie preferite.
  Per quello che riguarda la loro collocazione in giardino, può essere interessante raggrupparle in modo che se ne possa godere la vista dalle stanze dove state di più, perchè comunque d’inverno si passa più tempo in casa che fuori.
Vicino agli ingressi potrete invece collocare piante a fiori profumati, ma queste saranno argomento di un altro post.

Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.