Stampa / Print
E’ da poco partito il fuoco dal cielo sulla Libia, con bombardamenti Occidentali su obiettivi militari; inoltre, alcune unità della Marina americana dispiegate nel Mediterraneo hanno lanciato missili Cruise contro obiettivi libici; il tutto dopo che l’ONU aveva deciso di imporre una no-fly zone sopra i cieli libici, col fine di supportare la ribellione finanziata dalla CIA del Papa Nero nei confronti di “dittatore” Gheddafi, un uomo supportato e finanziato dalla Cia  del Papa Nero fin dagli anni ’70. Abbiamo già trattato delle ribellioni libiche e di come esse vengano gestite direttamente da Washington e da Londra. Ora diamo uno sguardo ai finanziamenti e al supporto ottenuto da Gheddafi; ecco un estratto di un articolo del Time del 29 giugno 1981:

“Ma chi sta aiutando ad addestrare ed armare i terroristi di Gheddafi? La risposta è sorprendente e imbarazzante: ex(?) agenti della Central Intelligence Agency e società private americane che hanno a lungo rifornito la CIA con tali traffici come silenziatori per pistole, esplosivi occultabili, timer ad attivazione ritardata e dispositivi elettronici di spionaggio. Così afferma una storia in due parti di Seymour Hersh sul New York Times, un ex reporter del Times e attualmente giornalista freelance […] Una ditta chiamata American Electronic Laboratories Inc di Falls Church, in Virginia, che aveva a lungo fornito la CIA con attrezzature classificate, ha deciso di costruire dei prototipi per ordine di Gheddafi. L’accordo è stato fissato in un bar della Virginia con l’intervento di William Weisenburger,  allora in servizio attivo alla CIA, ed un altro agente che stava lavorando sotto copertura alla American Elecronic.  Alla fine la Libia piazzò un ordine di 300.000 timer – molto più del necessario per far saltare qualsiasi numero possibile di fantasticate mine Israeliane […] I documenti, secondo Hersh, rivelano che Terpil e Wilson (due ex agenti CIA sotto copertura, n.d.r) avevano allestito in Libia un programma di formazione di ‘spionaggio, sabotaggio e guerra psicologica generale.’ Esso includeva un laboratorio vicino a Tripoli per fabbricare bombe assassine mascherate da posacenere, lampade e teiere. Un agente attivo della CIA, Pat Loomis, avrebbe contribuito a persuadere alcuni Berretti Verdi in addestramento a Fort Bragg, NC, ad abbandonare le Forze Speciali ed aderire alle operazioni libiche in qualità di istruttori […] L’apparente riluttanza della CIA ad aiutare a spingere con maggiore velocità il caso Wilson-Terpil porta con se sfumature più minacciose. Gli avvocati di Wilson hanno accennato ai pubblici ministeri che essi avrebbero trasformato ogni prova in un argomento contro la CIA e avrebbero incluso l’affermazione che Wilson, al momento della sua offerta a Gheddafi, stava ancora lavorando per l’agenzia. Alcuni ricercatori sospettano che Wilson avrebbe tentato di collegare altri ex alti funzionari della CIA con similari accordi sulle armi per il profitto privato. Joel Lisker, capo di consulenti legali della sottocommissione del Senato per la sicurezza e il terrorismo, dubita che il numero di ex agenti coinvolti in questo traffico sia di grandi dimensioni. “Ma non è necessario che sia così”, ha aggiunto. “Terpil and Wilson da soli potrebbero aver fornito a Gheddafi e Idi Amin tutto quello di cui avevano bisogno.” …

Una stretta di mano massonica?
Sembra di assistere al solito scontro tra falsi opposti, entrambi finanziati dalla stessa mano. Se controlli entrambe le sponde, controlli la direzione del conflitto stesso. La retorica del conflitto operata sui media occidentali sembra proprio un inganno di massa. Con questi bombardamenti il Nuovo Ordine Mondiale ha deciso per l’ennesima volta di fare sul serio. La guerra Occidentale alla Libia è stata anche benedetta dal Cardinale Bagnasco, che invece di rappresentare la pace di Cristo, santifica la “guerra santa” per il Governo Mondiale dei suoi superiori Gesuiti.
Sotto trovate la traduzione di un articolo di EUROMED in cui si parla del ruolo chiave di ONG come la Open Society di Soros, un agente dei Rothshild, (corte Gesuita) nella costruzione della cosiddetta società civile che supporta le rivolte africane a favore degli interessi del Nuovo Ordine Mondiale. 
 
“Spazziamo Via le Costituzioni Infantili”: Il Ruolo Chiave Destabilizzante della Società Civile per l’Open Society del NWO

Euromed
4 marzo 2011
traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com

 

ULTIM’ORA. The Washington Post 4 Marzo 2011: L’Amministrazione Obama si prepara alla prospettiva che i governi Islamisti prenderanno il controllo del Nordafrica e del Medioriente, riconoscendo che le rivoluzioni popolari che in essi avvengono… potranno lasciare spazio a più numerose forze religiose. Alcuni membri della comunità di intelligence americana, i circoli diplomatici stranieri e il Partito Repubblicano dicono che la disponibilità di Obama ad accettare i movimenti islamisti… non prende in considerazione il fatto che l’approccio metodico che molti di questi partiti adottano verso la trasformazione graduale delle nazioni secolari in stati Islamici è incompatibile con gli obiettivi politici degli USA.
Sunto: Un fenomeno poco conosciuto è la “società civile”, composta da mercenari in forma di organizzazioni non governative (ONG), istituzioni ecc. Il loro vero compito è comunicare le risposte desiderate all’ONU, all’UE (“al cuore dell’allargamento dell’UE”); e individui come George Soros – che ha lui stesso fondato una ONG, “The Open Society” e paga ingenti somme agli scagnozzi dell’asservita società civile. Soros e le sue ONG collaborano con l’UE, specialmente con l’EU Economic and Social Council. Le risposte della società civile sono chiamate la volontà del popolo, anche se la società civile è del tutto non democratica. La società civile è usata anche per preparare il terreno per le rivoluzioni, ad esempio in Nordafrica e in Medioriente. La CIA (L’attuale direttore della CIA è Leon Panetta, un Cattolico Cavaliere di Malta addestrato dai Gesuiti alla Santa Clara University, una delle più prestigiose Università della Silicon Valley, n.d.r.) sta ampiamente usando la società civile per fomentare le rivoluzioni e influenzare l’opinione nella direzione desiderata nei paesi presi di mira. Forse la (quasi) ONG più pericolosa è l’americana Federal Reserve / “National Bank”, che attualmente sta distruggendo l’economia mondiale (iperinflazione) ancora una volta con l’emissione selvaggia di banconote.
Soros è un agente dei Rothschild, e la sua Open Society opera per fare in modo che questa banda di illuminati abbia libero accesso per razziare tutte le risorse di un paese. Se un paese resiste alla globalizzazione / apertura desiderando di mantenere le proprie risorse naturali e mantenere e sviluppare la sua forza lavoro con doveri e regole proprie, o controllare l’immigrazione, la funzione di polizia della società civile di Soros, UE, ONU, CIA entra in azione e convoca quel “paese chiuso” dinanzi al tribunale dei globalisti che esso paga con il denaro delle nostre tasse e di tasca propria. In casi “brutti” di ostinazione, l’ONU, il FMI, e la Banca Mondiale impongono delle sanzioni. Questo sta succedendo adesso ai chiusi e disobbedienti Libia e Iran. Le ONG sono lobbisti energici favorevoli a cambiamenti drammatici nella missione e nella struttura dell’ONU per raggiungere il governo mondiale. Fingono di essere dalla parte delle masse. La maggior parte delle ONG è membro anche dell’International Union for the Conservation of Nature (IUCN). In Egitto la bandiera Kmara – un tipo di pugno – usata per la prima volta nella rivoluzione contro Milosevich – così come dal Dipartimento di Stato americano, e poi nella Rivoluzione Georgiana del 2003 – è apparsa nelle Rivoluzioni Egiziane, quella principale, “6 Aprile”, ed era inizialmente stata considerata dal Dipartimento di Stato americano –  e poi inviata all’Otpor di Belgrado/ ora CANVAS per imparare lo stato dell’arte delle dimostrazioni.
Ora la pubblicazione dei Rothschild, The Economist, definisce “malati di mente” i sostenitori delle Costituzioni. “Effettivamente c’è qualcosa di infantile nel fatto che gli adoratori delle costituzioni credano che oggi le argomentazioni politiche complesse possano essere risolte con la semplice fedeltà ad un documento che è stato scritto nel 18mo secolo”. E al sostenitore della CIA, The Foreign Policy, non crede che le vecchie Costituzioni possano gestire problemi complicati quali i matrimoni omosessuali!! Un altro che gioca in questa direzione è il governo invisibile dell’America, il Council on Foreign Relations: il CFR vuole “produrre l’abbandono della sovranità dell’indipendenza nazionale degli Stati Uniti”, ha ammonito l’Ammiraglio Chester Ward, un ex membro del CFR. Per realizzare il proprio schema di governo unico mondiale, il CFR e l’elite al governo devono minare la sovranità degli Stati Uniti.
A questo scopo è particolarmente adatta la società civile – e questa, secondo la rivista del CFR, ”Foreign Affairs”, svolgerà un ruolo molto importante in futuro.
Gli sforzi sovversivi degli USA e della CIA si estendono ora anche al Parlamento Europeo, per mezzo dell’Intelligence Service Colombiano (DAS) sovvenzionato dagli USA. Ora è ricostruito dalla CIA per essere chiamato la CIA colombiana! E il governo del popolo, per il popolo, per mezzo del popolo? Questa frase è stata già uccisa molto tempo fa.
Dai giorni di Spartacus (= Weiskopf), Karl Marx, Trotski, Belacoon, Rosa Luxenburg, e Emma Goldman, questa cospirazione mondiale è cresciuta costantemente. Questa cospirazione ha svolto un ruolo definito e riconoscibile nella tragedia della Rivoluzione Francese. Essa è stata la fonte di ogni movimento sovversivo del 19mo secolo” Winston Churchill 1920.
Il Presidente della Commissione dell’UE Barroso 2 Marzo 2011: “Possiamo contribuire alle società aperte solo se incoraggiamo maggiormente la mobilità. Dobbiamo essere pronti ad offrire partnership di mobilità ai paesi che rispondono a determinate condizioni… in modo che la mobilità tra questi paesi e l’Europa aumenti. Sosterremo gli agenti non statali come le ONG, le unioni commerciali, le organizzazioni femminili e i media.”
*

Nel pervertito universo del Nuovo Ordine Mondiale (NWO) l’opinione degli stupidi conta. La democrazia del NWO è basata sulla “società civile” – costituita da istituzioni e organizzazioni non governative (ONG) del Nuovo Ordine Mondiale pagate da chiunque necessiti dei loro servizi – sconosciuti alla gente comune ed assolutamente non eletti da quest’ultima. Questi finanziatori possono essere l’ONU, l’UE, i governi nazionali, i servizi di intelligence – o privati come George Soros, che supporta in particolare le ONG dell’Est europeo e dell’Asia. Il punto è che quando si chiede a queste ONG di fare quello per cui sono pagate è chiamata la volontà del popolo. Per definizione queste ONG sono i buoni che combattono per la giustizia – e quando avranno la meglio, la democrazia e il “governo della legge del (NWO)” prevarranno! È una mossa molto abile, prendiamo il Nordafrica: i popoli egiziano e tunisino sono stati dichiarati vincitori nelle loro “rivoluzioni”, che non sono affatto state rivoluzioni – ma dimostrazioni pacifiche per far sbollire e che non hanno affatto portato libertà – alcune persone sono scomparse ma il vecchio sistema continua a governare. Adesso questo inizia ad essere chiaro alla gente, che scende di nuovo in strada in Tunisia ed Egitto. Questo è il controllo esercitato sui popoli dal NWO – essi sono traditi dalle loro “società civili”: le ONG, l’Amir della Lega Araba Moussa, ElBaradei del “Gruppo di Crisi” di Goerge Soros e Brzezinski. A livello di UEO, l’European Economic and Social Council (EESCqui) è responsabile del contatto con la “società civile”, che è al “cuore dell’allargamento dell’UE” (Olli Rehn, Commissario dell’UE). E inoltre Olli Rehn disse il 17 Aprile 2008: “Nell’ex Repubblica Yugoslava di Macedonia, l’Open Society Institute – il cui fondatore George Soros parlerà subito dopo di me – ha aperto 12 centri nel paese per supportare le ONG nelle loro attività di networking comunicazione. L’UE ha finanziato 8 di questi centri”. Il che significa che l’UE collabora da vicino con George Soros e le sue ONG.

Questa società civile confidava nell’islamizzazione dell’Europa. Ma l’ONG piú pericolosa al mondo è l’americana Federal Reserve, che sta distruggendo l’economia mondiale. Qui non entrerò nei due metodi più sicuri del NWO per creare il caos: la crisi economica qui e la “guerra al terrorismo”.
1. La CIA e la società civile
Philip Agee, ex agente della CIA: Dalla sua fondazione nel 1947, la CIA è stata profondamente coinvolta nel finanziamento segreto e nella manipolazione di organizzazioni non governative volontarie straniere. Queste vaste operazioni hanno fatto il giro del mondo e preso di mira partiti politici, unioni commerciali e associazioni di affari, organizzazioni giovanili e studentesche, gruppi femminili, organizzazioni civiche, comunità religiose, società professionali, intellettuali e culturali, e i media di informazione pubblica. La rete ha funzionato a livello locale, nazionale, regionale e globale. Negli anni la CIA ha esercitato un’influenza fenomenale dietro le quinte paese dopo paese, usando questi potenti elementi della società civile per penetrare, dividere, indebolire e distruggere le organizzazioni da un lato, e certamente per imporre un cambio di regime ai governi in difficoltà.
(I Gesuiti portarono tutti i migliori soldati nazisti delle SS all’interno della CIA. Adesso la CIA è composta dalle SS. LA CIA è ora un braccio – un braccio di intelligence – del Vaticano. I Cavalieri di Malta (
un Cavalierato elitario Cattolico Romano capeggiato da un Gran Maestro che opera su comando del Papa) vi sono dappertutto. L’attuale direttore Leon Panetta è un Cavaliere di Malta addestrato dai Gesuiti alla Santa Clara University; Casey era un Cavaliere di Malta. Angleton era un Cavaliere di Malta. n.d.r.)

2. L’agente dei Rothschild George Soros e la sua “Open Society” – una ONG.

The Soros Dossier 4 July 2008, pag. 71: Soros spiega che la società aperta ideale eliminerà gli interessi nazionali particolari, mentre una struttura politica e finanziaria internazionale si assumerà la responsabilità del cosiddetto bene comune.
Di conseguenza, Soros arma le sue organizzazioni filantropiche di denaro, acquistando settori strategici della popolazione che sono poi lasciati liberi di rovesciare un governo che cerca di mantenere una “società chiusa”. Se una nazione desidera controllare le proprie risorse naturali, è una società chiusa. Se vuole sviluppare la propria economia e forza lavoro con tariffe e regolamenti, è una società chiusa. Una nazione che rifiuta la globalizzazione (ad esempio l’imperialismo britannico) è una società chiusa e soggetta ad attacchi da parte di Soros e del suo governo ombra di agenti nazionali.
The Open Society Institute (OSI), Human Rights Watch, the Soros Foundation, the Extractive Industries Transparency Institute, sono tutte strutture di intelligence di stile inglese sotto la supervisione di Soros. Nel 2002, Soros ammise di aver speso personalmente 2,1 miliardi di dollari in 5 anni per le sue società filantropiche. A proposito delle sue organizzazioni egli scrive: “Esse lavorano con il governo quando possono e in modo indipendente dal governo quando non possono; a volte si pongono in diretta opposizione.
Quando le fondazioni possono collaborare con il governo possono essere più efficienti; quando non possono, c’è una maggiore necessità della loro opera. Come regola generale, peggiore è il governo, migliore è la fondazione, poiché essa gode della dedizione e del sostegno della società civile”.
Qualsiasi comportamento da “società chiusaè condotto dinanzi al tribunale dei ‘pagati per le dimostrazioni’; o, se il comportamento minaccia seriamente gli interessi imperiali, possono essere mobilitati l’ONU, la Banca Mondiale, il FMI, il WTO, per imporre delle sanzioni. Questo processo di imposizione ad uno stato sovrano di uno standard internazionale fisso di comportamento è chiamato “trasparenza”. La relazione fissate tra le nazioni assoggettate è chiamata Impero.
L’alleato di Soros Tony Blair dichiarò esplicitamente la propria visione di queste istituzioni internazionali in un discorso pronunciato al Summit Mondiale dell’ONU nel Settembre 2005: “Per la prima volta, in questo Summit concordiamo che gli stati non hanno il diritto di fare quello che vogliono entro i propri confini, ma che, in nome dell’umanità, noi abbiamo il dovere comune di proteggere i popoli quando non lo faranno i rispettivi governi”.

3. Le ONG (organizzazioni non governative) già sguinzagliate in Francia, Germania, Inghilterra e Grecia punteranno presto verso le strade dell’America, uno Stato che George Soros ha descritto come “l’ostacolo più grande al Governo Unico Mondiale” – Patriots for America 11 Novembre 2011.

Le ONG, che hanno fomentato a lungo la rivoluzione e sono nei libri paga del mortale duo del Nuovo Ordine Mondiale George Soros e Maurice Strong, non sono i buoni. Progenie politica e strategica di Soros e Strong, sono gli agenti pagati del cambiamento che guardano a Barack Obama per ottenere che il lavoro sia fatto. Molto tempo fa fu Strong a presentare la bozza del concetto di abbinamento del denaro dei “filantropi” e degli affari agli obiettivi del governo.
Nessuno descrive le ONG meglio di Phyllis Schlafly che le ha osservate per decenni: “Le ONG sono lobbisti vigorosi a favore di drammatici cambiamenti nella missione e nella struttura dell’ONU per raggiungere il governo globale. La maggior parte delle ONG sono anche membri dell’International Union for the Conservation of Nature (IUCN), che ha fatto nascere molte delle politiche ambientali globali proposte nella Convention on Biological Diversity, nella Convention on Climate Change, e nell’Agenda 21. Le ONG più importanti sono i gruppi ambientalisti radicali come il Sierra Club e i gruppi femminili e quelli incentrati sul controllo della popolazione, come Planned Parenthood.”
Ma i membri delle ONG, ingannatori e conniventi, fingono di essere dalla parte delle masse. Sono il vicino di casa, la persona che canta alla funzione religiosa domenicale, la the babysitter che insegna ai tuoi figli che bisogna eliminare il capitalismo cattivo; che Mamma e Papà inquinano il Pianeta.

Infowars 20 Febbraio 2011 L’Otpor o la “resistenza” della Serbia fu sovvenzionato in termini di milioni di dollari dall’US National Endowment for Democracy. Il pugno chiuso ne costituisce la firma sul logo delle bandiere illustrate, sui cartelli e sulle magliette indossate dai dimostranti schierati dal Dipartimento di Stato americano fino alla cacciata di Slobodan Milošević nel 2000. Esattamente lo stesso logo sarebbe riapparso 11 anni dopo lungo il Mar Mediterraneo, nelle strade del Cairo, a spiegare ulteriormente la natura supportata dall’estero delle sollevazioni egiziane. Dopo il suo successo, l’Otpor serbo avrebbe continuato a ricevere fondi dall’Occidente e sarebbe diventato una sorta di “scuola della CIA per i colpi di stato” con il nome di CANVAS o “Center for Applied Non-Violent Action and Strategies.” Sembra che dopo che ebbero terminato di presenziare alla confabulazione di New York del 2008 finanziata dal Dipartimento di Stato americano, i membri del Movimento Giovanile egiziano 6 Aprile abbiano fatto un viaggio per visitare l’Otpor/ora CANVAS nel 2009. Là mutuarono il “curriculum” del CANVAS e, a quanto pare, il loro logo, e iniziarono a mettere insieme una folla pagata dagli USA in Egitto. Di fatto questo pugno è la bandiera del Kmara: il Kmara (in georgiano -”Basta!”) Fu fondato dal Liberty Institute di Sakashvili e sovvenzionato dagli USA e da George Soros per cacciare il Presidente georgiano Edward Shevardnadze, nel 2003, perché si opponeva agli USA.

Le rivolte arabe
Prison Planet 27 Febbraio 2011: Mentre Washington immerge il Medioriente e il Nordafrica nel caos, e le città cadono una dopo l’altra nelle mani dei complici dei globalisti, molti hanno erroneamente interpretato questo “cambiamento” come una trasformazione positiva.
Al contrario, i regimi che sostituiranno i dittatori nazionalisti sconfitti in ogni nazione razziata dai globalisti non si rapporteranno con i governi nazionali al servizio dei loro popoli, ma si interafacceranno con il substrato di “società civile” che le ONG sostenute dall’Occidente hanno meticolosamente costruito nel corso dei decenni. A sua volta questa “società civile” farà gli interessi delle istituzioni globaliste a servizio corporativo come FMI, WTO, Banca Mondiale e ONU, istituendo una “liberalizzazione” economica che distruggerà l’economia.
I seguenti elenchi contengono le corporazioni e le istituzioni che appaiono costantemente dietro alle più odiose atrocità che oggi accadono. Dai milioni di persone rimaste uccise nella disavventura in Vietnam, ai milioni che muoiono o restano invalidi nella “Guerra al Terrorismo” globale e ovviamente il riordinamento premeditato del Medioriente e del Nordafrica che avranno effetti indefiniti su milioni di vite e sul loro futuro, queste sono le persone responsabili:

Ci è stato propinato un ideale prefabbricato di come debba apparire una “rivoluzione”. Quindi quando vediamo gente nelle strade che si scontra con le forze di sicurezza sventolando bandiere, il tutto nello sfondo della loro società che brucia, siamo convinti che stia avvenendo una “rivoluzione”. Ma in realtà questa non è una rivoluzione nemmeno con uno sforzo dell’immaginazione. È un’invasione ad alta tecnologia e a notevole velocità e un assoggettamento, una corruzione dello stato sovrano simile a quella che Tacito descrisse nella Britannia conquistata dai Romani. Da HistoryWorld.net: “Il suo obiettivo fu quello di abituarli ad una vita di pace e quiete dando loro le comodità. Quindi egli diede un’assistenza ufficiale alla costruzione di templi, piazze pubbliche e edifici di buona qualità. Istruì i figli dei capi nelle arti liberali ed espresse una preferenza per l’abilità britannica in confronto alle capacità dei Galli, ottenute con l’addestramento. Il risultato fu che, invece di aborrire la lingua latina, essi divennero ansiosi di parlarla correntemente. Nello stesso modo, il nostro abito nazionale entrò in voga e la toga si poteva vedere ovunque. E così la popolazione fu gradualmente condotta nella demoralizzante tentazione dei colonnati, dei bagni e dei banchetti sontuosi. Gli ignari Britanni definirono tali novità ‘civiltà’, quando in realtà erano solo una caratteristica della loro schiavitù” Tacito Annali della Roma Imperiale, tradotto da Michael Grant, Penguin 1956, 1975, pag. 72

Come possiamo vedere, “società civile” non è una idea nuova, né lo è il concetto di adulare una popolazione inducendola alla decadenza e alla compiacenza incorporandola, nello stesso momento, in un impero dominatore corrotto e sfruttatore.
Alcuni possono essere scettici riguardo addirittura alla possibilità o meno di boicottare e sostituire il sistema elitario che attualmente domina l’umanità, tuttavia sta già succedendo. I media alternativi ne sono un esempio: persone nutrite di menzogne da propagandisti odiosi hanno deciso di spegnere la TV e trasmettere loro stessi le notizie. Questa è divenuta una attività indipendente con una crescita esponenziale, in cui la reputazione e l’accuratezza sostituiscono la grafica accattivante e i completi da 500 dollari che rappresentavano la “legittimità”.
Foreign Affairs: ”The World Ahead”, un numero speciale di Foreign Affairs: gli agenti non governativi (ONG) svolgono un ruolo ingente.

4. Gli editori di The Economist hanno dichiarato i costituzionalisti malati di mente. “Sicuramente c’è qualcosa di infantile nella credenza propria degli adoratori della costituzione che i complessi argomenti politici odierni possano essere sistemati con la semplice fedeltà ad un documento scritto nel 18mo secolo, hanno scritto gli editori il 23 Settembre. “Quando la storia è trasformata in scrittura e gli uomini in divinità, la verità è la vittima” – Infowars 25 Settembre 2010 :

The Economist è di proprietà di membri della famiglia di banchieri inglesi Rothschild. Esso è gestito dall’Economist Group, un noto fronte della CIA. La Costituzione non affronta le “dure domande sollevate dai politici moderni”, ossia, ai gay deve essere permesso sposarsi? Poco dopo la pubblicazione dell’Economist, la pubblicazione dell’establishment Foreign Policy postò un articolo che colpiva l’idea che dobbiamo seguire la Costituzione. Joshua Keating scrive di sospettare che “la maggior parte degli americani non comprende quanto la Costituzione sia vecchia secondo gli standard mondiali”, ossia gli standard globalisti. Nel 2008, Foreign Policy fu acquistato dalla Washington Post Company. Il Washington Post è il gioiello di punta dell’Operazione Mockingbird della CIA per sovvertire la stampa libera negli Stati Uniti.
Il CFR vuole “portare alla resa della sovranità e dell’indipendenza nazionale degli Stati Uniti” ha ammonito l’Ammiraglio Chester Ward, un ex membro del CFR. Per realizzare il proprio programma di governo unico mondiale il CFR e l’elite al governo devono minare la sovranità degli Stati Uniti.
Commenti
Ecco un elenco dei più importanti proprietari della Federal Reserve citati dal Rappresentante Louis T. McFadden, Presidente del Committee on Banking and Currency per 12 anni, come citato nel Congressional Record (egli fu assassinato per la sua franchezza). Leggete questi nomi e saprete chi vuole sbarazzarsi della nostra Costituzione usando altre ONG per minare gli stati della nazione.
L’attività sovversiva è il metodo impiegato dal NWO per creare “il caos dall’ordine”! Il loro strumento migliore è la loro “società civile” – un gruppo ben pagato di idealisti ciechi vampirizzati che pensano di poter salvare il mondo sulla base di menzogne (le bugie sulla CO2, il multiculturalismo ecc.). Ovviamente alcuni di essi propagandano analisi raffinate, ma sono pagati per comunicare risposte ideologiche da usare nel senso: “La gente pensa”. Esse sostituiscono sia le elezioni che i sondaggi di opinione indipendenti.
E non solo: i malvagi agenti dei Rothschild si definiscono “filantropi”, usando le ONG come cani da guardia per inserirsi nei paesi che non si aprirebbero alla razzia globalista. Poi gli Illuminati useranno il loro cavatappi economico – magari anche militare i finché il “paese chiuso” non accondiscenderà ad aprirsi. I governanti di Libia ed Iran sono questo tipo di governanti ostinanti (e non empatici) di paesi chiusi. Quindi devono essere eliminati – ad ogni costo! È così che opera la dittatura mondiale Illuminista (dichiarazione esplicativa pag. 29) – perché permettiamo ad essa di farlo!
In Nordafrica la CIA ora usa la società civile per inscenare “rivoluzioni” – senza alcun cambiamento. Ora le ONG hanno la possibilità di diventare il substrato di un nuovo governo dittatoriale. Però questo non sarà possibile oltre i limiti posti dai fondamentalisti musulmani, ad esempio la Fratellanza Musulmana e l’esercito. Perché è vero: la scelta nei paesi musulmani è tra esercito secolare e governo musulmano della Sharia – dittatura in entrambi i casi. Le ONG dovranno cercare supporto da uno schieramento o dall’altro – sono soltanto pupazzi in questa situazione, e anch’essi saranno conquistati dagli antichi metodi della decadenza romana.

Poi, perché vogliono far morire di fame l’umanità, inducendola alla disperazione e alla ribellione? E perché la CIA spia l’UE, il partner americano del NWO? Forse la risposta sta nel loro dichiarato disprezzo per la Costituzione americana (e di altri paesi) – la spina dorsale degli USA. Essi vogliono un governo unico mondiale – l’ordine dal caos – ma prima il caos!

Un gruppo di MEP chiede l’azione man mano che continuano ad emergere ulteriori dettagli di una presunta operazione sotto copertura attuata dalla Colombian intelligence agency (DAS), un’organizzazione decisamente criminale sovvenzionata dagli USA, uno dei cui obiettivi (si dice) è minare l’autorità del Parlamento Europeo. Gli stretti legami tra Washington e Bogota sono ben noti – EUOBSERVER 26 Giugno 2010.
Il Presidente colombiano Alvaro Uribe e il Direttore della CIA Leon Panetta. Ora il DAS viene ristrutturato dalla CIA americana – per essere chiamato la CIA colombiana!
Tuttavia, tranne forse in Libia, non c’è stata rivoluzione. Non ha avuto luogo alcun vero cambiamento. Questa frustrazione dei popoli che si sentono traditi può portare a rivoluzioni in senso di guerra civile.

Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.