Stampa / Print
Una pratica assurda ed inqualificabile, quella del fumo in gravidanza. I rischi per il feto sono enormi, ed aumentano gli studi al riguardo. Una nuova ricerca evidenzia il rischio di difetti cardiaci se si fuma nel primo trimestre. Secondo i risultati dello studio appena pubblicato sulla rivista Pediatrics , per le donne che fumano durante il primo trimestre di gravidanza , il rischio del bambino di nascere con con difetti cardiaci congeniti aumenta dal 20 al 70 per cento.
Lo studio, condotto dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC), ha trovato un legame tra il tabacco ed i difetti del setto interatriale e delle valvole cardiache .
Le conclusioni di questo e altri studi portano i ricercatori a credere che smettere di fumare prima della gravidanza potrebbe evitare circa 100 casi stenosi della tricuspide e 700 casi di difetti del setto atriale negli Stati Uniti ogni anno.
“Smettere di fumare durante la gravidanza riduce anche la probabilità di complicazioni della gravidanza come un parto prematuro o il rischio di basso peso alla nascita”, ha dichiarato Adolfo Correa, medico del CDC Center .

Fonte

Tag

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.