Stampa / Print
di Domenico Schietti
http://domenico-schietti.blogspot.com/

Le barre di uranio vengono collocate nel reattore e quindi c’è una porta per accedere al reattore. Non è credibile la versione della fuga di idrogeno sotto pressione. Bastava aprire la porta per far uscire l’idrogeno.

Ormai è sempre più evidente, si tratta di un attentato.La versione ufficiale parla di idrogeno sotto pressione nella stanza del reattore che ha generato le esplosioni.Non è credibile. Le stanze del reattore hanno una porta per poter accedere e collocare l’uranio nei reattori. In più ci sono delle valvole di sfogo. Quindi per ridurre la pressione bastava aprire le valvole, o se erano bloccate aprire la porta. Non è in alcun modo credibile che non fosse possibile aprire la porta. Cerchiamo di capire cosa può essere successo nel reattore A questo link un video del terremoto in una piscina pubblica vicino a Fukushima: http://tv.repubblica.it/dossier/giappone-terremoto-tsunami/il-terremoto-in-piscina-a-yokosuka/63987?video Si vede chiaramente l’acqua uscire dalla vasca. E’ quello che probabilmente è successo a Fukushima nei reattori e anche nelle vasche di contenimento del combustibile già usato. Il liquido dei reattori è composto da acqua e boro, andava semplicemente colmato il livello come in un qualsiasi radiatore aggiungendo dell’altro boro, misto anche ad acqua se ce n’era poco di scorta. Quindi al limite se non c’era boro da mettere, poteva essere aggiunto ghiaccio secco, azoto liquido, o neve, o anche semplice acqua per raffreddare le barre. Poteva essere avviato l’impianto di raffreddamento con acqua di mare. Non c’è modo a parere di esperti che possa essere avvenuta l’esplosione. Bastava apreire la porta, bastava mettere del boro, bastava mettere del ghiaccio secco, bastava accendere l’impianto di raffreddamento. Si tratta di un attentato, i reattori sono stati fatti saltare con l’esplosivo, strategia del terrore, ordo ab chaos, Nuovo Ordine Mondiale. In sintesi: – siccome esistono i motori free eenrgy e non serve produrre energia con il nucleare – siccome da anni è stato spiegato che possono essere costruite finte centrali nucleari con dentro motori magnetici innocui se serve far credere che siano necessari impianti nucleari – siccome è evidente che il Giappone sia sismico – siccome in riva al mare è evidente che possa avvenire tsunami – siccome la centrale non era rialzata ma a livello del mare, – siccome è evidente che se mancasse per qualche motivo liquido di raffreddamento (boro) deve essere poter immesso dall’esterno – siccome non vi erano scorte di boro – siccome se il reattore scaldava bastava prire la porta e buttarci dentro ghiaccio secco – siccome non è stata usata acqua di mare per raffreddare i reattori lasciando che andasse in surriscaldamento il reattore – siccome ci sono delle valvole per lasciare che esca l’idrogeno e non vada in pressione il reattore – siccome invece le valvole non sono state aperte ed è stata fatta saltare la gabbia della centrale con l’esplosivo mettendo allo scoperto il reattore – siccome se c’era vapore di idrogeno sotto pressione nella cella del reattore bastava aprire la porta, quella che usano normalmente per caricare le barre di uranio – siccome è stata usata acqua dagli elicotteri invece che ghiaccio secco e azoto liquido – siccome manca solo che mettano nelle piazze di Tokio qualche barra di combustibile radioattiva, … al 100% si tratta di un attentato per creare una catastrofe e alimentare il caos in base al piano del NWO di generare il terrore. La strategia del terrore su scala globale. La gente non fa niente, non reagisce, neanche si iscrive al nostro gruppo, salvo poche eccezioni, quindi è impossibile lanciare una rivoluzione dal basso, però proviamoci, spiegate a tutti che si tratta di un attentato. La storia del complotto globale: http://domenico-schietti.blogspot.com/2009/10/la-storia-del-potere-in-base-al.html Ad un ingenuo osservatore potrebbe sembrare che nel mondo ci siano centinaia di problemi. In realtà sono state offerte ottime soluzioni per ogni problema, ma sono state rifiutate. Quindi bisogna capire quale sia il problema che induce il governo mondiale a preferire un mondo devastato da guerra, cambiamento climatico, incidenti nucleari, povertà, e trovare la soluzione. Chi ci riuscirà diventerà il più grande uomo di sempre. http://www.facebook.com/note.php?note_id=198109450200163&id=131963010153055&ref=mf Organizziamoci in comitati autonomi per sopravvivere nell’era del complotto globale e ognuno decida con i suoi amici che strategia seguire per denunciare il NWO, per spiegare il funzionamento dei motori magnetici, per trovare la risposta al problema che genera tutti gli altri. Grazie dell’attenzione! Domenico Schiettihttp://domenico-schietti.blogspot.com/
Fonte

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.