Stampa / Print
Anche quest’anno si celebra la giornata mondiale del rene . Le patologie renali sono ancora poco conosciute, e spesso i medici di Medicina Generali sottovalutano i segnali, inviando tardi i pazienii dallo specialista nefrologo. In Italia, il 60 per cento delle persone non sa perché i reni si ammalano: solo il 3 per cento cita il diabete e il 2 per cento l’ipertensione che invece sono tra le prime cause che portano all’insufficienza renale (Il 72 per cento dei dializzati nel mondo sono pazienti diabetici o ipertesi). Il 10 per cento della popolazione italiana adulta è a rischio di malattie renale cronica. Le stime indicano che sono circa due milioni e mezzo i pazienti in dialisi cronica a livello mondiale, tra cui più di cinquantamila in Italia.
La Fondazione Italiana del Rene e la Società Italiana di Nefrologia organizzano, insieme ad altre cento Nazioni, una campagna di prevenzione che toccherà decine e decine di città italiane: sarà possibile accedere a visite gratuite con la misurazione della pressione e l’esame delle urine nelle piazze, in alcune scuole superiori e nei reparti di nefrologia con l’iniziativa Nefrologie Aperte . Quest’anno per dare risonanza alla Giornata mondiale del rene è stato coinvolto come testimonial della Campagna il noto calciatore Gianni Rivera

Fonte

Tag

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.