I Fermenti Lattici

Stampa / Print
I fermenti lattici sono una cosa molto importante per la salute i grandi e piccini, aiutandoti così anche a mantenere inalterato il tuo peso forma.
I fermenti lattici oggi tecnicamente chiamati probiotici sono integratori indispensabili per il buon funzionamento di intestino e del metabolismo.

I fermenti lattici permettono di ripopolare la flora intestinale, quell’insieme di microrganismi ( batteri , protozoi e funghi) che ricopre le pareti dell’intestino dei vostri ragazzi, ma anche il vostro messo a dura prova in una stagione carica di influenze , determinando poi un’alimentazione poco bilanciata e cure di antibiotici.

I fermenti lattici sono disponibili in farmacia , ma si trovano anche nel banco frigo del vostro supermercato di fiducia, oppure anche in farmacia disponibili in flacconcini o fialette.
I fermenti lattici però sono presenti anche in altri cibi come i formaggi molli, latte, kefir e yogurt che contengono naturalmente una buona quota di fermenti lattici vivi.

Consumare regolarmente fermenti lattici aiuta a combattere vari fenomeni come stipsi, meteorismo e rallentamenti metabolici, mentre quando l’intestino è davvero bloccato è importante assumere i fermenti lattici sotto forma di integratori, gli unici in grado di rigenerare rapidamente la flora batterica.
L’azione dei fermenti lattici viene potenziata con l’associazione con i prebiotici accelerando la crescita dei ” batteri buoni” nella flora intestinale.

Le cure con i fermenti lattici vivi sono importanti anche per la salute dei vostri ragazzi e vanno seguite per tempi limitati evitando così di ” viziare” e sensibilizzare eccessivamente le pareti intestinali.
La terapia di una settimana con i fermenti lattici permette di prevenire gonfiori e stitichezza, ripristinare la flora intestinale dopo una cura antibiotica e favorire la depurazione e rigenerare il sistema immunitario intestinale.

Si è precedentemente detto che i fermenti lattici sono più efficaci se abbinati a degli alimenti prebiotici come latte, carciofi, banane, fagioli e frumento.
Anche il lievito di birra è un buon prebiotico: il benefico effetto di uno yogurt naturale può essere potenziato se abbinato a poco latte dove sciogliere un po’ di lievito di birra.

A differenza di quello che si crede i fermenti lattici che si assumono durante un pasto o subito prima della colazione si amalgamano meglio al cibo ingerito e non vengono intaccati dalle secrezioni acide dello stomaco, potenziali killer dei batteri buoni.
Così facendo poi non si rischia di far aumentare il livello di acidità nel tratto digerente.

Buona abitudine per la propria salute sarebbe anche quella di finire i pasti con uno yogurt come dessert o prenderlo come spuntino di metà mattina o pomeriggio, oppure per colazione con un frutto, allo yogurt puoi aggiungere un cucchiaio di semi di lino o cereali integrali , così facendo i fermenti raggiungono l’intestino senza danni.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *