Stampa / Print

I rifiuti depositati nei bidoni della raccolta differenziata vengono davvero riciclati? E in che misura? L’Emilia Romagna è la prima Regione italiana a renderlo noto, anche se la legge, come ho scritto più volte, si limita a prescrivere che carta, plastica eccetera vengano inserite negli appositi bidoni, e non si cura della fine che fanno in seguito.

Tendiamo a identificare automaticamente raccolta differenziata e riciclaggio. Invece non è così. L’Emilia Romagna è una regione virtuosa: la percentuale di raccolta differenziata è del 48%. A questo dato ora si aggiunge il fatto che il 91,1% della raccolta differenziata emiliana viene riciclato. Significa l’effettivo riciclaggio dei rifiuti è pari al 44% circa. Il dettaglio.

L’utility emiliana Hera è l’unica ad aver accertato che fine fanno i rifiuti. Il progetto si intitola appunto “Sulle tracce dei rifiuti”, ed è basato su dati forniti dalle imprese cui la stessa Hera consegna la carta, la plastica eccetera diligentemente separate dagli oltre 2,5 milioni di abitanti dell’Emilia Romagna.

Ebbene, viene avviato a nuova vita il 91,1% dell’immondizia inserita nei bidoni della differenziata, e precisamente il 90,5% della carta il 94,2% del verde, il 92,3% dell’organico, il 93,5% del vetro, il 76,4% della plastica e il 94,0% del metallo. I dati sono del 2009.

Sempre nel 2009 (questi dati si riferiscono però solo al primo semestre) in Emilia Romagna il 48% dei rifiuti è finito nei bidoni della raccolta differenziata. Il 3% il più rispetto all’obiettivo fissato dalla legge: in linea generale le regioni del Nord se la cavano bene, mentre il resto d’Italia (salvo isolate e luminose eccezioni) è in clamoroso ritardo.

Se ne ricava appunto che il 43,68% dell’immondizia prodotta dagli emiliani rientra nel circuito produttivo attraverso il riciclaggio. Poco? Tanto? Se si tiene conto che l’Emilia Romagna è una regione virtuosa, io non lo trovo un dato particolarmente confortante.

Resto della mia idea: il problema dei rifiuti si risolve innanzitutto riducendo i rifiuti (via tutti gli imballaggi inutili, tanto per cominciare), e poi con la raccolta differenziata e il riciclaggio di ciò che non si può fare a meno di buttare.

Dal sito di Hera Sulle tracce dei rifiuti

Su MonitER la raccolta differenziata in Emilia Romagna nel primo semestre 2009

Su Ansa Hera “traccia” la raccolta differenziata dei rifiuti

Fonte: http://www.blogeko.it/2010/tutti-i-rifiuti-della-raccolta-differenziata-vengono-davvero-riciclati-lemilia-romagna-e-la-prima-a-fare-i-conti/

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.