VIA DAGLI AZIONARI EMERGENTI……………IL MAGNETE E’ IN EUROPA E USA

Stampa / Print

VIA DAL BRASILE

VIA DALLA RUSSIA

VIA DALLA CINA

VIA DALL’INDIA

E ANCHE TUNISIA, VIETNAM, KOREA, MESSICO, TURCHIA ECC ECC

I PORTAFOGLI, PER I PROSSIMI MESI NON DEVONO AVERE AZIONI ETF O FONDI CHE INVESTONO SUI MERCATI AZIONARI DI QUEI PAESI!!!

MI RACCOMANDO.

AVETE IN PORTAFOGLIO FONDI AZIONARI DEI PAESI EMERGENTI? Il vostro promotore o il vostro private banker continua a dirvi che i soldi si fanno lì???
NON CREDETEGLI E TOGLIETE I RISPARMI DA QUEI MERCATI AZIONARI!!!
La vampata inflazionistica che sta colpendo in primis i paesi dei Brics, obbliga i governi di quegli stati ad alzare i tassi per cercare di raffreddare i prezzi.

Il rialzo dei tassi frena gli investimenti e l’economia. Le azioni di quei paesi soffrono e CONTINUERANNO A SOFFRIRE (anche perchè i mercati erano carissimi)!!!

BRASILE, INDIA, CINA, COREA ECC ECC: LE CASE D’AFFARI AVVISANO I LORO CLIENTI : VIA DALL’AZIONARIO DI QUEI PAESI, per ora non è piu’ di moda.

Per ora gli alti tassi d’interesse fanno mantenere l’interesse per obbligazioni e valuta di quei paesi…ma si deve porre un po’ di freno all’innamoramento degli occidentali per quei paesi ad alta crescita.

IN EUROPA E IN USA invece la vampata inflazionistica di materie prime è ben bilanciata dalla deflazione dei salari e delle case…IL RISULTATO? In questa fase l’inflazione in Europa e USA è vista bene dagli analisti e ALLONTANA IL RISCHIO DEFLAZIONE, ESALTA IL MERCATO AZIONARIO E ATTIRA CAPITALI DA TUTTO IL MONDO

——-

Messaggio per i soliti sciocchi che dopo questo post commenteranno la pericolosità diell’immobiliare in brasile: CARI AMICI SCIOCCHINI, IL BRASILE STA ANDANDO IN CONTRO A UN SEMPLICE RALLENTAMENTO PILOTATO DAL GOVERNO CON TASSI PIU’ ALTI. QUANDO CI SARA’ UN PO’ PIU’ DI CALMA I TASSI POTRANNO CALARE E PORTARE BENEFICIO AD UN’ECONOMIA CHE RIMANE COMUNQUE IN FORTE CRESCITA. LA POPOLAZIONE GIOVANE E IN FASE DI CREAZIONE DELLA BORGHESIA …NON PIUO’ CHE FAR SALIRE IL VALORE DEGLI IMMOBILI, specie se si acquistano in zone strategiche e con un intervento di gruppo a un prezzo basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *