Previsioni andamento economia italiana e mondiale 2011-2020

Stampa / Print

di Domenico Schietti

Oggi parliamo di economia, di previsioni sull’andamento globale in modo da indirizzare al meglio le nostre scelte senza correre rischi per i prossimi 10 anni. I 3 dati importanti attorno a cui ruota tutto il palinsesto economico sono – l’esaurimento del petrolio e il boicottaggo della Serpentina di Schietti- il debito pubblico- il debito delle famiglie Il petrolio si sta esaurendo, il picco è stato superato nel 2009 e ormai gradualmente la produzione sta calando, sostituita solo in parte dal gas e dalle rinnovabili. L’energia da sola rappresenta quasi il 25% del PIL mondiale. Ma non solo, senza energia non è possibile nessuno sviluppo. Perchè il PIL mondiale possa crescere è necessario che aumenti la produzione di energia. Ma siccome i motori magnetici e la Serpentina di Schietti che producono energia gratis 24 ore su 24 vengono boicottati, non è possibile dare sviluppo ai paesi poveri ed aumentare i consumi nei paesi ricchi. Il PIl mondiale finchè non verranno introdotti i motori magnetici rimarrà costante. Questo significa che nei prossimi dieci anni non è possibile nessun boom economico come quello cinese del passato decennio. Senza energia non è possibile che i paesi poveri a cominciare dall’India, ma anche Africa e America latina possano crescere. Inoltre senza aumento del PIL non possono aumentare le entrate fiscali nei paesi ricchi e quindi non potranno esserci investimenti sostanziosi per aiutare le aree disagiate. I paesi ricchi hanno tutti un forte debito pubblico. In particolare l’Italia ha toccato il suo record di debito pubblico nel 2010, è il terzo paese al mondo più indebitato ed è facile predire finanziarie record, aumento delle tasse, tagli alla spesa pubblica. L’Italia è vincolata all’Euro quindi in caso di crisi interverrebbe la Banca Europea per salvare l’economia come è accaduto in Grecia ed Irlanda. Quindi non sono prevedibili crisi catastrofiche a livello italiano che azzerino l’economia. Invece è prevedibile una inflazione anche del 10-15% a livello europeo che però sommato all’aumento delle tasse e alla riduzione della spesa pubblica, significa che in Italia il potere d’acquisto potrebbe anche diminuire del 30% nel corso del prossimo decennio. In USA la situazione è analoga, il debito pubblico è alle stelle e manca energia per lo sviluppo. Gli Stati Uniti importano tutto e quindi è fin troppo facile prevedere una crisi del potere d’acquisto che potrebbe arrivare fino al 30% nel corso dei prossimi dieci anni. Nel Commonwealth, in cui vive un terzo della popolazione mondiale, la situazione è disastrosa perchè non ci sono prospettive di sviluppo, manca energia e acqua, la povertà non verrà eliminata. Inoltre il se la popolazione mondiale continuerà a crescere, aumenterà il costo del cibo perchè gli oceani si stanno svuotando di pesce, i cereali hanno toccato il picco di massima produzione possibile, e tantissimi terreni verranno utilizzati per produrre bioetanolo e biodiesel. Il cibo potrebbe anche raddoppiare o triplicare il suo prezzo nei prossimi dieci anni, e solo in parte le sovvenzioni pubbliche calmieranno i costi per impedire rivolte popolari. Se verranno finanziati alcuni prodotti alimentari di prima necessità, si dovranno diminuire i sostegni ad altri settori della spesa pubblica. In tutto il mondo verranno ridotte le porzioni di cibo nelle mense pubbliche e private. In Cina non è possibile nessun ulteriore sviluppo, nemmeno in Russia, Indonesia e Brasile, manca acqua ed energia. Infine il debito privato mondiale nel 2010 ha toccato il suo nuovo massimo. In Italia ogni famiglia ha un debito medio di 20 mila euro, quindi non sono prevedibili nuovi grossi indebitamenti privati per acquistare case, auto, arredamenti, beni di lusso. Il PIL non può avere nessuna grossa spinta anche se aumentassero le pubblicità televisive, la propaganda, la spinta ai consumi e all’indebitamento. Senza aumento del PIL non possono aumentare le entrate dell’erario. In sintesi non è possibile nessuna crescita senza il Motore di Schietti che produce energia gratis 24 ore su 24 perchè il petrolio si sta esaurendo e viene sostituito solo in parte da gas, rinnovabili, nucleare e carbone. Quindi non sono possibili boom economici in nessuna parte del mondo, inutile credere a miraggi di sviluppo. Un’altra Cina non è possibile, manca l’energia. Il debito pubblico non può essere bilanciato dall’aumento del PIL quindi potrebbe partire un’inflazione del 10-15%, crisi pilotate come quella Greca o Irlandese, diminuzione del potere d’acquisto anche del 30% in Italia nel corso dei prossimi 10 anni. Il valore delle azioni di grandi aziende multinazionali non può avere crescite sensibili perchè il PIL non può crescere, quindi non illudetevi di poter guadagnare investendo nei mercati azionari. Se le azioni manterranno il loro valore nel corso dei prossimi 10 anni sarà già un ottimo risultato, ma sono probabili perdite anche del 10-20% per titoli molto solidi. Per chi investe in titoli di stato sono consigliabili i BTP inflationed link che oltre a fornire un piccolo interesse annuale si rivalutano in base all’inflazione garantendo il valore della cedola al riparo dalla inflazione, però tenete conto che verranno tassati. Potrebbero aumentare di valore i terreni agricoli e le riserve boschive a causa dell’aumento della richiesta di cibo, cellulosa, bioetanolo e legname. Sicuramente aumenteranno di valore materie prime come oro, rame, stagno ormai in via di esaurimento. Le case potrebbero aumentare di valore se situate in posizioni appetibili, mentre invece tutte le altre con i prefabbricati, i metodi di costruzione low cost, la saturazione del mercato, l’indebitamento privato, potrebbero anche perdere di valore. Con 50 mila euro è possibile costruirsi un buon prefabbricato, quindi un bilocale dal valore odierno di 150 mila euro, potrebbe anche valere 100-120 mila euro nel 2020. Però una casa in cui vivere è sempre un buon investimento. La seconda casa potrebbe perdere di valore ed essere tassata. Nient’altro. il 27 Maggio 2010 davanti a 20 mila fans iscritti nei miei gruppi di Facebook ho provato pubblicamente il funzionamento dei motori magnetici e della Serpentina di Schietti con cui si potrebbe dare acqua ed eenrgia gratis a tutto il mondo. Senza acqua ed energia non è possibile lo sviluppo, il PIL mondiale fra il 2011 e il 2020 non crescerà, la povertà non verrà eliminata, il potere d’acquisto potrebbe diminuire anche del 30%, il cibo costerà di più e moriranno di fame milioni di persone. Ecco le mie sette proposte per il governo mondiale: 1) La Serpentina di Schietti per dare acqua ed energia gratis a tutti, un elettrodomestico con motore magnetico in grado di produrre energia pulita ed acqua gratis. Non si pagherà mai più la luce, il gas, la benzina, non ci saranno più pali dell’alta tensione, benzinai, centrali nucleari, inquinamento. Tutti avranno acqua anche nel deserto, nessuno morirà più di fame e di sete. Sviluppo per tutti. 2) Il marchio di qualità per i prodotti che rispettano i diritti dei lavoratori, dei consumatori e dell’ambiente. Un marchio semplice tipo pura lana vergine, vero cuoio, in modo che in tutto il mondo chiunque sappia riconoscere i prodotti etici al volo e comprare senza problemi, senza dubbi. Marchio oro, argento e bronzo. Sotto il bronzo divieto di commercializzazione. 3) Il denaro elettronico in modo che tutti su un apposito sito internet possano controllare tutte le transazioni economiche di tutti. Il controllo nelle mani di tutti. Non esisterà mai più criminalità, furti, traffico di persone , di organi, di animali, di droga, corruzione, usura, evasione fiscale. Un mondo trasparente in cui con semplici indagini economiche tutti potranno conoscere tutto di tutti smascherando ogni transazione illegale. 4) Servizio civile obbligatorio retribuito: un anno al termine degli studi per suddividere fra tutti le mansioni che non vuole svolgere nessuno. 5) Premio annuale a chi segue le regole e non pesa sul bilancio pubblico. Per esempio chi non beve, non fuma, non si droga, chi è in peso forma, chi si sottopone ad esami preventivi, premio in denaro. Chi non commette infrazioni e reati, premio in denaro. 6) Un piano demografico che stabilisca da quante persone possa essere abitato il mondo, ogni nazione e ogni città, in base alle risorse rinnovabili. Per ridurre le nascite contributi economici e agevolazioni fiscali alle coppie senza figli e ai single. 7) Pagamento di una percentuale sul fatturato (non sugli utili, ma sul fatturato, non sto parlando di obbligazioni con interessi, ma di una percentuale sul fatturato) agli azionisti delle aziende in modo che ricevano una sorta di stipendio mensile e non sia più necessario speculare, distruggere il mondo, costruire centrali nucleari, sfruttare i lavoratori per far rendere i capitali. Ho messo 7 proposte, ma ne ho molte altre, per esempio usare le foglie di boschi, parchi e giardini per produrre cellulosa invece di mandarle all’inceneritore per salvare le foreste di tutto il mondo. Grazie dell’attenzione, buon decennio a tutti.

Fonte:
Domenico Schiettihttp://domenico-schietti.blogspot.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *