Il ricatto lo fa il mondo

Stampa / Print
Ho ascoltato un’intervista televisiva a Sergio Chiamparino, nella quale il sindaco di Torino, spiegando il proprio punto di vista a favore del si nel referendum di Mirafiori, argomentava così: “La FIOM deve capire che il ricatto lo fa il mondo, non Marchionne. Il ricatto lo fa il mondo“.
di Stefano D’Andrea
Credo che Chiamparino abbia ragione. In certo senso il ricatto lo fa il mondo. Tuttavia da questa importante constatazione un politico vero – determinato, coraggioso, difensore della dignità dei ricattati -, di sinistra o di destra, trarrebbe insegnamenti e prescrizioni molto diversi da quelli accolti dal sindaco di Torino.
Un politico vero approfondirebbe: chi è il mondo che ci ricatta? Che cosa intendiamo per mondo che ci ricatta? Offerta una risposta alle due domande, il politico vero si proporrebbe di sottrarre al ricatto gli operai italiani e invero la grande maggioranza dei cittadini italiani. Un politico vero, infatti, è determinato, coraggioso e ha a cuore la dignità del popolo sul quale esercita il potere. Chiamparino, invece, appartiene alla larghissima schiera degli adattati, dei materialisti, di coloro che escludono dalla politica profili come la dignità (della classe dirigente e di un popolo) e, in ultima analisi, dei nichilisti.
Invece, la FIOM, che fa benissimo a sostenere le ragioni del no, non diversamente dalla maggioranza dei cittadini italiani, ancora non ha compreso fino in fondo la verità che Chiamparino ha espresso: il ricatto lo fa il mondo. Mi auguro che sia la FIOM a porsi alcune domande, che Chiamparino ha eluso: chi o che cosa è il mondo che ci ricatta? Come ci ricatta? E’ dignitoso continuare ad essere ricattati? Far cessare il ricatto vale qualche sacrificio? Quanto sacrificio vale? Molto? Che cosa siamo disposti a fare per far cessare questo sacrificio? Esiste un partito che vuol fare cessare il ricatto? Perché non ci guardiamo attorno? Perché non ci adoperiamo per costituire un partito che vuol far cessare il ricatto?
Servirebbe il partito che vuol far cessare il ricatto del mondo. In ogni luogo della terra. In parecchi stati il partito che vuol far cessare i ricatti del mondo è già presente. In Italia ancora non se ne vede traccia. Ecco l’internazionale che servirebbe: l’internazionale dei partiti che intendono far cessare il ricatto del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *