Vincenzo Franco, vescovo di Otranto “Vendola andrebbe preso a calci. Non celebrerei mai un funerale gay … non posso, è morto senza pentimento”

Stampa / Print

#fullpost{display:inline;} http://www.statoquotidiano.it/wp-content/uploads/2010/06/franco.jpgMa che avrà mai combinato stò poro Nichi Vendola per attirarsi tutte queste simpatie da parte di uomini di chiesa?

Ce n’è per tutti i gusti , chi non gli darebbe mai la comunione, chi non lo sposerebbe mai disgustato dal semplice fatto che sia un gay dalla “vita a dir poco depravata” …. oggi è il turno di Vincenzo Franco, emerito vescovo di Otranto che non và di certo per il sottile, prima tornando a parlare della comunione “Non darei la comunione a Vendola perché ostenta la sua condizione perversa e malata di omosessuale praticante

http://fidest.files.wordpress.com/2010/05/vendola.jpg?w=161&h=240Poi augurandosi di prenderlo a calcioni arriva a dire che a un gay negherebbe anche il rito funebre in caso di morteA questa gente come Vendola, i vescovi e i sacerdoti sappiano dare un bel calcio nel sedere. Se muore un gay certamente me ne dolgo e prego per lui, ma non posso celebrare una messa funebre per la semplicissima ragione che è morto senza pentimento, senza cambio di vita e da pubblico peccatore, pietra di scandalo.

Chissà se resterebbe della stessa opinione se la messa funebre in questione fosse quella di uno dei suoi amici preti gay che la notte si scatenano nei locali notturni!

Fonte: http://stopthecensure.blogspot.com/2010/08/vincenzo-franco-vescovo-di-otranto.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *