Pure i ventenni devono stare attenti al colesterolo. In aumento i calcoli renali nei bimbi

Stampa / Print
By Edoardo Capuano – Posted on 05 agosto 2010
MediciSecondo alcuni ricercatori anche i giovani di 20 anni devono fare attenzione al colesterolo, perché già a quella età le arterie possono essere danneggiate da livelli di colesterolo dannosi per la salute. I ricercatori hanno seguito per 20 anni un gruppo di giovani di età compresa tra 18 e 30 anni, rilevando che un livello di colesterolo eccessivo a un’età relativamente giovane aumenta il rischio di patologie cardiache e ictus più in là nel corso della vita. Un nuovo studio rileva che il numero di bambini curati per i calcoli renali in alcuni ospedali americani è aumentato negli ultimi 10 anni, per ragioni che vanno ancora accertate. I calcoli renali si sviluppano quando l’urina contiene più sostanze che formano cristalli (tra cui calcio, acido urico e un composto dal nome di ossalato) di quante ne possa diluire il fluido disponibile. Solitamente i calcoli non provocano danni persistenti, ma eliminarli può essere molto doloroso. Fonte: salute.agi.it

Fonte: http://www.ecplanet.com/node/1634

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *