Lo schema per costruire un motore magnetico senza mumetal

Stampa / Print
Ecco l’animazione di un motore magnetico, diverso dal mio, non serve mumetal in questo caso, però non si riescono a produrre prototipi amatoriali perchè è più complesso, serve l’aiuto di disegnatore meccanico e di un artigiano che lavora i metalli col tornio per realizzare i singoli pezzi.

Se il costo del mumetal aumentasse troppo questo prototipo è ottimo, serve solo neodimio e qualche pezzo di ferraglia.

Per tenere basso il costo della Serpentina potrebbe essere che realizzerò un motore di questo tipo per non usare mumetal.

Nel motore magnetico di mia ideazione serve il mumetal per schermare e il bismuto per respingere il neodimio, però sono cari e di difficile reperibilità, quindi per spendere poco bisogna costruire un motore che usi solo neodimio.

La potenza di questo motore può essere aumentata a piacere aumentando la dimensione delle calamite di neodimio senza aumentare la dimensione del motore.

Ecco il video:

Per polarizzare permanentemente le calamite al neodimio basta appoggiarle una volta sull’acciaio e poi non cambiano più polarità, il nord rimane nord e il sud rimane sud e quindi sud-sud si respinge e così nord-nord. Per non sbaglaire a montarle basta segnare col pennarello la polarità.

Grazie dell’attenzione

Domenico Schietti

Fonte: Domenico Schietti

44 comments for “Lo schema per costruire un motore magnetico senza mumetal

  1. Anonimo
    30 novembre 2010 at 22:44

    ciao mi interessava creare un motore magnetico…ho qualke idea ma mi mankano i materiali….se vuoi puoi inviarmi una email a landroide@hotmail.it

  2. 6 dicembre 2010 at 22:51

    A questo indirizzo sono disponibili moltissimi documenti inerenti la costruzione di motori free energy : http://www.rexresearch.com/1index.htm

  3. Anonimo
    12 marzo 2011 at 11:49

    mi piacerebbe avere un' idea di quanto può durare il funzionamento di un motre magnetico collegato ad un alternatore..

  4. 8 aprile 2011 at 11:35

    Salve!
    Avevo una domanda, nel momento in cui io applico una resistenza al motore, i magneti dovendo sopportare un carico di lavoro si smagnetizzano prima o è indipendente la loro carica magnetica e durata di magnetizzazione?

  5. Anonimo
    19 ottobre 2011 at 8:45

    Perchè prendere in giro le persone? Con l'animazione al pc puoi fare volare anche gli elefanti, e il tuo "motore" non è da meno.

  6. Anonimo
    22 ottobre 2011 at 12:12

    Si prega vivamente di costruire un motore no una animazione come ha detto qualcuno con le animazioni si possono fare volare gli stupidi ma mai una persona che usa un paio di neuroni

  7. Anonimo
    8 novembre 2011 at 22:50

    ma sto schietti dove sta? da quando si devono polarizzare i magneti di qualsiasi materiale siano fatti?

  8. Anonimo
    9 novembre 2011 at 18:24

    In effetti potrebbe funzionare magari aiutato anche da un volano per conservare l'inerzia. Purtroppo, e sono d'accordo con coloro che sostengono che nei rendering possiamo far funzionare di tutto, sarebbe più convincente veder funzionare un modello vero. Si parla inoltre di Serpentina: perdonatemi se la mia domanda è stupida, ma dove sta? Sono i due dischi solidali su cui sono montati i magneti?

  9. Anonimo
    31 dicembre 2011 at 2:27

    ciao,
    io ho un officina meccanica, alese e torni….qualcuno per favore sa dirmi dove posso trovare disegni costruttivi.
    saipaipar@gmail.com

    grazie
    Marco

  10. 6 gennaio 2012 at 20:23

    spero che qualcuno abbia gli schemi tecnici cosi' da potermeli inviare. ho il materiale e gli strumenti per realizzarlo. mail to andrea.sorige@gmail.com (cosi' vediamo se funziona davvero)

  11. Anonimo
    7 gennaio 2012 at 15:02

    L'idea sembra interessante ma rimane pur sempre un'animazione. In realtà, penso che il sistema visto, se non interviene una forza esterna, tenda all'equilibrio e quindi a a fermarsi, forse dopo mezzo giro!!! Spero di sbagliarmi! ciao a tutti!

  12. Anonimo
    8 febbraio 2012 at 18:16

    scusate l'ignoranza ( premetto che fose stò dicendo una boiata ) ma il funzionamento di un motore magnetico non è come il funzionamento di un motore di un avvitatore?

  13. 12 febbraio 2012 at 19:10

    Vi consiglio una lettura: Mazzoldi, Nigro, Voci – FISICA II.

  14. Anonimo
    25 febbraio 2012 at 20:03

    Guardando il video a rallentatore si nota che non è nemmeno in sincronia, ci sono situazioni in cui N con N si attraggono e viceversa.

    Ma almeno fare le simulazioni con un po' di più precisione!

  15. Anonimo
    27 febbraio 2012 at 16:56

    Domenico Schietti ti converrebbe togliere questo video: ti fa fare una brutta figura.

  16. Anonimo
    6 marzo 2012 at 19:48

    grande sei un genio però se era nella realtà non in un'animazione era più coinvincente spero che funzioni in tanti hanno provato a farlo come il motore di perendev

  17. Anonimo
    23 marzo 2012 at 11:21

    Io mi meraviglio di tutti coloro che sono scettici riguardo a nuovi sistemi per produrre energia gratis e mi chiedo se veramente siano convinti che oggi alle porte della colonizzazione del sistema solare non ci siano veramente alternative ai combustibili fossili? Io personalmente credo che oggi l'umanità sia nelle mani di un manipolo di gente senza scrupoli che gestiscono l'energia mondiale. E finchè possono trarre profitto dall'oro nero i brevetti per produrre energia gratis (che si sono comprati a suon di miliardi) se li terranno ben stretti chiusi nelle loro cassaforti, nello stesso tempo non dispensano di finanziare campagne di discredito nei confronti dei tanti scienziati che da cinquantanni hanno già trovato il sistema per togliere l'umanità dalla schiavitù energetica.
    Antonio

  18. Anonimo
    28 marzo 2012 at 20:49

    io l ho fatto e funziona il problema e che per produrre coppia kg e giri min servono dei magneti troppo potenti penso che per quanto riguardi le auto una soluzione sarebbe quella di usare un motore magnetico x generare quel tanto che basta di elettricita per estrarre idrogeno dall acqua per poi usarlo come carburante

  19. Anonimo
    1 aprile 2012 at 16:06

    Chiunque sia costui, che nonostante sbandieri il suo nome (non si sa per cosa) è più anonimo di me, farebbe bene ad attuare uno studio approfondito su certe branche della conoscenza che sono ben scisse da opinioni personali, considerazioni, o sogni, e fondate esclusivamente sul linguaggio OGGETTIVO della matematica. Senza la quale, ricordiamocelo ogni tanto, non avremo un tetto sorretto sopra le nostre teste. Dovendosi vergognare, tra l'altro, di illudere persone sulla presunta capacità di realizzazione di simili falsità e di far rivoltare nella tomba i fisici di tutto il mondo che dedicarono la vita allo studio delle interessantissime proprietà magnetiche, senza le quali, questo signore, non potrebbe neanche postare le sue cazzate.
    Ingegnere Energetico

  20. Anonimo
    7 aprile 2012 at 15:02

    visto che questo video è del 2010, se non ne hai ancora costruito uno e non hai dato notizie o video…. vuol dire che non funziona

  21. Anonimo
    27 aprile 2012 at 20:42

    "Per polarizzare permanentemente le calamite al neodimio basta appoggiarle una volta sull'acciaio e poi non cambiano più polarità, il nord rimane nord e il sud rimane sud"

    Scusate la mia sconfinata ignoranza ma non ho ben capito questo passaggio…
    per polarizzare i magneti basta poggiarli sull'acciaio? ma i magneti non hanno gia il loro polo NORD e il polo SUD?
    il nord resta nord ed il sud resta sud?! ma la parte che poggia sull'acciaio diventa NORD o SUD?

  22. Anonimo
    6 maggio 2012 at 15:48

    bah… l'idea è buona ma così com'è raggiunge l'equilibrio… se magari inclinassi i magneti sulle ruote (possibilemente di un certo peso per fare da volano) e sulle cam ed applicassi un sistema modulato di ripartenza sugi eventuali punti di equilibrio (morti), potrebbe forse produrre più energia di quella che consuma, che poi questo è l'obbiettivo serio da conseguire, non il puro e semplice piacere di inventare qualcosa con un moto perpetuo.
    Comunque dubito…. magari se i magneti di ruote e cammes forrero oscillanti.

  23. mauriss
    7 maggio 2012 at 11:48

    invece di criticare facendo i saputoni, visto che la fisica è dalla vostra parte, e quindi viene spontaneo essere distruttivi, nei confronti di chi si adopera per trovare soluzioni alternative alla produzione di energia, anche sbagliando o precorrendo i tempi,non fate gli inquisitori, ma partecioìpate con qualche idea a sviluppare il progetto, sia questo o qualsiasi altro, le invenzioni sono avvenute nei secoli quasi sempre per caso, quindi si può tentare di stravolgere le leggi della fisica, con qualsiasi mezzo possa venire in nostro aiuto per salvare il nostro povero mondo, che abbiamo rovinato con l'insistenza di produrre energia inquinante, e ancora lo facciamo senza ritegno, ora però speriamo che prevalga il buon senso e se tutti ci rimbocchiamo le maniche per salvare quello che resta, con qualsiasi mezzo a nostra disposizione, collaborando con tutte le idee che la tecnologia ci offre, atte a produrre energia pulita, magari non sarà domani ma insieme dobbiamo combattere la battaglia in favore della terra, finchè siamo in tempo!

  24. Anonimo
    15 maggio 2012 at 11:26

    Calamite potenti quanto????? sapete dirmi quanti kg devono attrarre?

  25. 19 maggio 2012 at 13:42

    E fatelo 'sto motore: diventate ricchi, vincete il Nobel, e sarete indicati per sempre fra i più grandi benefattori dell'umanità: soldi, fortuna, gloria, fama vi fanno schifo? Fatelo, se poi è così facile che basta un tornio, fatelo, per favore! POI crederemmo davvero che quelle che dite non son bufale. Finché non lo realizzerete e funzionerà, e quindi diventerete ricchi e famosi (perché un motore che non consuma "niente" e risolve i problemi energetici del pianeta vi porta per forza ricchezza e fama), non vi crederemmo visto che le basi teoriche su cui si fonda sono perlomeno "opinabili", visto che contraddicono i principi della Termodinamica, fra i più saldi della Fisica, molto di più di quanto lo siano le equazioni del campo elettromagnetico o le teorie relativistiche o le equazioni di Newton sul legame forza-accelerazione, o la sistemazione Lagrangiana e Hamiltoniana delle equazioni del moto, e non per l'autorità di chi li propone ma per le conferme SPERIMENTALI che hanno finora avuto e la ragionevolezza e semplicità dei ragionamenti che ne sono alla base (tanto che, per fare un esempio, Planck li elencò fra le sole cose che avrebbe mantenuto nella sua ricerca di una soluzione alla discrepanza fra la previsione teorica della fisica "calssica" e la legge sull'emissione di corpo nero, trascurando se necessario tutto il resto, ricerca che fu l'inizio della fisica quantistica).

  26. Anonimo
    26 maggio 2012 at 17:10

    Pure io dispongo di materiale e macchine,col cad me la cavo…mi mancano solo gli schemi.
    chiunque ne possieda è pregato di contattarmi

    Skype: Metalkaccia (arezzo)

    **** quelli che prima di me,si sono offerti volontari, SI SA NULLA?

  27. Anonimo
    29 maggio 2012 at 13:24

    ragazzi o anche io una officina come posso fare a costruire un motore mangietico

  28. Anonimo
    5 giugno 2012 at 21:11

    salve sono di livorno sono disposto a collaborare x sperimentare il tutto ….. ulisse.omero su skipe . la terra stessa gira x effetto magnetico non vedo xche non possa funzionare…nella mia testa gia gira perfettamente ….cmq io cercherei di non cambiare il mondo non e possibile ma vorrei produrre energia x uso personale .

  29. Anonimo
    20 giugno 2012 at 11:25

    premetto che non sono un fisico, ma il primo principio della termodinamica, che sento spesso tirato in ballo dai detrattori del motore magnetico(quasi sempre saccenti bravi solo a copiaincollare da wikipedia et simili..)non ha a che fare con il motore magnetico, e il perchè mi pare evidente: tale principio stronca la possibilità di un moto perpetuo, ma il motore magnetico NON è un motore perpetuo, poichè il magnetismo si consuma, seppur in un periodo indefinibile.in secondo luogo l'agente esterno che renderebbe il moto "pseudo-perpetuo" è proprio l'energia magnetica, diversamente l'energia sfruttabile sarebbe quella cinetica..
    a livello teorico non ci trovo nulla di illogico..

  30. Anonimo
    20 giugno 2012 at 22:06

    i motori magnetici furono inventati e provati molti anni fa',credo circa 100 anni fa', i brevetti li ha NASA. l'inventore fu assassinato in circostanze mai chiarite. brevetti che sono validi in tutto il mondo ! percio' niente di piu difficile da realizzare e vendere……

  31. Anonimo
    17 luglio 2012 at 6:42

    Si, e la NASA lì terrebbe nel cassetto perché è in ente di beneficenza.. Ma Mi si faccia il piacere! Chiunque abbia studiato fisica, anche solo qualche anno alle superiori, sa bene che il funzionamento è palesemente impossibile. Se fosse realizzabile, anche solo antieconomico, troveremmo i soprammobili da scrivania cinesi che sfruttano tale principio. Su, usiamo la logica.

  32. Anonimo
    13 agosto 2012 at 15:52

    è una bellissima idea anke io ci sto lavorando pero trovare materiale è diffile e costoso serrebbe un motore che farebbe fallire tuttte le grandi industrie tipo enel e da mandarle a casa

  33. Anonimo
    31 agosto 2012 at 12:30

    Anche i primi pionieri del volo (aerei ed elicotteri) furono derisi dai grandi scienziati……meditate

  34. Anonimo
    26 settembre 2012 at 23:44

    Amici, il motore magnetico è possibile !, io ne ho progettati 2 tipi, il primo costruito e funzionante!. Il secondo lo sto costruendo (per ridurre la dispersione di energia). I miei sistemi funzionano perché non violano affatto le leggi fisiche !! E vi dirò di più producono meno energia di quanta ne consumano !!! nonostante tutto una volta avviati ruotano con un moto "perpetuo" (almeno il primo tipo, ma sono sicuro anche del secondo), per realizzarli ho sfruttato diverse leggi fisiche; sto ora progettando su un'altro aspetto quello della trasformazione della energia cinetica in energia elettrica effettivamente fruibile (e non mi riferisco al fatto di attaccare un alternatore…), quando avrò risolto questo problema pubblicherò tutto il mio lavoro su Internet. Se cercate materiale adatto allo scopo per i vostri progetti e tentativi fatemelo sapere, io ne ho.
    GenialX

    (fisico,ingegnere,medico)

  35. Nicola
    30 settembre 2012 at 7:39

    ciao a tutti, è passato qualche anno da quando stò studiando un sistema per generare energia gratis. sono un cultore di tutte le scienze mi piace studiarle e metterle insieme… ho progettato anche io un sistema magnetico per far girere que benedetto asse, in teoria dovrebbe avere una forza di 4.000 N circa, ma la pratica si sà è molto diversa dalla teoria. Mi sono arrivati i magneti, ho progettato e realizzato una struttura grezza e sono circa a metà dell'opera(vi faccio sapere come è andata).
    ho usato delle formule per arrivare a progettare questo motore, ma se va come penso io, dovremmo riscrivere la termodinamica!!!(spero di cuore con non funzioni). Se il mio schema fallisce, sarà il mio primo modo per non fare un motore magnetico(edison ha provato 800 volte prima di fare accendere una lampadina, no?)

  36. 20 ottobre 2012 at 4:48

    scusate l'ignoranza ma in magneti per crearli come si fa?
    sinceramente non lo so per penso sia un po come il petrolio
    quindi lasciando stare motori magnitici che vedo tanta gente e contraria
    si puo estrarre l'enegia da un magnete?
    è possibile?
    senza utilizzare energia esterna ovviamente
    purtroppo su internet ormai ci sono tanti video che non ti fanno di certo chiarire le idee
    mettiamo che mi sbaglio , che il motore magnetico sia uno di questi sistemi
    per ce tanta gente che cerca di ridurre le conoscenze di questo progetto?

  37. Anonimo
    1 novembre 2012 at 13:27

    anch'io vorrei costruire un motore magnetico, qualcuno sa dove posso trovere schemi o progetti?

  38. Anonimo
    1 aprile 2013 at 21:48

    ma tutti che chiedono questi schemi ma secondo voi se avessero dei progetti non li vedreste?
    a prescindere che sarebbero i più ricchi del mondo e li conoscereste solo per tv quindi smettete di chiedere e stupida sta cosa e lavorate solo al problema.

  39. Anonimo
    14 giugno 2013 at 10:12

    1=1 Anche se per sbaglio dovesse girare al primo carico si panta il tutto !!!! senza tener conto degli attriti !!!!!

  40. Anonimo
    22 agosto 2013 at 16:36

    un motore magnetico è possibile solo se si riesce a trasformare la capacità del magnete di produrre il campo magnetico in energia elettrica. Cioè solo se i magneti tenderanno a consumarsi. Altrimenti è come avere un cavo dove far passare energia elettrica, non può produrre energia elettrica al di là di quella che vi è stata immessa; e una volta utilizzata per altri scopi da quella di far girare il rotore questo si fermerebbe.
    Visto che il campo magnetico è creato a livello atomico dai magneti permanenti, è possibile che si possa estrarre una grande quantità di energia senza diminuire immediatamente l'efficacia del campo magnetico. A mio parere questi progetti potrebbero servire nell'immediato a creare una sorta di pila che viene caricata e conserva l'energia mediante la rotazione degli ingranaggi. L'energia che è possibile conservare è però immensa.

  41. 5 dicembre 2013 at 3:23

    in questo commento vorrei solo invitare a riflettere quelle persone che commentano questo video dicendo che in un video si può fare di tutto, prima di parlare di schietti studiate sul web tutte le sue idee ed i complotti mondiali che ha sgamato, poi parlate… se c'era più gente come schietti ora il mondo fosse molto migliore e la natura non si ribellava come stà facendo, schietti è un grande.
    ps schietti ha creato tanti blog ma o glie li bloccano o li cancella e dopo un pò ne crea un altro… cercate e solo dopo potete parlarne…

  42. Anonimo
    30 giugno 2014 at 11:32

    motoroide senza cervello ascolta questa…lavoro sulle serrature,e ne stiamo progettando di nuove modello magnetico.Con 6 magneti cilindrici diametro 30
    x 30 abbiamo calcolato una forza di attrazione pari a 550 KG idem per repulsione. ORA se tu porti a 27 i cilindri su di un disco da 260 di diametro e come ne poni la metà sopra come respingenti,isolandoli con nichel o ottone…..vedrai cosa succede……per il nichel o l'ottone andate dai rottamati,cercate in mezzo al rottame che costa quasi nulla…….il segreto mai svelato sta semplicemente nell9isolare il campo magnetico,anzi sta nell'idirizzarlo nella direzione voluta,isolando il magnete che fa da spinta su tutta la superfice,meno che quella dove voglio indirizzare la forza di repulsione.
    IO lo chiamerei magnete incamiciato.con me ha dato ottimi risultati.

  43. Anonimo
    17 agosto 2014 at 15:17

    a tutti gli scetticoni, questi motori sono gia stati inventati e gia sono in funzionamento hanno gia anche cerato macchine spowrtive ( si sportive ) alimentate solamente da un motore a magneti… prima di sparare stronzate fatevelo un bel giro sul web la prossima volta ^^

  44. 26 luglio 2016 at 20:03

    come ho commentato sul video, questo motore in realtà fara solo pochi giri per poi fermarsi. troppi manovellismi,binari,bielle e infine la cinghia. troppi attriti. sul simulatore gira ma nella realtà non girerà manco per 30 secondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *