Chi ha causato realmente il disastro nel Golfo del Messico?

Stampa / Print

Come vi avevamo già accennato Goldman Sachs aveva venduto il 43.7 delle sue azioni dell’azienda BP tre settimane prima della fuoriuscita del petrolio del Golfo del Messico, realizzando più di 266 milioni di dollari. La Goldman Sachs ha venduto precisamente 21 giorni prima della Giornata della Terra.

Tale notizia non è per niente una voce, ed è confermata da moneycentral.msn.com, sito assolutamente mainstream che riceve le sue informazioni dall’agenzia Reuters. C’è quindi poco spazio per pensare che i dati riportati al link precedente e immortalati nello screenshot di inizio articolo siano “bufale” create ad hoc per avvalorare la “teoria cospirazionista” secondo la quale il disasttro ecologico nel Golfo del Messico dell’aprile 2010 sia stato creato ad arte dalle élite globali allo scopo di realizzare Nuovo Ordine Mondiale.

Infatti potete verificare che il sito moneycentral ha come fornitori di dati:

Ricordiamo ancora una volta che qualche giorno prima dell’11 settembre qualcuno si è disfatto di un ingente stock di azioni delle compagnie aeree – subito dopo andate in crisi., e che quindi parlare di coincidenze sembra oltremodo ridicolo: qualcuno sapeva cosa stava per succedere ed ha agito di conseguenza.

Leggi il resto dell’articolo Le prove che la Goldman Sachs ha venduto il 4,7% delle sue azioni della BP tre settimane prima della catastrofe

Secondo alcune fonti, le forze militari statunitensi sarebbero in procinto di “evacuare”, sotto il pretesto della tossicità, 40 milioni di persone nella regione del Golfo del Messico colpita dalla marea di petrolio.

40 milioni di persone potrebbero essere collocate solo nei famigerati campi FEMA, costruiti in tutto il paese e simili a campi di concentramento o di prigionia, con inceneritori in dotazione a ciascun campo.

Sebbene stiano spacciando alla gente questo trasferimento come temporaneo, ci sono fondate prove per ritenere che lo sversamento di petrolio è stato innescato deliberatamente per implementare la legge marziale e trovare un pretesto per rinchiudere la gente nei campi di prigionia FEMA, nell’ambito dell’agenda del Bildelberg per impadronirsi degli USA.

Leggi il resto dell’articolo 40 milioni di persone negli stati che si affacciano sul Golfo del Messico potrebbero essere evacuate

Evidenze indicano che l’esplosione di Deepwater Horizon è stata intenzionalmente provocata

Marea nera, la soluzione c’è, ma BP e ambasciata americana non la prendono in considerazione

Knowing (segnali dal futuro) un film sulle premonizioni che prevede il disastro nel golfo del Messico: come fare a credere alle coincidenze?

Ulteriori sospetti sull’esplosione della piattaforma petrolifera nel Golfo del Messico

L’esplosione della piattaforma petrolifera “prevista” nel film knowing (2009)

Golfo del Messico tra disastri procurati e atomiche “salvifiche”

Fonte: http://scienzamarcia.blogspot.com/2010/06/golfo.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *