TESTATIKA: LE ISTRUZIONI PER COSTRUIRE UN MOTORE FREE ENERGY ELETTROSTATICO

Stampa / Print
Testatika è un famoso motore free energy che utilizza energia elettrostatica. Si tratta di un nornalissimo motore omopolare alternato, simile per funzionamento al motore elettroperpetuo di Zamboni e agli oscilloscopi.

I condensatori accumulano energia elettrostatica, fasci di elettroni polarizzati, con un circuito ad intermittenza vengono usati come calamite, e quindi il funzionamento è simile ai motori magnetici al neodimio. Il modello nella foto ha una potenza testata di 240 watt, teorica di 3 kwh.

Cercando su You Tube è possibile trovare anche dei video.

Non ho mai visto nella pratica testatika funzionare, però avendo in casa un orologio simile a quelli di Zamboni che utilizza delle pile a secco e dei magneti e che funziona ininterrottamente da 40 anni, ritengo che sia possibile che funzioni anche testatika

se funziona il mio orologio senza pile, senza energia elettrica, solo con free energy magnetica allora può funzionare anche testatika

inserisco un po’ di immagini trovate sul web in questi siti

http://www.rexresearch.com/testatik/testart.htm

http://www.progettomeg.it/testatika.htm

su google e su you tube si possono trovare video e immagini, non sono in grado di dare risposte sul funzionamento però siccome ho visto su questo forum che ci sono alcune persone che stanno cominciando a provare a costruire il motore magnetico al neodimio, magari altre potrebbero dedicarsi alla costruzione di testatika, magari semplicemente capitando per caso in queste pagine

per me se si riuscisse a costruire un motore magnetico al neodimio o testatika sarebbe un’importante prova che la free eenrgy viene boicottata, ma non solo, riuscendo a costruirne uno poi se ne potrebbero costruire due, tre, quattro e sconfiggere il monopolio

La Serpentina di Schietti http://domenico-schietti.blogspot.com/

Fonte: http://forum.nexusedizioni.it/testatika_le_istruzioni_per_costruire_un_motore_free_energy_elettrostatico-t1957.0.html

3 comments for “TESTATIKA: LE ISTRUZIONI PER COSTRUIRE UN MOTORE FREE ENERGY ELETTROSTATICO

  1. Anonimo
    19 agosto 2011 at 20:24

    sito innavigabile. alleggerisci questo chiodo, magari raddoppi gli interessati. mi piacerebbe sponsorizzare il tuo sito e le idee che proponi. purtroppo, anche se non lavoro in officina, credo di poterti esprimere un mio pensiero che ritengo pacato e necessario, di oliare, cioè, con discreta abbondanza gli ingranaggi di questo tuo raccoglitore di spunti e idee e di eliminare la riggine in ecceso. Lo costruiamo in fretta sto futuro o no?? yo

  2. Anonimo
    20 gennaio 2015 at 16:25

    il fatto che di questa "macchina "esista solo questo pittoresco disegno e non uno schema elettrico vero la dice lunga. E' inutile mostrare lampadine accese (si possono accendere anche con dei fili nascosti) e parlare di cascate di elettroni (mi sembra inopportuno), se vogliamo diffonderla occorre definire un elenco materiali specificare come sono fatti certi barattoli dal contenuto invero eterico dire quante spire si devono avvolgere etc. Così è solamente un gran bello scherzo, una macchina,passatemi il termine alchemica che con la scienza,oggi nulla ha a che fare.

  3. 20 settembre 2015 at 10:59

    Sono dcompletamente d'accordo col commento del 20/01/2015 che inizia con "il fatto che di questa "macchina….ecc ecc "sono anni,tanti,che sono incuriosito da queste invenzioni,esperimenti dimenticati di Tesla,Free Energy ecc.,ci ho ingenuamente sperato.
    Ma sono delusissimo,dal progetto MEG italiano che è stato fatto in modo trasparente e descrittivo è uscito che non ci sono risultati degni di nota.
    Conosco gente che in casa fa esperimenti abbastanza spinti,dei quali il generatore di Tesla da 1.5MV è forse il più infantile,eppure nessuna di queste persone tra motori Bedini,Adams ,Perendev è mai riuscita a tirare fuori niente,per loro stessa ammissione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *