Contro Al Gore e la politica energetica del governo mondiale

Stampa / Print

motore-perendev-bedini-neodimio-free-energy
Il motore Perendev-Bedini negli ultimi anni ha goduto di una certa celebrità. Produce eenrgia gratis 24 ore su 24 e può essere montato anche sulle automobili. Non è possibile vendere motori free energy, neanche in internet, è vietato, bisogna stare attenti ai truffatori. Se fosse consentita la vendita si troverebbero in ogni negozio.

Polemiche accese, discussioni, confusione. Quando c’è tanta gente bisogna prendere una direzione chiara. Intervista a Domenico Schietti sulla trasformazione in movimento politico del gruppo facebook della Serpentina contro il nucleare.

Onda mensile di Maggio, un piccolo fallimento, cosa non è andato?

Non è stato un fallimento, ma neanche un successone, da 10 mila siamo diventati 13 mila. Speravamo di diventare 20 mila.

Però ho dovuto modificare tattica, abbiamo cambiato lo scopo del gruppo.

Prima sensibilizzavamo sui metodi boicottati per produrre energia pulita, ora invece protestiamo contro la politica energetica del governo mondiale.

Perchè hai cambiato lo scopo del gruppo?

Molti dei nostri si si sono girati contro di me e hanno protestato per il numero dei messaggi e per le parole pesanti.

Stiamo lavorando scientificamente, non stiamo improvvisando.

Fermo fissato che vogliamo ottenere l’energia pulita invece delle centrali nucleari, stiamo studiando la tattica migliore.

Sono scientifico, nonviolento e vincente. Non c’è nulla da temere.

Non mi interessa di seguire la tattica moralmente migliore, non mi interessa di prendere il bel voto della maestra. Mi interessa vincere.

Quindi se adotto una tattica e abbiamo successo, la seguiamo, altrimenti la cambio. Parlo con la gente, se le proteste sono sensate le ascolto. I numeri parlano, se si cresce la tattica è vincente.

In specifico nel nostro gruppo facebook in lingua spagnola in cui inviamo un paio di messaggi al mese per lanciare l’onda ci sono solo 280 iscritti.

Nei gruppi in inglese e francese senza nemmeno il messaggio mensile ci sono solo 2 iscritti.

Nel gruppo in italiano in cui inviamo anche 5 messaggi al giorno ci sono 13 mila iscritti.

I gruppi sono stati tutti aperti il 16 di Marzo.

Forse troppi messaggi stonano, ma ne vanno sicuramente mandati tanti.

Per quanto riguarda i termini se si va in televisione non si può dire stronzo, vaffanculo, pirla.

Quindi si può valutare se usare dei giri di parole che esprimano lo stesso concetto senza usare parolacce.

Noi ci tenevamo a far vedere ai nostri iscritti che siamo molto incazzati, che non siamo d’accordo, che non siamo un gruppo loffio di ecologisti corrotti.

Quindi non preoccupatevi, non siamo ignoranti, sappiamo quando è il momento di cambiare.

Se diventiamo in 50 mila non si può più dire stronzo ad un rivale politico, si rischia la denuncia. Se si è fra amici invece si può. Siamo sul quel limite, tra il gruppo di amici, e la ribalta pubblica.

Siete non violenti o avete un limite oltre il quale passerete alla violenza?

Siamo non violenti, ma siamo tenaci, non c’è nessun pericolo che il conflitto degeneri, non abbiamo nessuna intenzione di fare la guerra con le armi, di distruggere tutto per protesta.

Però se sarà il caso faremo scioperi, convocheremo assemblee nelle università, riempiremo il mondo di volantini, faremo tutti i giorni manifestazioni simboliche di protesta, organizzeremo mostre itineranti di denuncia. Non siamo passivi. Siamo non violenti, ma molto attivi.

Al Gore è il vostro nemico?

I poteri occulti di tutto il mondo da quasi due secoli hanno raggiunto degli accordi per creare il governo mondiale, l’ONU, ma nel frattempo controllano il mondo attraverso il governo mondiale ombra.

Le banche, le multinazionali, i governi nazionali si devono tutti attenere alle politiche energetiche del governo mondiale ombra, quindi è inutile protestare contro i leader politici locali.

Per le questioni di quartiere si protesta col sindaco, per quelle nazionali con il presidente del consiglio, per quelle comunitarie col parlamento europeo, per quelle mondiali, con il governo mondiale.

Uffialmente il governo mondiale non esiste, però c’è, alcuni dicono che siano gli illuminati, il 33° livello della massoneria. Però non perdetevi nei filoni occultisti esoterici, pensando che siano alieni o satanisti.

Rimaniamo nel concreto. Nel mondo ci sono tanti problemi, c’è tanta gente, ci sono tanti gruppi economoci transnazionali molto forti che devono mettersi d’accordo fra loro per non farsi sempre la guerra.

Non ci sono solo i Rothschild e il Vaticano, ci sono anche i poteri occulti cinesi, giapponesi, coreani, siamesi, persiani, turchi, spagnoli, portoghesi, svizzeri, russi. Solo in Italia ci sono una decina di importanti poteri occulti.

Ci sono decine di poteri secolari e millenari nel mondo, con le loro banche, aziende, gruppi assicurativi, televisioni, giornali, squadre di calcio. Ed ognuno ha un suo rappresentante nel governo mondiale.

E ‘ difficile sapere con esattezza chi siano i membri del governo mondiale ombra.

Ultimamente si vedono molto Al Gore, Clinton, Carter, Blair, però ci sono anche alcuni economisti meno conosciuti e altri personaggi più misteriosi.

Molti dicono che il chair man, il presidente del governo mondiale, in questa fase sia Clinton, ma se si spara su Clinton tutti dicono che è solo un ex presidente USA con ruoli marginali nell’amministrazione di Obama.

Invece Al Gore ha parlato a nome di tutti i poteri occulti del mondo al Live Earth, ha preso il Nobel, ha la televisione Current con il punto di vista del governo mondiale, e si occupa spesso di tenere lezioni pubbliche su temi povertà, sovrappopolazione, inquinamento, cambiamento climatico.

Quindi non c’è dubbio che il governo mondiale ombra stia usando Al Gore per far sentire la propria opinione sui temi energetici e dare ai popoli le direttive propagandistiche.

E perciò se noi non siamo d’accordo con le centrali nucleari e vogliamo la Serpentina di Schietti, dobbiamo metterci in contrapposizione con Al Gore in quanto esponente del governo mondiale.

Qual’è il punto di vista di Gore, qual’è invece il vostro?

Noi siamo dell’idea che con i motori magnetici si possa produrre energia gratis per tutti. Per noi c’è energia per dare sviluppo a tutto il mondo senza bisogno di inquinare.

Al Gore è dell’idea che non ci sia energia per tutti, quindi che miliardi di persone debbano rimanere escluse dallo sviluppo, che si debbano costruire centrali nucleari e che l’energia debba essere pagata.

Quindi fate politica?

Quando si diventa in tanti bisogna seguire la strada politica, bisogna fare delle proposte e rivolgersi agli organi competenti. A questo punto facciamo politica, non si può fare diversamente, siamo non violenti e non ci interessa la guerra, ma siamo tenaci e ci interessa risolvere i problemi, quindi facciamo politica.

Vogliamo le dimissioni di Al Gore, vogliamo la Serpentina di Schietti.

La Serpentina è la vostra proposta pratica?

Le rivoluzioni avvengono con l’avvento di prodotti innovativi, con progressi culturali e scientifici e il cambio di stile di vita.

La Serpentina è un prodotto rivoluzionario che può cambiare la storia dell’essere umano.

La Serpentina può fornire acqua ed energia gratis 24 ore su 24 anche nel deserto.

Migliaia di bambini muoiono di sete ogni giorno perchè non hanno la Serpentina.

Miliardi di persone lavorano tutto il giorno per pagare acqua, luce, gas e carburante.

Con la Serpentina si potrebbe eliminare la povertà estrema in pochi anni.

La gente potrebbe lavorare per avere una casa migliore, arricchirsi culturalmente, viaggiare, informarsi, curarsi, mangiare meglio, fare sport, comunicare. Invece la gente spende tutti i soldi per l’acqua e l’energia, non ne possiamo più.

Siete pronti a combattere e morire per impedire che vengano costruite le centrali nucleari?

Se diventeremo la netta maggioranza non ci sarà bisogno di fare la guerra.

Però se rimarremo in pochi in forma non violenta siamo pronti a combattere e morire.

Tutti i mesi in tutto il mondo andremo avanti ad oltranza a protestare contro la politica del governo mondiale con messaggi, inviti al nostro gruppo facebook, volantini, adesivi ed altri metodi molto efficaci come i coriandoli invece dei sassi, le torte in faccia invece dei colpi di pistola.

Non uccideremo i nostri nemici, non faremo la guerra con le armi.

Però saremo molto duri, molto decisi, non molleremo. Vogliamo vincere.

Grazie

Grazie a te.

Fonte: http://domenico-schietti.blogspot.com/2009/05/contro-al-gore-e-la-politica-energetica.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *