La grande truffa del riscaldamento globale

Stampa / Print
La storia del riscaldamento globale, con il rischio di catastrofe planetaria, è una bufala. Lo sostiene un documentario che è andato in onda sulla rete britannica Channel 4 e che mette in ridicolo la “scomoda verità” predicata da Al Gore. Nel documentario “The Great Global Warming Swindle”, il regista Martin Durkin afferma fra l’altro che lo studio delle bolle di gas intrappolate nei ghiacciai polari dimostra che nella preistoria vi sono stati periodi caldi in cui prima è salita la temperatura e poi la concentrazione di anidride carbonica, come dire che la concentrazione di gas serra è il risultato, non la causa del riscaldamento. Secondo il regista, si esagera anche nel dire che i ghiacciai dell’Artico si stanno sciogliendo: nel corso della storia geologica della Terra, i ghiacci si sono di volta in volta estesi e ritirati, senza l’intervento dell’uomo. Al Gore, invece, considera i ghiacciai alla stregua di “canarini nella miniera” e afferma che dagli anni settanta l’estensione e lo spessore delle calotte di ghiaccio “sono diminuiti a rotta di collo”. Secondo Durkin, infine, è il sole la causa principale del riscaldamento globale: l’attività della stella che ci assicura la vita, infatti, aumenta periodicamente, riducendo le formazioni nuvolose della Terra e facendo salire le temperature.

Fonte: http://www.cospirazione.net/index.php?option=com_content&task=view&id=301&Itemid=103

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *