La copertura di short position più grande della storia

Stampa / Print

Mai visto nulla del genere. Il COT dello SP 500 ha visto una chiusura di posizioni ribassiste che non ha eguali. Cosa significa?

29 marzo 2010, ore 12:25

26 Commenti »

Stamattina sono rimasto un po’ sconcertato quando, “navigando” su Bloomberg, cosa che faccio tutte le mattine, all’interno dei miei grafici che mi sono creato nel corso degli anni, ho visto una cosa molto strana. Sembrava fosse un errore ma poi invece, andando a fondo, ho scoperto che non lo era. Anzi. Uno dei blog Usa più validi, ZeroHedge, proprio oggi ne ha parlato, il che mi tranquillizza (vuol dire che non sfarfallo ancora) e conferma quanto sto per dire.
Andiamo con ordine. Il movimento che vi segnalo lo definirei CLAMOROSO.
E preferisco postarvi subito il grafico chiave.

Commitments of Traders –

Questo è il grafico in oggetto. E’ il cosiddetto , il Commitments of Traders pubblicato settimanalmente.
Cosa ho notato? Guardate all’interno dei rettangoli arancioni.
In quello in alto notate una drastica riduzione degli . Qualcuno ha chiuso una valanga di posizioni!
Nel rettangolo arancione sottostante eccovi la spiegazione. Erano posizioni speculative ribassiste! In pratica, sono stati chiusi una quantità immane di contratti short che erano stati aperti negli scorsi mesi. Zero Hedge ci dà una mano a quantificarli: 19 miliardi di dollari USA.

Chiusura degli short sullo

A conferma di tutto questo, eccovi il grafico che rende tutto evidente.
Sono stati aperti, nel periodo gennaio-marzo 2010, una valanga di contratti short. Sono stati chiusi praticamente tutti. Una cosa del genere non si era mai vista, o per meglio dire, si era vista solo nel periodo cupo di marzo 2009 (ricordate il 666 dello Spoore?), periodo che vi ho segnalato nel grafico precedente con un rettangolo azzurro.

Conclusioni

Non mi dilungo oltre e mi fermo qui. Lascio a voi le valutazioni. Una chiusure del genere significa innanzitutto che qualcuno ha dovuto limitare le perdite , oppure che sempre qualcuno abbia drasticamente cambiato view sul mercato, oppure che ci saranno nuovi forti rialzi sui mercati.
Certo è che, secondo me, non si può che vedere come un segnale dannatamente bullish per le borse.
Prendiamone atto. STAY TUNED!

Fonte: http://intermarketandmore.investireoggi.it/la-copertura-di-short-position-piu-grande-della-storia-10783.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *