Stampa / Print
Scritto da Dr Francesco Perugini Billi
Martedì 09 Maggio 2006 01:00
L’olio essenziale di geranio si ricava dal Pelargonium graveolens, una pianta della famiglia delle Gerianacee e originaria del Sud Africa, ma ampiamente coltivata in Russia, Egitto, Congo, Giappone, America Centrale ed Europa.
Si può ricavare anche dalle specie P. radens e P. odoratissimium, ma P. graveolens è la specie più utilizzata dal punto di vista commerciale e in assoluto la più coltivata.
E’estratto per distillazione a vapore delle foglie, dei rami e dei fiori. L’essenza ha un aspetto che può essere trasparente o leggermente verde e un aroma simile alla rosa. Non è tossico, né irritante e normalmente non provoca allergie, salvo in soggetti molto sensibili.
Ha proprietà leggermente analgesiche, sedative, emollienti, diuretiche, tonico-nervose, antistress e di regolazione endocrina: può anche influire sulla glicemia abbassandola.
E’ indicato principalmente nelle nevralgie, nelle forme ansioso-depressive, nella sindrome premestruale, nell’eczema, soprattutto se d’origine nervosa, nella menopausa e nelle astenie.
Eccellente cicatrizzante e antisettico, è particolarmente impiegato nelle bruciature. Ha un’azione normalizzante le pelli e i capelli troppo secchi o troppo oleosi (azione seboregolatrice). Per via interna, si possono assumere 1-2 gocce per tre volte al giorno.
Più frequente è l’uso esterno: vaporizzazione ambientale, massaggio, bagni terapeutici.
Per i disturbi del sistema nervoso e nello stress, aggiungere 10 gocce al bagno serale, sciogliendo preventivamente l’essenza in un cucchiaio di latte. Nel caso di capelli oleosi, mettere 5 gocce nello shampoo.
Per le pelli grasse e i pori dilatati, incorporare 20 gocce di essenza in 30ml di olio di macadamia e applicare al viso. Nel caso si desideri un’azione tonica sulla pelle di tutto il corpo, preparare un olio tonico con 5 ml di essenza, miscelata con 100 ml di olio di mandorle dolci.
E’ anche un ottimo insetticida ed è utilizzato da solo o in miscele con altri oli nei repellenti per zanzare.
L’industria cosmetica e alimentare impiega la fragranza in numerosi prodotti, come ad esempio saponi, creme, profumi, alcolici, bevande, ecc.

Tratto da: LE NOSTRE PIANTE MEDICINALI. Francesco Perugini Billi Ed Junior

Fonte:http://www.dottorperuginibilli.it/index.php/-archivio-ricette-/62-lolio-essenziale-di-geranio

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.