Stampa / Print
Bruxelles, 24 feb. “La vicenda di questi giorni che vede protagonista il Comune di Goito, intento ad approvare un provvedimento che vieterebbe la frequenza della scuola materna comunale ai bambini delle famiglie non-cristiane mi lascia esterrefatta. Le difficoltà che le minoranze incontrano nella convivenza con la società italiana mi colpiscono sia moralmente che istituzionalmente, dato che mi occupo di libertà pubbliche ed immigrazione” afferma Sonia Alfano, eurodeputato dell’IdV, attraverso una nota. “A prescindere dal fatto che questo è un atto palesemente razzista, sentimento che non riconosco nel Cristianesimo, ci tengo a sottolineare che la struttura scolastica di Goito è finanziata con i soldi pubblici, quindi non capisco per quale motivo il sindaco giustifichi la decisione di escludere i bambini figli di non-cristiani dalla scuola dicendo che hanno seguito il regolamento Fism, e ignorando l’articolo 3 della Costituzione, che stabilisce che tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. “Ovviamente – prosegue l’eurodeputato – la giunta è a maggioranza UdC-PdL, e quindi è normale riscontrare provvedimenti discriminatori e mancato rispetto delle regole di convivenza civile, così come insegna il Governo centrale”. “Le istituzioni intervengano per evitare – conclude Sonia Alfano – che questa situazione possa degenerare in un disagio sociale irreversibile”.

Fonte: http://www.soniaalfano.it/content/goitosolo-bambini-cristiani-scuola-alfano-idv-razzismo-e-sentimento-cristiano

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.