Stampa / Print
autore Bianca Maria Fracas

a267_tanorexia
Il termine tanorexia, nato negli Stati Uniti è un mix tra tan che significa abbronzatura e anorexia (anoressia), ossia quando la tintarella non basta mai. Il fenomeno è preoccupante perché gi Italiani sono tra i più imprudenti “maniaci” dell’abbronzatura. Pare che la tanoressia riguardi circa il 20% della popolazione tra i 25 e i 54 anni, in leggera prevalenza le donne.Il disturbo
Questo disturbo è una dispercezione corporea: se l’anoressico non si sente mai abbastanza magro, il tanoressico non si vede mai sufficientemente abbronzato. La tanoressia nasce come fenomeno culturale, perché la tintarella è ritenuta sinonimo di benessere e si trasforma in patologia , sostenuta da un’intima insicurezza. La persona si vede bella o almeno accettabile, solo se abbronzata. Poi l’esposizione solare stimola un neurotrasmettitore, la serotonina, che di fatto dà benessere. Così non si esce più dal tunnel!
Fonte: http://psicologia.guidaconsumatore.com/disturbi-psicologici/00752_malati-di-tintarella/#more-752

About the author

Related Post

Archivi

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.