UNA TROTA CANDIDATA ALLA REGIONE LOMBARDIA

Stampa / Print
E trota deve essere di sicuro dato che a descriverlo così è stato suo padre.
Stiamo parlando di Renzo Bossi, ultimo delfino di casa del senatùr, da lui stesso definito “intelligente come una “trota”.

Si rincorrono incessantemente le voci che vogliono Renzo Bossi come uno dei 5 candidati “blindati” della Lega Nord per le elezioni regionali in Lombardia, capolista Roberto Formigoni.

Renzo Bossi, 21 anni di sacrifici spesi per ideare il gioco web “affonda il clandestino” inaugurato con incredibile sensibilità il giorno seguente ad una strage di immigrati morti affogati in mare , e per prepararsi al meglio all’esame di maturità, per essere sicuro di fare una cosa fatta bene ci ha tentato ben tre volte, è finalmente pronto per il debutto agli alti piani della politica.

In quanto team manager della gloriosa (sich!) nazionale Padania e segretario della Padania calcio l’incarico come assessore allo sport sembra dunque naturale.

La candidatura verrà definita meglio durante l’incontro odierno tra i vertici lombardi del Pdl e da domani sapremo se nella giunta regionale della Lombardia rischia di sedere un esemplare ittico figlio di chi ha fatto carriera condannando il nepotismo.

Fonte: http://susannaambivero.blogspot.com/2010/01/una-trota-candidata-alla-regione.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *