CAPELLI (PROBLEMI ai) vedi anche CALVIZIE

Stampa / Print
La salute dei capelli dipende dalla circolazione e dalla qualità del sangue, che a loro volta dipendono dalla nutrizione. Una carenza parziale di qualsiasi sostanza nutritiva può causare problemi ai capelli. Una dieta equilibrata è molto importante per la salute dei capelli anche se non può scongiurare completamente i fattori ereditari di incanutimento precoce o di calvizie.
I capelli sono composti principalmente di proteine. Una carenza di proteine nell’alimentazione può provocare un cambiamento temporaneo del colore e della consistenza dei capelli rendendoli opachi, sottili e secchi. Se la carenza proteica viene corretta, i capelli torneranno alla loro condizione normale.
La biotina favorisce la crescita di capelli sani, previene l’incanutimento e la calvizie. Si ritiene che anche l’RNA e il DNA siano benefici per i capelli. Il mioinositolo combatte la caduta dei capelli. Una carenza di vitamina A può rendere i capelli opachi e secchi ed eventualmente causarne la perdita, ma anche un eccesso di vitamina A può dare gli stessi effetti. La carenza di manganese può rallentare la crescita dei capelli.

La perdita dei capelli è dovuta principalmente a carenze di vitamine del complesso B, soprattutto B6, biotina, inositolo e acido folico, o di magnesio, zolfo e zinco. L’ipotiroidismo causa la caduta dei capelli. L’eccesso di rame causa la caduta dei capelli nelle donne che prendono la pillola contraccettiva. Le donne perdono più capelli dopo il parto perché durante la gravidanza ci sono degli ormoni che inibiscono la caduta dei capelli. L’intossicazione da metalli pesanti come mercurio, piombo e cadmio causa la perdita dei capelli. Le radiazioni, le malattie della pelle, la cattiva circolazione, le operazioni chirurgiche, l’improvvisa perdita di peso, il diabete o le malattie della tiroide, la carenza di ferro o le infezioni acute possono tutte causare la caduta dei capelli.
L’incanutimento può indicare una carenza di sostanze nutritive in altre parti del corpo. Si è avuto un ritorno al colore normale con la somministrazione di integratori di rame, acido folico, acido pantotenico e/o PABA; La somministrazione sperimentale ad alcune persone di 5 mg di acido folico e 300 mg di PABA e acido pantotenico, insieme alle vitamine del complesso B è servita a prevenire la caduta e a ridare colore ai capelli. L’incanutimento in giovane età è dovuto alla genetica familiare e non all’invecchiamento biologico.
L’igiene è molto importante per la salute dei capelli. Questo significa spazzolare i capelli adeguatamente e lavarli con uno shampoo delicato. L’esposizione al vento e al sole può rendere i capelli fragili e spezzarli. Le erbe che possono essere d’aiuto sono la salvia (per sciacquarli), il ligustro (rallenta l’incanutimento), la bardana (stimola la crescita dei capelli) e il fo-ti (mantiene i capelli neri).

SOSTANZE NUTRITIVE CHE POSSONO ESSERE EFFICACI NELLA CURA DEI PROBLEMI AI CAPELLI:

Organi Sostanza Quantità*
CapelliVitamina A
Complesso BSecondo le dosi prescritte
Vitamina B6
Biotina
Acido folico5 mg al dì
InositoloMioinositolo
PABA300 mg al dì
Acido pantotenicoSecondo le dosi prescritte
Vitamina C
Iodio
Magnesio
Manganese
Ferro
RameSecondo le dosi prescritte
Zinco
Zolfo
Proteine

Non si intende far utilizzare le nozioni contenute in queste pagine per scopi diagnostici o prescrittivi.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

Le informazioni sono tratte da “Almanacco della Nutrizione”
di Gayla J. Kirschmann e John D. Kirshmann
edito da
Alfa Omega Editrice

Fonte: http://www.laleva.cc/almanacco/capelli.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *