CALCIO

Stampa / Print
CALCIO Ca, macroelemento
formulazioni : carbonato di calcio, fosfato di calcio, fosfato tricalcico, calcio gluconato, calcio chelato con amminoacidi
FONTI ALIMENTARI CALCIO
FARINA di OSSA, attenzione però che alle volte può contenere piombo, mentre il cloruro di calcio può irritare il tratto gastrointestinale,il fosfato di calcio può ostacolare l’assorbimento delle sostanze nutritive, il lattato di calcio ed il carbonato di calcio sono le forme che più facilmente vengono assorbite, DOLOMITE, CONCHIGLIA di OSTRICA, LIEVITO DI BIRRA, MELASSA, POLLINE, KELP, semi di sesamo non scorticati, sardina, TARASSACO, fico secco, mandorla, noce, nocciola, legumi secchi, latte, latticini, midollo osseo, fegato, parmigiano, emmenthal, asiago, fontina, gorgonzola, broccoli di rapa, bietole, broccoli,fagioli di soia, crescione, ceci nocciole, uova fagioli,cavoli,TOFU, broccoli, avena, pane integrale CARATTERISTICHE CALCIO
E’ l’Elemento chimico più abbondante nel corpo umano, contenuto quasi interamente nelle ossa e nei denti sotto forma di FOSFATO di CALCIO, una concentrazione costante di calcio e’ necessaria per mantenere normale il battito cardiaco, la contrazione muscolare e la contrazione nervosa. E’ importante nei processi di mineralizzazione ossea, in molte attività enzimatiche ed in numerosi fasi della coagulazione del sangue. Partecipa al metabolismo della VITAMINA D,
Il rapporto tra il CALCIO ed il FOSFORO è di 2, 5 a 1, per agire meglio deve essere accompagnato da MAGNESIO, dalle VITAMINE A, C, D, E, il calcio facilita l’assorbimento del ferro
La regolarizzazione del metabolismo del calcio dipende da due ormoni antagonisti il PARATORMONE, secreto dalle ghiandole PARATIROIDI, mentre la CALCITONINA è mobilizzata dalla TIROIDE, altri elemti che favoriscono la fissazione del calcio sono la VITAMINA D, gli ESTROGENI, i glucocorticoidi, l’ISTH, ormone della crescita, il GLUCAGONE.
Il CALCIO attiva anche l’ACTINA che è un enzima preposto alla contrazione muscolare, e per questo è essenziale al muscolo cardiaco, catalizza anche un enzima responsabile della coagulazione del sangue, interviene nella eccitabilità dei nervi e dei muscoli, in quanto è necessario per la liberazione a partire dalle terminazioni nervose di neuro-trasemttitori come l’ACETILCOLINA e la SEROTONINA e la NOREPINEFRINA, in vitro il calcio stimola la secrezione INSULINICA.

FUNZIONI ORGANICHE FACILITATE
Il Calcio regolarizza i rapporti tra il sodio il potassio ed il magnesio, protegge dal piombo e dallo stronzio 90, contribuisce al mantenimento dell’equilibrio acido-base, alla formazione ossea e dentaria, alla coagulazione, alla crescita, al ritmo cardiaco, alla trasmissione nervosa, alla contrazione muscolare. La meta’ degli elementi presenti nel corpo umano e’ costituito di calcio, il 99% si trova nelle OSSA, e DENTI, la deposizione del calcio dipende dal suo rapporto con il FOSFORO e la vitamina D, da particolari ormoni come CALCITONINA e PARATORMONE, e dagli ESTROGENI. Il calcio e’ importante perche’ regola la attivita’ del CUORE, dei MUSCOLI, del TESSUTO NERVOSO, e’ indispensabile per la COAGULAZIONE del SANGUE, facilita l’assorbimento del FERRO e regola l’azione di numerosi ENZIMI. Il calcio assunto prima di andare a letto facilita il sonno, è un tranquillante naturale, aiuta a calmare i nervi, assunto 20-40 minuti prima di dormire, favorisce il sonno profondo, inoltre aiuta per la produzione di energia, è utile per il sistema immunitario, insieme alla vitamina D protegge dai tumori colon rettali, abbassa il colesterolo ed aiuta nei disturbi cardiovascolari, mega dosi di calcio sotto controllo medico sembra che diminuiscano la pressione sanguigna. Il calcio aiuta nei dolori reumatici, è coadiuvante nel trattamento delle scottature, protegge contro gli effetti dannosi del sole, aiuta a prevenire il cancro della pelle, aiuta a far rimanere la pelle sana insieme alla vitamina A, sembra che questa combinazione è efficace contro il veleno della vedova nera e delle punture delle api ( ma rivolgersi sempre al medico e farso vedere in un pronto soccorso). Aiuta a prevenire le fratture ossee nelle donne post menopausa che soffrono di osteoporosi, il mal di testa può essere aiutato somministrando calcio, magnesio, vitamina D. Il Calcio previene anche la tensione premestruale ed i dolori mestruali, utile anche nei tremori alle dita Alcuni problemi di nefrite possono essere curati con somministrazione di calcio ( ma solo sotto controllo medico), aiuta anche ad eliminare i depositi di piombo, l’associazione calcio e vitamina D riduce l’incidenza di tumori all’intestino crasso, protegge anche dallo stronzio 9° radioattivo.( tenere sempre presente che è indispensabile una alimentazione sana e varia)
Il Calcio catalizza anche un enzima responsabile alla coagulazione del sangue, interviene nella eccitabilità dei muscoli e dei nervi, è essenziale per attivare le terminazioni nervose, di neurotrasmettitori come la acetilcolina, la serotonina, la norepinefrina, stimola anche la secrezione insulinica. AZIONE DEL CALCIO
Se si assumono dosi di calcio ionizzato con fenitoina e metionina, aiuta ad abbassare alti valori di istamina. Aiuta nei PROBLEMI OSSEI, rachitismo, ritardo nella crescita, difficoltà a formare il callo osseo, nella decalcificazione, nella carie dentaria, nelle slogature, negli strappi, nelle lombaggini Aiuta nei problemi NEUROMUSCOLARI, nei formicolii, nel prurito, nei gonfiori, nelle contatture, nei crampi, nella tetania, nella spasmofilia, nella perdita di impulso nervoso, nelle angosce, nell’aggressività, nell’insonnia, nel mal di testa. Utile nell’ATONIA BILIARE, nelle malattie CARDIOVASCOLARI, nelle varici, nelle emorroidi, nell’aritmia, nella tachicardia, nell’iinfarto, nei FIBROMI, nelle nelle SUPPURAZIONI CRONICHE INFETTE, nell’eczema, negli ascessi, nelle eruzioni nelle FISTOLE, essenziale in GRAVIDANZA, ALLATTAMENTO ( sotto controllo del ginecologo) APPLICAZIONI TERAPEUTICHE DEL CALCIO
Il Calcio è utile nei problemi ossei, rachitismo, ritardo nella crescita, per la formazione del callo osseo, nell’osteoporosi, nella decalcificazione, nella carie dentaria, nelle slogature, negli strapi, nelle lombaggini, di aiuto nei problemi neuromuscolari, come, formicolii, prurito, gonfiori, contratture, crampi, tetania, spasmofilia, perdita di impulso nervoso, angosce, aggressività. Insonnia, mal di testa. Atonia, biliare, malattie cardiovascolari, varici,emorroidi, aritmia, tachicardia, infarto, fibromi, suppurazioni croniche infette, eczema, acessi, eruzioni, fistole, gravidanza, allattamento. SINTOMI DA CARENZA DI CALCIO
extrasistole, insonnia, crampi muscolari, nervosismo, osteoporosi, carie dentaria, tetania i sintomi della tetania sono crampi muscolari, torpore alle braccia e alle gambe, i sintomi da carenza sono debolezza ossea, facilita’ a contrarre fratture, deformazione della colonna vertebrale, gobba, riduzione della statura, convulsioni, dolori lombari, alterazioni nella coagulazione del sangue, malformazione ossea, rachitismo, osteomalacia, osteoporosi, la carenza di calcio può anche essere dovuta ad una carenza della vitamina D, bassi livelli di calcio aumentano il rischio di ipertensione, carenze gravi provocano aritmie, demenza e convulsioni, le donne e gli uomini anziani soffrono spesso di carenza di calcio a causa della diminuita produzione di estrogeni.. Chi beve, chi usa antiacidi, chi segue diete ipocaloriche, ipercaloriche, chi mangia molte fibre, chi è intollerante al lattosio, chi usa il cortisone, le gestanti, chi è inattivo, chi è convalescente a letto, soffre spesso di carenza di calcio La carenza se leggera, provoca crampi, dolori alle giunture, palpitazioni cardiache, aumento del livello del colesterolo, polso debole, insonnia, rallentamento della crescita, irritabilità nervosa, unghie fragili, eczema, danni alla struttura dentale, carie.
Nella carenza estrema si ha difficoltà nella coagulazione sanguigna, emorragie
L’acido fitico, contenuto nei grani non lievitati può inibire l’assorbimento del calcio, lo stress, la mancanza di esercizio fisico, l’eccitazione, la depressione ostacolano l’assorbimento del calcio. SINTOMI DA TOSSICITA’ DA ECCESSO DI CALCIO
L’acido ossalico che si trova nella cioccolata, negli spinaci, nelle bietole, nei semi di soia, nelle mandorle, nelle noci, nella verza e nel rabarbaro se combinato con il calcio può causare calcoli ai reni ed alla cistifellea., le paratiroidi regolano l’assorbimento del calcio, se queste ghiandole non funzionano bene il calcio può accumularsi, è bene curarle
Uno squilibrio calcio-magnesio, crea accumulo nell’organismo, nei muscoli, nel cuore, nei reni, troppo calcio ostacola il sistema nervoso e muscolare, si possono avere muscoli contratti che non riescono a rilassarsi, se c’è eccesso di calcio nel plasma non avviene la coagulazione, l’eccesso di calcio inibisce l’assorbimento dello zinco e del ferro, chi soffre di calcoli renali è bene che non assuma integratori a base di calcio.
Un sovraccarico di calcio comporta URINE ACIDE, perdita di appetito, conati di vomito, stipsi, gastralgia, stanchezza, sonnolenza, palpitazioni, calcificazione dei tessuti molli, reni, pancreas, cornee, alveoli polmonari, arterie, articolazioni, un eccesso rallenta la circolazione sanguigna, e debilita a livello muscolare e nervoso, se c’è IPERPARATIROIDISMO, ipersecrezione del paratormone, si ha un eccessiva liberazione di calcio osseo che espone a rischio di calcoli renali. APPLICAZIONE TERAPEUTICHE DEL CALCIO
artrite, crampi muscolari, insonnia, PMS, disturbi della menopausa, nervosismo, dolori reumatici, iperfunzione tiroidea, ipertensione L’assunzione di calcio prevede dosi adeguate di magnesio, utile in presenza di colite, tumore all’intestino crasso (sotto controllo medico), diarrea, emorroidi, morbo celiaco, stitichezza, vermi, artrite, reumatismi, epilessia, insonnia, irritabilità, malattia mentale, morbo di Parkinson, nervosismo, tremori alle mani, vertigini, arteriosclerosi, ateroscerosi, colesterolo LDL, ipertensione, carie, denti fragili, piorrea, problemi ai denti alle gengive, crampi, dolori della crescita, crampi muscolari, tetania, catarattam sindrome di Meniere, fratture, mal di schiena, osteomalacia, osteoporosi, rachititismo, rachitismo, acne, bruciature solari, punture di ape, allergie, raffreddore comune, tubercolosi, nefrite, anemia, anemia perniciosa, diabete, emofilia, ulcera peptica, cefalea, unghia, febbre, intossicazione, invecchiamento, scottaure, sovrappeso ed obesità.La somministrazione del calcio è essenziale in gravidanza ( in presenza di patologie gravi e dei primi sintomi sentire sempre il proprio medico curante) SINERGISMI, Ca, con D, Mg, E, P, B12, Cu, Na, K, Se ANTAGONISMI, Ca, con C, P, B1, MG, K, A, NA, B6, S, FE, B3, MN, E, CR, B2, PB, ZN, Cd DOSE GIORNALIERA CALCIO
800mg / 900 mg, in gravidanza ed allattamento 1,5-2 grammi ( sentire sempre il proprio medico)
A mega dosi si può incorrere in tossicita’ e gravi effetti collaterali. CONTROINDICAZIONI DOSI PONDERALI DI CALCIO
Con dosi ponderali si possono avere rischi da sovraccarico, urina acida, frequente perdita di appetito, conati di vomito, stipsi, gastralgia stanchezza, sonnolenza, palpitazioni, calcificazione dei tessuti molli, ai reni, pancreas, cornee, alveoli polmonari, arterie, alle articolazioni.
Paradossalmente un sovraccarico di calcio produce un effetto opposto alla sua azione naturale, nel plasma sanguigno impedisce la circolazione, l’attività nervosa e muscolare può risultare debilitata da un apporto esagerato di calcio, in caso di IPERPARATIROIDISMO, ipersecrezione del PARATORMONE, si attua una liberazione del calcio osseo che espone il soggetto a calcoli renali. EFFETTI COLLATERALI DA ASSUNZIONE IMPROPRIA DI SUPPLEMENTI A BASE DI CALCIO
Il calcio interferisce con i farmaci vasodilatatori coronarici, va assunto con cautela da chi assume alte dosi di vitamina D CALCIO IN OLIGOELEMENTO www.erboristeriaedaltro.com/OLIGOELEMENTI
Utile come REMINERALIZZANTE, ROCOSTITUENTE del tessuti ossei, REGOLATORE DELLA CONTRAZIONE MUSCOLARE in particolare CARDIACA, permette la liberazione dei NEUROTRASMETTITORI e la permeabilità delle membrane, favorisce l’attività delle piastrine. Utile per l’ARTROSI, l’OSTEOPOROSI, la CARIE, la DEMINERALIZZAZIONE, le FRATTURE, il RACHITISMO,i RITARDI NELLA CRESCITA, i problemi neuromuscolari ,la SPASMOFILIA, in gravidanza, nella coagulazione, la formulazione come oligoelemento è biodisponibile sotto forma di gluconato, regola il metabolismo del calcio, attiva gli enzimi digestivi, regola l’attività neuromuscolare, potenzia i meccanismi di difesa immunitari, le turbe del metabolismo del calcio, l’osteoporosi, la decalcificazione ossea, la carie BIBLIOGRAFIA J.I.Rodale e collaboratori ” Il libro completo dei minerali per la salute” Ed Giunti Martello
Staff del Prevention Magazine ” Il libro completo delle vitamine” Ed Giunti Martello
Sheldon Soul Hendler ” Enciclopedia delle Vitamine e dei Minerali” Ed Tecniche Nuove
Adolfo Panfili ” Medicina Ortomolecolare” Tecniche Nuove
Gayla J. Kirschmann – John D. Kirschmann ” Almanacco della Nutrizione ” Alfa Omega Editrice Roma
Patrick Holford ” Guida completa alla nutrizione” Ed. Tecniche Nuove

Fonte: http://www.erboristeriaedaltro.com/MINERALI%20CALCIO.htm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *