Alici marinate

Stampa / Print
Scritto da Dr Francesco Perugini Billi
Martedì 31 Ottobre 2006 15:40
Le Alici sono un’ottima fonte di acidi grassi omega-3 e altri importanti nutrienti. Per loro natura, gli omega-3 sono molto sensibili alla cottura. Per questo il pesce fritto non ha dimostrato le proprietà protettive attribuite ai prodotti del mare. Se volete trarre il massimo da questo dono di Madre Natura, provatelo marinato.

alici_300.jpg

Ingredienti

  • Alici fresche 400 g
  • Limoni freschi 4-6 (a seconda delle dimensioni)
  • Olio di oliva extravergine circa 1 cucchiaio
  • Sale un pizzico
  • Aglio 3-4 spicchi

Dopo aver eviscerato le Alici, eliminate testa e lisca. Lavatele con cura sotto l’acqua corrente. Scolatele e asciugatele bene con un panno pulito. Asciugarle bene è molto importante per il risultato finale.

Adesso, prendete una teglia larga e bassa. Spremete il primo limone (evitate i semi) in modo da bagnare il fondo della teglia. Adagiatevi sopra le alici aperte, ben stese e possibilmente in un solo strato. Spremete il resto dei limone, così da coprire completamente tutto il pesce. Accertatevi che siano tutti sommersi dal limone. Spargete un po’ di sale, un filo d’olio e infilate a casaccio l’aglio che avrete precedentemente affettato.

alici_5_300.jpg

Coprite la teglia con un panno pulito. Il pesce deve macerare per circa 4 ore a temperatura ambiente. L’olio “cuocerà” le Alici, la cui carne assumerà un colore biancastro. Una volta pronte, potete anche metterle in un contenitore chiuso e tenerle in frigorifero per qualche giorno. Mangiatele così come sono o aggiungetele ad altre pietanze. Evitate di cucinarle, altrimenti è inutile far tutto questo lavoro! Alcuni, se le mangiano la mattina con una bella fetta di pane integrale (quello vero, possibilmente) e un po’ di buon e salutare burro biologico.

Per quanto riguarda gli omega-3 (EPA e DHA), a cui sono riconosciuti miriadi di effetti positivi sulla salute, tra cui la prevenzione del rischio cardiovascolare, circa 14 di queste alici (100 g) contengono un totale di 0,85 g di omega-3. Inoltre, le Alici così preparate, forniscono vitamina C (uno dei più potenti antiossidanti), che a sua volta facilità l’assorbimento del ferro dalle alici stesse.

alici_4_300.jpg

Tra i minerali spiccano il calcio (148 mg %) il fosforo (196 mg %) il magnesio (22 mg %), lo zinco (4,20 mg %, il ferro (2,8 mg %) e il rame (1 mg %). I meno delicati e schizzinosi, possono godere interamente di tutti i nutrienti presenti nelle Alici se nella preparazione evitano di eliminare la testa e le lische (almeno nei pesci più piccoli). Si ottiene così un ulteriore beneficio per quanto riguarda la prevenzione dell’ osteoporosi………non ci sono solo i latticini sul pianeta!

Fonte:http://www.dottorperuginibilli.it/index.php/-archivio-ricette-/64

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *