Nucleare a Porta a Porta: dilettanti allo sbaraglio

Stampa / Print
E’ stato uno spettacolo deprimente. Il 28 Febbraio si sono incontrati a Porta a Porta l’ex ministro Ferrero di Rifondazione Comunista e l’attuale ministro delle Attività produttive Claudio Scajola per giudicare sull’entrata dell’Italia nel nucleare. Si mettevano fuori dati e cifre da parte di tutti e due davanti a milioni di persone. Ferrero ha buttato lì una gamma di affermazioni tecniche assolutamente non documentate, alla presenza di non tecnici. E il ministro Scajola si è difeso quasi balbettando. Ad esempio Ferreo ha affermato che una centrale nucleare di terza generazione dura 20 anni, e Scajola non lo ha contraddetto; ma le centrali di terza generazione durano 60 anni! E come poteva farlo da solo Scajola, essendo un laureato in giurisprudenza? Ferrero poi, è un perito industriale, non si sa di che cosa. Poi c’era, udite udite, persino un ingegnere nucleare, il presidente dell’Autority per l’Energia, che ha detto che, essendo al di sopra delle parti, non poteva dare pareri. Leggi tutto

Fonte: http://amici-di-galileo.blogspot.com/2009/03/nucleare-porta-porta-dilettanti-allo.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *