Stampa / Print
Non più il G8 ma il G20 per affrontare i problemi economici globali: è lo scenario che si apre dopo l’avvio del summit di Pittsburgh. In particolare, sarebbero i paesi emergenti ad acquistare peso nel Fondo monetario internazionale, a scapito degli europei.

Secondo Le Monde, il G20 potrebbe diventare il pilota dell’economia mondiale, dato che i paesi membri rappresentano l’85 per cento del prodotto interno lordo mondale.

Tra gli altri progetti da affrontare, la questione dei bonus per i traders e quella dei paradisi fiscali. E le agenzie di stampa parlano di “nuovo ordine mondiale”.

Fonte: http://www.internazionale.it/home/?p=6892

About the author

Related Post

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità di materiale sugli argomenti trattati. Pertanto, non può considerarsi prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della Legge n. 62 del 7.03.2001 e leggi successive.